Lo Stato interposto tra medico e paziente

Il Compleanno più Bello arturo villa

Un potere mondiale con i suoi riflessi finanziari, economici, industriali, politici, commerciali.
La comunità scientifica Pontifica, in maniera Dogmatica e Incontestabile e infallibile
Chi contesta le affermazioni della comunità scientifica è un Eretico

Hanno creato, un Gruppo di Potere e lo hanno chiamato Comunità Scientifica.
Il gruppo ha diritto di scomunicare o approvare le iniziative scientifiche che poi diventano commerciali.

Hanno esagerato - Questo potere gestisce le carriere universitarie,
Gestiscono Successo, Prestigio, Notorietà anche internazzionale di alcuni soggetti..!

 



 

Motore di Ricerca Interno
CARC. EPATICO  
PROTOCOLLO 123     
PROTOCOLLO SFLTV5     
IRCAV 1     
IRCAV 2     
IRCAV 3     
IRCAV 4     
VIDEO IRCAV     
QUADRO CLINICO     
PILASTRI  
SUCCHI VERDI     
ACQUA KANGEN     
SYNCHROLEVELS     
ALOE ARBORESCENS     
GANODERMA LUCIDUM     
ASCORBATO POTASSIO     
ALIMENTAZIONE  
ALIMENTAZIONE 1     
ALIMENTAZIONE 2     
ALIMENTAZIONE 3     
ALIMENTAZIONE 4     
ALIMENTAZIONE 5     
ALIMENTAZIONE 6     
TABELLE ALIMENTARI     
RICETTE SALUTARIANE     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
STRUMENTI IRCAV  
CERTIFICO IO     
LA LIBRERIA     
PERCORSO     
LA SCELTA     
SORAFENIB     
IL CANCRO     
TUTTI I VIDEO  
VIDEO SUCCHI VERDI     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
VIDEO ACQUA KANGEN     
VIDEO IRCAV     
CANALE YOUTUBE     
INFODAY  

 

La scienza dietro Jiaogulan

 

Più ricerca è necessaria. Jiaogulan è un integratore a base di erbe e non un farmaco, trattamento o cura. Tuttavia può essere un integratore utile per la terapia del cancro.

Potenziali effetti inibitori diretti sui tumori

Un'osservazione preliminare di effetto preventivo e il blocco di Gynostemma pentaphyllum (Thunb) Makino sul cancro esofageo nei ratti. Hua Xi Yi Ke Da Xue Xue Bao. 1995

In questo studio i ricercatori hanno scoperto che i ratti iniettati con un noto cancerogeno sviluppato tumori meno e meno frequenti quando di ingerisco acqua infuso con Jiaogulan. Lo sviluppo del cancro è stato anche in ritardo di circa 6 settimane suggeriscono i ricercatori che Jiaogulan stava avendo un effetto inibitorio diretto

(continua)

 

 

Licopodio o Erba Strega (Lycopodium clavatum)

Di norma il Licopodio viene chiamato anche Musco clavate, Braghe d'orso, Erba di surfaru, Colàt, Muscu terrestri.

Questa pianta sempreverde assomiglia ad un muschio strisciante sulla terra di bosco e forma tralci lunghi da uno a due metri con radicette sottilissime. Da questi tralci si diramano dei piccoli steli, lunghi sette-dieci centimetri, che si biforcano ancora e si presentano soffici al tatto.

D'estate questa pianta quadriennale sviluppa dei coni giallastri contenenti II polline (farina di Licopodio), che viene impiegato in omeopatia su piaghe da sfregamento

 

(continua)

 

Il THC della canapa UCCIDE COMPLETAMENTE IL CANCRO!!!

Biologa Molecolare spiega come il THC della canapa UCCIDE COMPLETAMENTE IL CANCRO!!!

All’Università Complutense di Madrid, in Spagna, la dottoressa Christina Sanchez sta studiando, da oltre un decennio, gli effetti antitumorali del THC, il principale componente psicoattivo della cannabis.

In un video spiega esattamente come il THC uccida del tutto le cellule tumorali, senza alcun effetto negativo per le cellule sane.

La sua ricerca si somma a quella dello scienziato britannico Wai Liu, oncologo presso l’Università di scuola medica di Londra, St. George.

La ricerca della dottoressa Liu rivela anche come il THC abbia potenti caratteristiche anticancro e come possa significativamente sbarrare i percorsi che permettono al tumore di crescere.

 

(continua)

 

 

Germanio organico

 

Proprietà del germanio organico

Il Germanio Organico (Ge 132 o Betacarboxyethylgermanium Sesquioxidum) è un minerale traccia, un composto organometallico del germanio scoperto dal Dr Kazuhiko Asai nel 1945 e sintetizzato il primo Germanio Organico verso la fine degli anni 60 (2967), i cui effetti positivi sono ormai molto noti e studiati.

 

Nel suo libro, “Miracle Cure: Organic germanium” descrisse gli esperimenti eseguiti utilizzando un composto organico del germanio, il Ge-132. Ora il Dr. Asai è a capo della “Asai Germanium Clinic” riuscendo a trattare molte patologie col solo utilizzo del germanio liquido.


(continua)

 

Il selenio aumenta la produzione di linfociti T

Il selenio è un “non metallo”, disponibile sotto forma di seleniuro ed in solfuri minerali.

È assorbito al 90% a livello intestinale, distribuendosi in particolar modo nei tessuti di: milza, fegato, reni e cuore.

La quantità raccomandata varia da 50 a 75mcg al giorno. La funzione principale del selenio risiede nella sua importanza nella creazione dell’enzima del glutatione perossidasi (il più potente antiossidante presente nel nostro corpo), che va a sommarsi al glutatione.

È in grado di aumentare le capacità antiossidanti delle vitamine C ed E. Inoltre attiva la formazione del famoso coenzima Q10 (altro antiossidante che facilita il trasporto dell’ossigeno a livello cellulare).

 

(continua)

 

I polisaccaridi

 

I carboidrati di interesse alimentare possono essere divisi in tre categorie:

monosaccaridi; oligosaccaridi; polisaccaridi.

I monosaccaridi comprendono le molecole più semplici, direttamente assorbibili senza bisogno di processo digestivo: i più diffusi sono il glucosio, il fruttosio (presente nella frutta), il galattosio (che non esiste libero negli alimenti, ma è prodotto durante la digestione enzimatica del lattosio nell'intestino), il mannosio (che si trova legato a molte proteine).

Gli oligosaccaridi sono costituiti da poche unità di monosaccaridi: i più diffusi sono i disaccaridi (con due molecole di monosaccaridi), tra cui il saccarosio (formato da una molecola di glucosio più una di fruttosio), cioè il comune zucchero da cucina;


(continua)

 

 

“La cellula è immortale”

 

Non esiste la morte naturale.

Tutti i casi così definiti sono soltanto il punto finale di una Progressiva Acidificazione dell’Organismo”

Dr. George W. Crile, uno dei più famosi chirurghi al mondo

 

In passato è stato dimostrato che una cellula potrebbe vivere per un tempo indeterminato in perfetta salute.

E’ stato dimostrato realmente in laboratorio da un famoso premio Nobel. Un famoso fisiologo francese, Alexis Carrel, al Rockefeller Institute for Medical Research, mantenne in vita il cuore di un pollo per circa 30 anni in una soluzione salina (che conteneva minerali nelle stesse proporzioni di quelle del sangue del pollo) che egli rinnovava tutti i giorni.

 

(continua)

 

 

I mitocondri sono il segreto della longevità

Nel 1935 il Dottor Mc Cay e il suo gruppo di ricercatori della Cornel University dimostrarono che i topi più longevi seguivano una dieta ipocalorica (con il 3040% in meno di calorie, riuscivano a vivere il 50% in più dei loro coetanei che si cibavano di normali quantità caloriche).

Dopo l’autopsia, nel 50% dei topi longevi, non sono state ravvisate malattie degenerative, imputando il loro decesso alla vecchiaia. Tali esperimenti negli anni successivi sono stati ribaditi da scienziati di tutto il mondo, ottenendo i medesimi risultati, anche con altri animali.

Non sono stati ancora effettuati studi sugli esseri umani (per l’impossibilità di seguirli per 100 anni), ma già possiamo verificare l’esattezza di tale teoria, osservando alcune popolazioni tra le più longeve del pianeta.

 

(continua)

 

E arrivata la quarta Tac amici - positiva anche questa

Abbiamo superato la metà del ponte.....



La vita, una VITA intensa, ci attende....

16 mesi fa pensavamo alla MORTE

Oggi si parla solo di VITA - vita da consumare TUTTA

(leggi documenti)

 

 

NON VOGLIO MORIRE

 

La mia MENTE mi ammala - La mia MENTE mi guarisce




Ho sempre creduto nella mia mente....:


Nella mia mente e nel mio sistema immunitario......
da subito ho creduto e puntato tutto su questo CONNUBIO.....


tutto il resto è costruito attorno questi due verbi..
.

Il MIO sistema immunitario, la MIA mente...

Chi mi conosce lo sa, dico spesso, :

la mia mente mi ammala, la mia mente mi guarisce...

Il lavoro sulla mente è la parte più difficile ma anche più fascinante
del protocollo che portiamo avanti noi all'IRCAV di cesena ;-)


All'ircav pensiamo che l'aspetto emotivo che consideriamo di forte valenza possa essere trasmesso agli altri

La parte più difficile sarà motivare le persone impaurite ............

ADESSO NOI DOBBIAMO GUARIRE ..
(continua)

 

 

 



LA STRADA MENO BATTUTA NEL BOSCO......

studia molto il tuo corpo umano...
cerca di capire come funziona...
solo il fatto di capirlo fa guarire....

se capisci cosa succede dentro di te ogni momento....
ti viene voglia di prendere questa strada seriamente.......

perchè devi sapere, questa strada fantastica non è regalata....
se la prendi CI DEVI CREDERE....
perchè nel credo sta una fetta importante del reset necessario al tuo corpo per auto-guarirsi...

Capisci amico mio?

AUTO - GUARIGIONE......

Il tuo corpo, il mio corpo, sono lo strumento migliore che abbiamo a disposizione per ripararlo..

il nostro corpo SA RIPARARSI.....

poi imposta la tua testa alla ricerca dell' AMORE...

cerca amore in ogni cosa.......

persegui l'amore..
e fatti un culo del diavolo...... ----

 

il miracolo arriva ;-)

 

---- DIO..... cercate DIO dentro di voi....... io l'ho TROVATO...... voglio il vostro bene

 

 

I MERIDIANI

I dodici meridiani principali sono presenti su entrambi i lati del corpo e fanno circolare il “KI” in tutto l'organismo. Anche se l'energia che circola è sempre la stessa vi sono cinque meridiani che operano in profondità (chiamati yin), e cinque che operano in superfice (chiamati yang).

 

 

 

 



 

 

L’Artemisia annua distrugge i tumori?

 

L’Artemisinina e i suoi derivati stanno riscuotendo molto interesse nel campo della ricerca per la loro capacità di eliminare selettivamente le cellule tumorali.

È interessante notare che i dimeri dell’artemisinina hanno mostrato attività anti-cancro più potente diella forma monomerica.

La captazione del ferro intracellulare è regolata dal recettore di transferrina (TfR), e l’attività di artemisinina dipende dalla disponibilità di ferro.

I ricercatori hanno visto che all’Artemisinina, liberando radicali liberi, colpisce selettivamente le cellule contenenti eccessive quantità di ferro (le cellule tumorali ne contengono molto più della media) portandole all’eliminazione. L’ Artemisinina contiene una porzione endoperossidasica che può reagire con il ferro per formare radicali liberi citotossici.

 

 

(continua)

 

 

I radicali liberi, cosa sono

I radicali liberi sono molecole fortemente instabili e reattive perché hanno perso un elettrone, cioè una carica negativa.

Nel loro tentativo di ossidare le molecole circostanti per rubar loro l’elettrone che hanno perso, possono attaccare le membrane cellulari, in un processo chiamato “processo ossidativo”, esponendo, così, le cellule agli attacchi di agenti nocivi.

Per capire bene di cosa si parla bisogna spingersi verso dimensioni piccolissime, infinitesimali, fino all'atomo.

 

(continua)

 

 

 

Storia delle vitamine anticancro

E 'iniziato 30 anni fa con la vitamina A:

 

 

l'idea che alcuni tipi di cancro potrebbero essere causati da carenze vitaminiche.

Modelli sperimentali animali ci ha portato alla nozione che il rischio di cancro potrebbe essere "materialmente" ridotto del supplementazione con beta-carotene, un precursore retinolo .

 

Sebbene tale idea era seducente, eravamo tutti delusi quando due grandi studi randomizzati controllati che ha avuto inizio nel 1985 in Finlandia e negli Stati Uniti hanno registrato un aumento del 18% del rischio di cancro ai polmoni causato da alte dosi di supplementazione di beta-carotene e di un 28% maggiore del polmone rischio di cancro causato da una combinazione di beta-carotene e retinolo . La vitamina A era era finita.

 

 

(continua)

 

 

Il tumore ha un segreto: non invecchia (e riparte più forte)

Le cellule del cancro «bombardate» da chemio o radioterapia in un primo tempo invecchiano e muoiono, ma poi mettono in atto l’elisir di giovinezza

Per circa un decennio, scienziati coinvolti nella ricerca sul cancro hanno cercato di comprendere come le cellule tumorali bloccano l’invecchiamento. Disinnescano i meccanismi alla base della naturale senescenza, preludio alla «morte» di ogni cellula dell’organismo.

Il meccanismo serve anche a sconfiggere il tumore stesso, in quanto la malattia (qualunque essa sia) o una mutazione genetica vengono contrastate con un rapido invecchiamento e il successivo suicidio (apoptosi) dell’unità malata o difettosa.

 

(continua)

 

I marcatori tumorali (tumor markers)

I marcatori tumorali (tumor markers)

I marcatori tumorali sono proteine, ormoni o altre sostanze presenti nel tumore o circolanti nell'organismo che possono segnalare la presenza di un tumore o di alcune sue caratteristiche.

Si tratta di sostanze, infatti, che vengono sintetizzate direttamente dalle cellule neoplastiche:

più raramente sono prodotte dall'organismo in risposta allo sviluppo del tumore.

In alcune forme tumorali questi esami permettono di stabilire il grado di aggressività della neoplasia, anche indipendentemente dalle sue dimensioni.

Più diffusa è la loro utilizzazione durante o dopo la cura allo scopo di stabilire se è in atto una ripresa della malattia. Mentre le altre indagini diagnostiche (esame istologico, radiografie, ecografie, RM) evidenziano direttamente la presenza di un tumore, i marcatori tumorali ne rilevano la presenza soltanto indirettamente come il tuono fa con il fulmine.

(continua)

 

Liv.52 - Medicina Ajurvedica

 

Gli ingredienti naturali presenti in Liv.52 presentano PROPRIETÀ potenti epatoprotettive contro epatotossicità indotta chimicamente.

 

Himalaya Liv.52 svolge un ottima protezione epatica direttamente sul parenchima epatico e promuove la rigenerazione epatocellulare. L'attività antiperossidativa di Himalaya Liv.52 previene la perdita di integrità funzionale della membrana cellulare, mantiene citocromo P-450 ( un gruppo grande e diversificato di enzimi che catalizzano l'ossidazione delle sostanze organiche ), accelera il periodo di recupero e assicura un rapido ripristino della funzioni epatiche. Facilita la rapida eliminazione di acetaldeide e previene eventuali danni epatici indotti dall'alcol.

 

(continua)

 

Minerali organici e inorganici

 

Quando si parla di acqua, e di quale tipo è meglio usare (soprattutto quando si parla di acque in bottiglia), spesso e volentieri si discute di minerali, e di quali benefici essi apporterebbero, e di conseguenza si consiglia un’acqua piuttosto che un’altra, e nel caso di acque trattate, sovente viene tirata fuori la questione dei minerali, e cioè che l’acqua (nel caso di trattamento ad osmosi inversa) verrebbe sì pulita, ma anche privata dei minerali tanto cari al corpo umano.

 

Questa è diventata ormai una sfida all’ultimo colpo tra chi sostiene che l’acqua deve avere i minerali e chi invece sostiene che i minerali buoni sono quelli organici e non quelli contenuti nell’acqua in quanto inorganici, ma nessuno dei due contendenti spiega perché dovrebbe essere in un modo piuttosto che nell’altro, e soprattutto nessuno spiega esattamente quali sono le differenze tra organici e inorganici, al che ho deciso di scrivere qualcosa a riguardo per mettere un pochino di ordine.

 

(continua)

 

 



 

CARC. EPATICO  
PROTOCOLLO 123     
PROTOCOLLO SFLTV5     
IRCAV 1     
IRCAV 2     
IRCAV 3     
IRCAV 4     
VIDEO IRCAV     
QUADRO CLINICO     
PILASTRI  
SUCCHI VERDI     
ACQUA KANGEN     
SYNCHROLEVELS     
ALOE ARBORESCENS     
GANODERMA LUCIDUM     
ASCORBATO POTASSIO     
ALIMENTAZIONE  
ALIMENTAZIONE 1     
ALIMENTAZIONE 2     
ALIMENTAZIONE 3     
ALIMENTAZIONE 4     
ALIMENTAZIONE 5     
ALIMENTAZIONE 6     
TABELLE ALIMENTARI     
RICETTE SALUTARIANE     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
STRUMENTI IRCAV  
CERTIFICO IO     
LA LIBRERIA     
PERCORSO     
LA SCELTA     
SORAFENIB     
IL CANCRO     
TUTTI I VIDEO  
VIDEO SUCCHI VERDI     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
VIDEO ACQUA KANGEN     
VIDEO IRCAV     
CANALE YOUTUBE     
INFODAY  

CARC. EPATICO  
PROTOCOLLO 123     
PROTOCOLLO SFLTV5     
IRCAV 1     
IRCAV 2     
IRCAV 3     
IRCAV 4     
VIDEO IRCAV     
QUADRO CLINICO     
PILASTRI  
SUCCHI VERDI     
ACQUA KANGEN     
SYNCHROLEVELS     
ALOE ARBORESCENS     
GANODERMA LUCIDUM     
ASCORBATO POTASSIO     
ALIMENTAZIONE  
ALIMENTAZIONE 1     
ALIMENTAZIONE 2     
ALIMENTAZIONE 3     
ALIMENTAZIONE 4     
ALIMENTAZIONE 5     
ALIMENTAZIONE 6     
TABELLE ALIMENTARI     
RICETTE SALUTARIANE     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
STRUMENTI IRCAV  
CERTIFICO IO     
LA LIBRERIA     
PERCORSO     
LA SCELTA     
SORAFENIB     
IL CANCRO     
TUTTI I VIDEO  
VIDEO SUCCHI VERDI     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
VIDEO ACQUA KANGEN     
VIDEO IRCAV     
CANALE YOUTUBE     
INFODAY  

 

 

 

I Tannini di Castagno

 

I TANNINI

La corteccia e il legno del castagno sono ricchi di tannini che possono essere impiegati nelle concerie.

I tannini sono composti polifenolici comuni nelle piante vascolari. Sono sostanze con peso molecolare elevato, anche per i legami con altri composti come il glucosio.

Analisi su estratto tanninico di castagno hanno evidenziato la presenza di tannini ellagici costituiti prevalentemente dai due isomeri vescalgina e castalgina.

La vescalgina e la castalgina sono composte da cinque anelli di acido gallico esterificati ad una molecola di glucosio, nella sua forma aperta. I due composti sono epimeri in C1 del glucosio. (Pizzi et al., 2009) :

Struttura chimica dei principali polifenoli identificati in tessuti di castagno (Docarmo et al., 2009)

 

(continua)

 

 

L'Ambiente Oncologico

I tumori fanno parte di un normale meccanismo biologico di risposta del sistema corpo/cervello agli insulti psichici e/o biochimici, e continuamente vengono generati e riassorbiti senza che nella stragrande maggioranza dei casi ce se ne accorga.

Il cancro è un tumore che è momentaneamente sfuggito al controllo del corpo, ma se il corpo è sano il cancro può ancora ritornare sotto controllo e regredire fino a scomparire.

Un tumore che progredisce troppo non è tanto dannoso di per sé, ma piuttosto perché consuma le risorse del corpo (i nutrienti) oppure perché la sua massa ostacola le funzioni fisiologiche, comprime organi e tessuti, ecc.

(continua)

 

INTRODUZIONE ALL’OMEOPATIA

Il padre fondatore dell’omeopatia è il medico tedesco Samuel Hahnemann, autore del testo di riferimento della materia omeopatica “Organon of medical art” (L’Organon dell'arte di guarire, prima edizione 1810).

L’omeopatia ha dunque 200 anni di vita.

Per capire cos’è esattamente l’omeopatia si può partire dall’origine del nome: esso deriva dal greco "omòios" (simile) e "pathos" (malattia).

(continua)

 

Come ricordare lo scopo della tua Anima. Ecco i 7 passaggi!


Ti sei mai chiesto qual è lo scopo della tua Anima?

Credo che sia un concetto che accende la curiosità di ognuno di noi.

Abbiamo il desiderio di sapere cosa “dobbiamo” fare, qual è lo scopo per cui siamo qui, ora, su questa terra. Alcune persone sembrano sapere quello che vogliono fare della loro vita fin dalla giovane età, mentre altri vanno avanti di anno in anno senza mai sapere qual è il loro scopo.

La stragrande maggioranza delle persone che soffrono, o hanno sofferto delle forme più profonde di depressione, non sono quelle che hanno vissuto grandi traumi, ma sono quelle che sentono di aver perso il senso della loro vita, di non sapere qual è il loro scopo, a prescindere della loro età.

Questo sembra essere vero anche per gli adolescenti e i giovani adulti, soprattutto nei periodi di crescita più “difficili” per loro.

Il Dizionario della Lingua Italiana definisce come “scopo”: “Un fine, un intento che si vuole ottenere, la persona o la cosa che è oggetto delle proprie aspirazioni.”

Di conseguenza, la ricerca di uno scopo indica la ricerca della propria ragione di vita su questa terra. Come esseri umani, abbiamo un profondo bisogno di appartenenza e un profondo bisogno di essere amati. Quando viviamo in base allo scopo della nostra anima, la nostra vita prende colore, passione e sentiamo di nuovo un senso di appartenenza al tutto.

Di seguito sono elencati i 7 passaggi che possono aiutarti a ricordare e vivere tutti i giorni lo scopo della tua anima:

(continua)

 

 

Deficiente Attivita Organica

Disegno - Evoluzione da salute a malattia passando per lo squilibrio termico del corpo.

Elaborazione di Corrado Tanzi, su disegni estratti dal libro "La Medicina Naturale alla portata di tutti" di M. Lezaeta Acharan ed. Baccichetti Conegliano e "Retrouver et conserver sa santé par le Sauna" di Alain Rousseau ed. Groupe Hemmerlé, Paris.

In questo disegno ho chiarito come il raffreddamento periferico, molto elevato alle estremità (come da me rilevato con termometro professionale a infrarossi), sia sempre concomitante ad un elevarsi spesso oltre misura della temperatura viscerale, in grado variabile più elevata a seconda dei casi.

Tutte le infermità (ammalamento = malattia = sintomi) costituiscono sempre uno squilibrio termico

(continua)

 

Stadi Del Cancro


La gravità di un cancro è determinata in parte dai risultati della biopsia come descritto a grandi linee nel referto patologico. Conoscere in dettaglio lo sviluppo della patologia è importante per identificare un appropriato trattamento terapico in base al particolare tipo di cancro e al soggetto trattato.

Tuttavia, è importante sottolineare che, sebbene conoscere lo stadio di sviluppo del cancro sia importante, la prognosi può essere compromessa anche da altri fattori, quali l'età del paziente e altri fattori di salute correlati.

 

(continua)

 

Scoperta Russa: le parole e le frequenze influenzano e riprogrammano il DNA

Il DNA umano è un Internet biologico, superiore, sotto molti aspetti, a quello artificiale.

La più recente ricerca scientifica russa spiega, direttamente o indirettamente, fenomeni quali la chiaroveggenza, l’intuizione, gli atti spontanei ed a distanza di cura, l’auto-guarigione, le tecniche di affermazione, la luce o aure insolite intorno alle persone (concretamente, dei maestri spirituali), l’influenza della mente sui modelli climatici e molto ancora.

Inoltre, ci sono segni di un tipo di medicina completamente nuova nella quale il DNA può essere influenzato e riprogrammato dalle parole e dalle frequenza SENZA sezionare e rimpiazzare geni individuali.

Solo il 10% del nostro DNA viene utilizzato per costruire le proteine. Questo subcomplesso di DNA è quello che interessa i ricercatori occidentali che lo stanno esaminando e catalogando. L’altro 90% è considerato “DNA spazzatura”.

Tuttavia, i ricercatori russi, convinti che la natura non è stupida, hanno riunito linguisti e genetisti per intraprendere un’esplorazione di quel 90% di “DNA spazzatura”.

(continua)

 

 

 

 

 

 

La cura del cancro richiede una massiccia pulizia del fegato, del colon e dei reni.


Noi trascorriamo tutta la nostra esistenza negando la malattia e la morte, cosicche´, quando ci troviamo a doverle affrontare, non solo siamo impreparati, ma dobbiamo ricostruire il nostro intero sistema di valori.

Niente potrà curare il vostro cancro se continuate a mangiare carni adulterate, usare prodotti farmaceutici, impiegare cosmetici e prodotti per la cura personale contenenti prodotti chimici tossici, spruzzare antiparassitari sul vostro prato ed usare creme solari inappropriate.

Il consumo di carni trattate con il nitrito di sodio è nocivo per la vostra salute quasi quanto fumare sigarette

(continua)

 

 

 

Cos’è il Resveratrolo?

Cos’è il Resveratrolo?

Il resveratrolo è una molecola di origine vegetale estratto principalmente dal Polygonum Cuspidatum, una pianta che già gli antichi conoscevano e usavano per le sue proprietà lassative. Le radici di questo vegetale contengono un’elevatissima concentrazione di resveratrolo, in quantità anche 400 volte superiori rispetto a quelle dell’uva e del vino, altre due sostanze in cui questo polifenolo è presente.

Il resveratrolo si trova inoltre nelle bacche, nelle arachidi e nei pinoli. Da ormai diversi anni questa sostanza ha attirato l’attenzione dei medici e dei ricercatori, poiché molti studi condotti in vitro ne hanno dimostrato le numerose proprietà benefiche.

 

(continua)

 

Chlorella e metalli pesanti...


(NaturalNews) Quello che state per leggere è vero al 100% per quanto a mia conoscenza, tutto è iniziato nel settembre del 2012 quando eravamo in procinto di lanciare il News Store naturale e ricevere la certificazione biologica del USDA.

Sapevo che volevamo offrire clorella sotto il nostro marchio, ma avevo sentito da alcune fonti, voci che affermavano che clorelladi erano contaminati da metalli pesanti, pesticidi e persino residui farmaceutici.

Ho cominciato a chiedere in giro e rapidamente scoperto che nessuno aveva fatto prove di laboratorio su una vasta selezione di clorella per determinare i livelli di contaminazione di clorella da diversi paesi e fonti. Questo mi ha sorpreso, e ho deciso di assumersi il compito di me

 

(continua)

 



 

 

 

L’Artemisia annua distrugge i tumori?

 

L’Artemisinina e i suoi derivati stanno riscuotendo molto interesse nel campo della ricerca per la loro capacità di eliminare selettivamente le cellule tumorali.

È interessante notare che i dimeri dell’artemisinina hanno mostrato attività anti-cancro più potente diella forma monomerica.

La captazione del ferro intracellulare è regolata dal recettore di transferrina (TfR), e l’attività di artemisinina dipende dalla disponibilità di ferro.

I ricercatori hanno visto che all’Artemisinina, liberando radicali liberi, colpisce selettivamente le cellule contenenti eccessive quantità di ferro (le cellule tumorali ne contengono molto più della media) portandole all’eliminazione. L’ Artemisinina contiene una porzione endoperossidasica che può reagire con il ferro per formare radicali liberi citotossici.

 

 

(continua)

 

 

I radicali liberi, cosa sono

I radicali liberi sono molecole fortemente instabili e reattive perché hanno perso un elettrone, cioè una carica negativa.

Nel loro tentativo di ossidare le molecole circostanti per rubar loro l’elettrone che hanno perso, possono attaccare le membrane cellulari, in un processo chiamato “processo ossidativo”, esponendo, così, le cellule agli attacchi di agenti nocivi.

Per capire bene di cosa si parla bisogna spingersi verso dimensioni piccolissime, infinitesimali, fino all'atomo.

 

(continua)

 

 

 

Storia delle vitamine anticancro

E 'iniziato 30 anni fa con la vitamina A:

 

 

l'idea che alcuni tipi di cancro potrebbero essere causati da carenze vitaminiche.

Modelli sperimentali animali ci ha portato alla nozione che il rischio di cancro potrebbe essere "materialmente" ridotto del supplementazione con beta-carotene, un precursore retinolo .

 

Sebbene tale idea era seducente, eravamo tutti delusi quando due grandi studi randomizzati controllati che ha avuto inizio nel 1985 in Finlandia e negli Stati Uniti hanno registrato un aumento del 18% del rischio di cancro ai polmoni causato da alte dosi di supplementazione di beta-carotene e di un 28% maggiore del polmone rischio di cancro causato da una combinazione di beta-carotene e retinolo . La vitamina A era era finita.

 

 

(continua)

 

 

Il tumore ha un segreto: non invecchia (e riparte più forte)

Le cellule del cancro «bombardate» da chemio o radioterapia in un primo tempo invecchiano e muoiono, ma poi mettono in atto l’elisir di giovinezza

Per circa un decennio, scienziati coinvolti nella ricerca sul cancro hanno cercato di comprendere come le cellule tumorali bloccano l’invecchiamento. Disinnescano i meccanismi alla base della naturale senescenza, preludio alla «morte» di ogni cellula dell’organismo.

Il meccanismo serve anche a sconfiggere il tumore stesso, in quanto la malattia (qualunque essa sia) o una mutazione genetica vengono contrastate con un rapido invecchiamento e il successivo suicidio (apoptosi) dell’unità malata o difettosa.

 

(continua)

 

I marcatori tumorali (tumor markers)

I marcatori tumorali (tumor markers)

I marcatori tumorali sono proteine, ormoni o altre sostanze presenti nel tumore o circolanti nell'organismo che possono segnalare la presenza di un tumore o di alcune sue caratteristiche.

Si tratta di sostanze, infatti, che vengono sintetizzate direttamente dalle cellule neoplastiche:

più raramente sono prodotte dall'organismo in risposta allo sviluppo del tumore.

In alcune forme tumorali questi esami permettono di stabilire il grado di aggressività della neoplasia, anche indipendentemente dalle sue dimensioni.

Più diffusa è la loro utilizzazione durante o dopo la cura allo scopo di stabilire se è in atto una ripresa della malattia. Mentre le altre indagini diagnostiche (esame istologico, radiografie, ecografie, RM) evidenziano direttamente la presenza di un tumore, i marcatori tumorali ne rilevano la presenza soltanto indirettamente come il tuono fa con il fulmine.

(continua)

 

Liv.52 - Medicina Ajurvedica

 

Gli ingredienti naturali presenti in Liv.52 presentano PROPRIETÀ potenti epatoprotettive contro epatotossicità indotta chimicamente.

 

Himalaya Liv.52 svolge un ottima protezione epatica direttamente sul parenchima epatico e promuove la rigenerazione epatocellulare. L'attività antiperossidativa di Himalaya Liv.52 previene la perdita di integrità funzionale della membrana cellulare, mantiene citocromo P-450 ( un gruppo grande e diversificato di enzimi che catalizzano l'ossidazione delle sostanze organiche ), accelera il periodo di recupero e assicura un rapido ripristino della funzioni epatiche. Facilita la rapida eliminazione di acetaldeide e previene eventuali danni epatici indotti dall'alcol.

 

(continua)

 

Minerali organici e inorganici

 

Quando si parla di acqua, e di quale tipo è meglio usare (soprattutto quando si parla di acque in bottiglia), spesso e volentieri si discute di minerali, e di quali benefici essi apporterebbero, e di conseguenza si consiglia un’acqua piuttosto che un’altra, e nel caso di acque trattate, sovente viene tirata fuori la questione dei minerali, e cioè che l’acqua (nel caso di trattamento ad osmosi inversa) verrebbe sì pulita, ma anche privata dei minerali tanto cari al corpo umano.

 

Questa è diventata ormai una sfida all’ultimo colpo tra chi sostiene che l’acqua deve avere i minerali e chi invece sostiene che i minerali buoni sono quelli organici e non quelli contenuti nell’acqua in quanto inorganici, ma nessuno dei due contendenti spiega perché dovrebbe essere in un modo piuttosto che nell’altro, e soprattutto nessuno spiega esattamente quali sono le differenze tra organici e inorganici, al che ho deciso di scrivere qualcosa a riguardo per mettere un pochino di ordine.

 

(continua)

 

 



 

CARC. EPATICO  
PROTOCOLLO 123     
PROTOCOLLO SFLTV5     
IRCAV 1     
IRCAV 2     
IRCAV 3     
IRCAV 4     
VIDEO IRCAV     
QUADRO CLINICO     
PILASTRI  
SUCCHI VERDI     
ACQUA KANGEN     
SYNCHROLEVELS     
ALOE ARBORESCENS     
GANODERMA LUCIDUM     
ASCORBATO POTASSIO     
ALIMENTAZIONE  
ALIMENTAZIONE 1     
ALIMENTAZIONE 2     
ALIMENTAZIONE 3     
ALIMENTAZIONE 4     
ALIMENTAZIONE 5     
ALIMENTAZIONE 6     
TABELLE ALIMENTARI     
RICETTE SALUTARIANE     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
STRUMENTI IRCAV  
CERTIFICO IO     
LA LIBRERIA     
PERCORSO     
LA SCELTA     
SORAFENIB     
IL CANCRO     
TUTTI I VIDEO  
VIDEO SUCCHI VERDI     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
VIDEO ACQUA KANGEN     
VIDEO IRCAV     
CANALE YOUTUBE     
INFODAY  

CARC. EPATICO  
PROTOCOLLO 123     
PROTOCOLLO SFLTV5     
IRCAV 1     
IRCAV 2     
IRCAV 3     
IRCAV 4     
VIDEO IRCAV     
QUADRO CLINICO     
PILASTRI  
SUCCHI VERDI     
ACQUA KANGEN     
SYNCHROLEVELS     
ALOE ARBORESCENS     
GANODERMA LUCIDUM     
ASCORBATO POTASSIO     
ALIMENTAZIONE  
ALIMENTAZIONE 1     
ALIMENTAZIONE 2     
ALIMENTAZIONE 3     
ALIMENTAZIONE 4     
ALIMENTAZIONE 5     
ALIMENTAZIONE 6     
TABELLE ALIMENTARI     
RICETTE SALUTARIANE     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
STRUMENTI IRCAV  
CERTIFICO IO     
LA LIBRERIA     
PERCORSO     
LA SCELTA     
SORAFENIB     
IL CANCRO     
TUTTI I VIDEO  
VIDEO SUCCHI VERDI     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
VIDEO ACQUA KANGEN     
VIDEO IRCAV     
CANALE YOUTUBE     
INFODAY  

 

 


 

 




 

Acidi urici e infiammazioni:

Acidi urici e infiammazioni:

che cos’è l’acido urico e quali disturbi provoca.

Cause e rimedi naturali e olistici più efficaci per eliminarli “Aritmie, gonfiori, stanchezza, gastriti e dolori diffusi possono essere spesso la spia di un surplus di acidi urici nell’organismo.

Pochi lo conoscono e quasi nessuno lo controlla. In realtà, sono 13 milioni gli italiani che ne soffrono, mettendo in pericolo cuore, reni, circolo e cervello.

 

(continua)

 

 

Proprietà benefiche della Cicoria


Proprieta' benefiche della cicoria

Le radici di cicoria, che ne rappresentano la parte più utilizzata a scopo medicinale, contengono sia sostanze zuccherine che sostanze amare, oltre ad alcuni derivati dell'acido caffeico.

Per quanto riguarda i sali minerali, la cicoria contiene potassio, calcio e ferro. Il sapore amaro della cicoria è dovuto alla presenza di acido cicorico. Per quanto riguarda le vitamine, la cicoria contiene vitamina C, vitamina B, e le vitamine P e K.

 

(continua)

 

 

Metodo Pantellini: l'ascorbato di potassio in oncologia

L'efficacia del metodo Pantellini, ovvero l'utilizzo di ascorbato di potassio con ribosio, per la cura dei tumori e delle malattie degenerative

“Un cerchio si chiude”

questo è stato il titolo del convegno internazionale promosso dalla Fondazione Valsè Pantellini dove vari esperti sono intervenuti per presentare gli studi più recenti e i traguardi raggiunti con l'applicazione della metodica messa a punto dal dottor Pantellini, ossia la somministrazione di ascorbato di potassio e ribosio, nel campo delle malattie degenerative, soprattutto in ambito oncologico.

(continua)

 

 

L’Autoguarigione: Processo Cerebrale?

Il corpo umano possiede delle capacità di autoguarigione che si manifestano anche in condizioni patologiche gravose.

Definito scientificamente come guarigione spontanea, detto fenomeno sembra avere quale substrato anatomo – fisiologico l’asse ipotalamo-ipofisario- sistema immunitario.

Esso sembra essere il responsabile, in date circostanze, della produzione di ormoni e molecole favorenti l’autoguarigione.

La PNEI è la scienza a cui dobbiamo tali evidenze.

Le circostanti favorenti la messa in circolo di molecole quali citochine, serotonina, dopamina, sono attivate mediante il sistema limbico e rafforzati da uno status mentale creativo, da un’ alta autostima, dalla preghiera nonché dall’eliminazione di eccessi alimentari, abuso di sostanze nocive per l’organismo, etc,etc.

(continua)

 

 

Alimentazione - Cancro - Fattori di crescita - poliammine - Glucidi


Philippe LAGARDE Specialista in oncologia università di Parigi e Direttore del riparto di oncologia Centro SH San Marino,

Dobbiamo in un primo momento distinguere due aspetti differenti:

1 – La nutrizione anti-cancro che si riferisce alla prevenzione della malattia,

2 – Il trattamento nutrizionale specifico del malato di cancro.

Si capisce che la prevenzione si indirizza a gente sana mentre i malati di cancro hanno problemi fisici, meccanici, biologici e mentali che necessitano una nutrizione anche adatta a questi fattori.


(continua)

 

 

 

 

Pressione alta: come abbassarla con l'acqua alcalina


L'acqua alcalina comporta molti benefici per la salute e, in particolare, è in grado di abbassare la pressione sanguigna. E' quanto afferma il dottor Sang Whang che ha pubblicato la genesi e i risultati della sua ricerca in un libro dal titolo “Invertire l’invecchiamento”.

Il professor Sang Y. Whang è un ingegnere, uno scienziato e un inventore, come egli stesso suole definirsi, non a caso, infatti, vanta numerosi brevetti negli Stati Uniti che investono differenti ambiti. Ha realizzato apparecchiature per la comunicazione (modem), si è cimentato con successo nel miglioramento delle linee telefoniche, ha dato vita a strumenti di misurazione della cornea, lenti a contatto multifocali, filtri elettronici e molto altro ancora.

Viene spontaneo chiedersi, dunque, come e perché un ingegnere indirizzi, ad un tratto, il suo interesse verso un settore di pertinenza medica e questa, pertanto, è stata in un certo senso la prima domanda che gli abbiamo rivolto nel corso della nostra intervista.

Ecco la sua risposta:


(continua)

 

 

Fibrosi epatica

La fibrosi epatica è una risposta di guarigione di danno epatico cronica caratterizzata da infiammazione progressiva e la deposizione di componenti della matrice extracellulare.

La condizione patologica della fibrosi epatica comporta secrezione di proteine della matrice extracellulare e la formazione di tessuto cicatriziale.

I principali regolatori coinvolti nella fibrogenesi epatica sono il fattore di crescita trasformante -ß1 (TGF) / SMAD e toll-like receptor 4 (TLR4) iniziati con mieloide differenziazione risposta primaria 88 gene (MyD88) / cellulari vie di segnalazione NF-?B.

Questo articolo esamina i prodotti naturali e farmaci a base di erbe che hanno dimostrato attività contro la fibrosi epatica attraverso diversi meccanismi d'azione, tra cui anti-epatite attività dei virus C e B, anti-infiammazione, l'inibizione della produzione di citochine e l'attivazione dei recettori nucleari, e dei radicali liberi.

 

(continua)

 

ACIDOSI TISSUTALE E METABOLICA

Acidosi tissutale e metabolica è causata dalle scorie acide della glicolisi

 

L’acidosi è uno stato metabolico alterato che riguarda il grado di acidità della matrice extracellulare e del sangue (acidosi metabolica) .

L’organismo funziona con un equilibrio basico (ph 7 neutro); di conseguenza l’abbassamento al di sotto di questo parametro è sintomo di acidosi metabolica, mentre il suo innalzamento è sinonimo di alcalosi (troppa basicità).

Il mantenimento dell’equilibrio dipende dalla quantità di acidi (ioni +, anche chiamati cationi), prodotti dal nostro organismo o introdotti con la dieta, che si contrappongono agli organi emuntori (come polmoni e reni, che depurano il nostro corpo dall’acidità) e alle cellule deputate all’eliminazione o disattivazione dei cationi (ioni +), trasformandoli in sostanze basiche.

 

(continua)

 

 

In Pratica con M60
Video veloci dove affrontiamo la pratica del protocollo







 

 

 

AIUTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO - NON CI POSSO CREDERE

Esiti della TAC a DUE ANNI del 28/02/2015

 

 

 

Da non credere amici,

le Linfo-adeno-Patie mediastiniche sono sparite,

Nel CAVO ILARE tra i due polmoni, lungo la trachea, non ho più CANCRO.............

 

 

 

il Carcinoma Epatico scarsamente differenziato ad alta proliferazione ed infiammazione

non è più presente nell'ilo polmonare

 

 

restano invariati i linfonodi che presiedono le zone circostanti il mio fegato,
essendo io portatore di infezione cronica da hcv questi linfonodi sono di tipo reattivo



Leggi cos'è un linfonodo reattivo ;- (clicca qui)

 

 

Epatocarcinoma HCC - una brutta bestiolina..

 

Fattori determinanti in grado di aumentare il rischio di sviluppare HCC in una cirrosi ad eziologia alcolica sono: l’eta’ avanzata, il sesso maschile, la presenza di infezione da epatite B e C.

Fattori di rischio meno conosciuti e meno frequenti nelle nostre aree, che possono portare al cancro, sono le aflatossine (tossine assunte con la dieta, presenti nei cereali conservati nei climi caldo-umidi come l’Africa e il sud-est Asiatico).

Inoltre anche le malattie metaboliche come l’emocromatosi (accumulo di ferro), il morbo di Wilson (accumulo di rame), il déficit di alfa-1-antitripsina, la tirosinemia di tipo 1 e le glicogenosi possono portare ad un aumentato rischio di sviluppo di cirrosi e HCC. Studi recenti hanno evidenziato la correlazione tra la steatoepatite non alcolica e il tumore epatico.

 

Storia Naturale

La diagnosi precoce della malattia era piuttosto infrequente fino a non troppi anni fa e per questo la prognosi dei pazienti era peggiore. Oggi la prospettiva dei pazienti e’ migliorata, grazie al fatto che in almeno il 30-40% dei pazienti l’epatocarcinoma viene diagnosticato allo stadio iniziale.

Quando il tumore viene scoperto in uno stadio precoce, ci sono molteplici possibilita’ di trattamento che, nella maggior parte dei casi sono molto efficaci. La possibilta’ di trattamento dipende pero’ non solo dallo stadio del tumore ma anche dal grado di compromissione della cirrosi sottostante, condizione che puo’ influenzare anche le scelte per la terapia.

 

 

La diffusione extra-epatica dell’HCC non e’un evento frequente (< 5%); le sedi che sembrano essere piu’ coinvolte sono: il polmone (55%), le ossa e le ghiandole surrenali. Altra sede relativamente comune di diffusione metastatica sono i linfonodi.

 

 

Sintomatologia

Spesso i pazienti con epatocarcinoma sono inconsapevoli finche’ il tumore non ha raggiunto uno stadio avanzato.

 

(continua)

 

 

 

 

 

 

 

 

Il prezzemolo, l’anticancro che non ti aspetti


Il prezzemolo sta bene su tutto, cosi si dice, ma adesso c’è un motivo in più per metterlo a completamente di un piatto: è un potentissimo anticancro.

 

Questo grazie alla miricetina.

 

Si tratta di un flavonolo, un composto naturale che studi scientifici hanno collegato ad un’azione chemiopreventiva contro i tumori della pelle.

La miricetina si trova anche nelle patate dolci, nel ribes e nei mirtilli rossi.


(continua)

 

 

 

 

Vademecum - “PRONTO SOCCORSO INTESTINALE”

Progetto DIANA - Dottor Franco Berrino

 

 

 

Effetti antitumorali dei Cannabiniodi

 

 

 

 

 

Cervello e sistema immunitario: scoperto collegamento mancante. Colmato importante ‘gap’


Alcuni vasi linfatici connettono in maniera diretta il cervello al sistema immunitario, al contrario di quanto si sapeva.

Secondo gli scienziati si tratta di uno dei principali step nella comprensione del funzionamento del nostro organismo. “Si dovranno modificare i libri di testo”, aggiungono.

Il risultato potrebbe avere implicazioni per le malattie neurologiche, dall’autismo all’Alzheimer fino alla sclerosi multipla. Lo studio** su Nature


(continua)

 

 

 

Permettetemi l'ambizione - IO LO SAPEVO NEL GENNAIO 2013 ;-)

 

 

 

 

Noni - Morinda Citrofolia - Proprietà

La pianta esotica del Noni (Morinda citrifolia) è conosciuta da millenni nelle isole polinesiane per le sue proprietà.

La medicina tradizionale impiegava da tempo i derivati del piccolo albero sempreverde, per curare i disturbi della pelle, del sistema nervoso, del sistema immunitario, dell'apparato respiratorio, dell'apparato digerente e di quello osteo-articolare.

Dal 2003, l'Unione Europea ha consentito la commercializzazione del succo, estratto dal frutto maturo della pianta, dopo aver dimostrato scientificamente l'assenza di tossicità.

Il succo di Noni si sta rivelando un prodotto nutraceutico ricco di proprietà benefiche e, attualmente, è interesse di studi per le diverse attività "terapeutiche" ad esso attribuibili, tra cui quella energetica, analgesica e stimolante del sistema immunitario.

Le moderne ricerche scientifiche hanno rivelato la presenza di più di centinaio di sostanze fra cui spicca la xeronina, potente regolatore e costituente cellulare.

(continua)

 

 

Prunus spinosa anti-cancro naturale. I dati lo confermano


La fase di ricerca preliminare nei laboratori dell’Istituto Superiore di Sanità ha confermato che dalle bacche di Prunus spinosa, usate nel Molise per produrre il liquore trignolino, è possibile ottenere una nuova terapia integrativa contro alcuni tumori, come colon, polmone e cervice uterina.

 

“I risultati della ricerca di base condotta su linee cellulari hanno dimostrato l’attività antiproliferativa e antitumorale dell’estratto idroalcolico del Prunus spinosa – afferma l’Iss – I dati saranno illustrati domani all’Expo di Milano, al VII Congresso Internazionale del’Artoi (Integrative Care and nutrition in oncology)”.

 


(continua)

 

 

 

 

 

Presentazione Completa e UNICA di ACQUA KANGEN

Cambia la tua acqua ---- CAMBIA LA TUA VITA ;-)

per info contattami:       arturovillamarco@gmail.com

 

Se vuoi capire come funziona guardati questi video - Nessuno ha mai spiegato meglio ;-)

 

PREVENTIVI ACQUA KANGEN
(Clicca qui)

 

per info contattami: arturovillamarco@gmail.com

 

 

 

 

 




CARC. EPATICO  
PROTOCOLLO 123     
PROTOCOLLO SFLTV5     
IRCAV 1     
IRCAV 2     
IRCAV 3     
IRCAV 4     
VIDEO IRCAV     
QUADRO CLINICO     
PILASTRI  
SUCCHI VERDI     
ACQUA KANGEN     
SYNCHROLEVELS     
ALOE ARBORESCENS     
GANODERMA LUCIDUM     
ASCORBATO POTASSIO     
ALIMENTAZIONE  
ALIMENTAZIONE 1     
ALIMENTAZIONE 2     
ALIMENTAZIONE 3     
ALIMENTAZIONE 4     
ALIMENTAZIONE 5     
ALIMENTAZIONE 6     
TABELLE ALIMENTARI     
RICETTE SALUTARIANE     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
STRUMENTI IRCAV  
CERTIFICO IO     
LA LIBRERIA     
PERCORSO     
LA SCELTA     
SORAFENIB     
IL CANCRO     
TUTTI I VIDEO  
VIDEO SUCCHI VERDI     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
VIDEO ACQUA KANGEN     
VIDEO IRCAV     
CANALE YOUTUBE     
INFODAY  

Vi presento i miei media - visitateli, sono tutti molto interessanti

 

La Pagina (MARCO SESANTA) - collegata al sito



La Pagina (NON SONO PRONTO) - info dal web



Il mio Diario Face (ARTURO VILLA) - chiacchere con amici, tema libero.



Gruppo di (RICETTE SALUTARIANE) - un sacco di spunti sulla cucina salutariana



Il mio Canale (GOOGLE+) - un fritto misto dei miei vari media ;-)


Il Canale (YOUTUBE ARTURO VILLA) - più di 230 video dove mi racconto

 

Il Canale (Instagram) - Foto, Foto e ancora Foto

 





Motore di ricerca interno Carcinomaepatico.it

Condividi Sui SOCIAL -

Facebook Twitter Delicious Digg Stumbleupon Favorites More

Nel rispetto del codice di condotta prescritto dal D.lgs n°70 del 09/04/2003

i contenuti e le affermazioni su questo sito non intendono diagnosticare, trattare, curare o prevenire malattie o disturbi

Le informazioni fornite sono a scopo informativo e non vogliono assolutamente sostituire il parere del vostro medico di fiducia al quale dovete sempre ed in ogni caso rivolgervi per questioni che riguardano la vostra salute..

Le informazioni riportate non intendono sostituire nessun prodotto o medicinale..



per qualsiasi problema riguardante la vostra salute rivolgetevi sempre al vostro medico curante...
Solo lui è autorizzato a darvi consigli sulla vostra salute ;-)

Mi raccomando,
non fate come me che ho deciso di diventare il medico di me stesso,
rivolgetevi sempre al vostro medico di fiducia
,
è lui la figura preposta dallo stato italiano per darvi consigli relativi alla vostra salute....

 



I miei sono solo PARERI PERSONALI, non intendo suggerirvi nulla, non sono un medico e non ho le competenze per darvi consigli,
vi racconto solo la mia storia e come mi curo, per qualsiasi problema non fate come me che sono pazzo,
rivolgetevi sempre al vostro medico di fiducia-
| Nota | Dove contattarmi | Disclaimer |

Utenti Connessi: 667

Privacy Policy