Non riuscirete nell'arte dell'auto guarigione se non troverete pace nel vostro cervello.

Ficcatevelo nel cervello ;-)

MI RACCOMANDO GENTE:


Voi non fate come me, io sono un pazzo scatenato, esercito un mio diritto internazionale che è quello di curarmi come meglio credo, io SONO IL MEDICO DI ME STESSO.

Voi rivolgetevi sempre al vostro MEDICO DI FIDUCIA, lui ha studiato e ha giurato che si prenderà cura della vostra salute, lui conosce il vostro storico clinico, lui è abilitato dallo STATO ITALIANO a darvi consigli sulla vostra salute.......

Queste pagine voglio essere SOLAMENTE TESTIMONIANZA di come IO CURO IL MIO CANCRO percorrendo la strada meno battuta del bosco, ;-)

 



 



Motore di Ricerca Interno

 

 

CARC. EPATICO  
PROTOCOLLO 123     
PROTOCOLLO SFLTV5     
IRCAV 1     
IRCAV 2     
IRCAV 3     
IRCAV 4     
VIDEO IRCAV     
QUADRO CLINICO     
PILASTRI  
SUCCHI VERDI     
ACQUA KANGEN     
SYNCHROLEVELS     
ALOE ARBORESCENS     
GANODERMA LUCIDUM     
ASCORBATO POTASSIO     
ALIMENTAZIONE  
ALIMENTAZIONE 1     
ALIMENTAZIONE 2     
ALIMENTAZIONE 3     
ALIMENTAZIONE 4     
ALIMENTAZIONE 5     
ALIMENTAZIONE 6     
TABELLE ALIMENTARI     
RICETTE SALUTARIANE     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
STRUMENTI IRCAV  
CERTIFICO IO     
LA LIBRERIA     
PERCORSO     
LA SCELTA     
SORAFENIB     
IL CANCRO     
TUTTI I VIDEO  
VIDEO SUCCHI VERDI     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
VIDEO ACQUA KANGEN     
VIDEO IRCAV     
CANALE YOUTUBE     
INFODAY  








 


 

La scienza dietro Jiaogulan

 

Più ricerca è necessaria. Jiaogulan è un integratore a base di erbe e non un farmaco, trattamento o cura. Tuttavia può essere un integratore utile per la terapia del cancro.

Potenziali effetti inibitori diretti sui tumori

Un'osservazione preliminare di effetto preventivo e il blocco di Gynostemma pentaphyllum (Thunb) Makino sul cancro esofageo nei ratti. Hua Xi Yi Ke Da Xue Xue Bao. 1995

In questo studio i ricercatori hanno scoperto che i ratti iniettati con un noto cancerogeno sviluppato tumori meno e meno frequenti quando di ingerisco acqua infuso con Jiaogulan. Lo sviluppo del cancro è stato anche in ritardo di circa 6 settimane suggeriscono i ricercatori che Jiaogulan stava avendo un effetto inibitorio diretto

(continua)

 

 

SPESE MENSILI PER IL PROTOCOLLO " sia fatta la tua volontà 4 "

1,5 cordypine = 110
ganoderma = 170
cordycepts = 100
maitake = 40
same = 25
nac = 25
selenio = 15
vitamina d3 = 15
vitamina k = 15
chlorella = 26
curcumina = 33
domoflog = 33
glutatione solgar = 20
cardo mariano = 20
tarassaco = 20
astragalo = 20
echinacea = 20
synchrrolevels =180
Q10 = 15
cumino nero dxn = 28
olio essenziale cumino = 20
essiac = 25
tisane = 20
ganoderma polvere DXN = 30
caffè clisteri = 20
Miele manuka = 50
arborscens = 35
pippe vaire (olio lino-canapa-omega3 ecc ecc) = 30
polline = 10
interferon gamma (guna) = 15
interleukin 12 (guna) = 15
melatonina = 15


-----------------------------------------------------------------

totale = 1.207 euro al mese..................

poi aggingiamo 300 euro di verdure per succhi e cenette al vapore il pane a basso indice glicemico (per ora me lo ragala un amico) , le fette biscottate, le paste bio, le marmellate bio, i semi bio, i cereali bio, i kili di pomodoro bio per i miei sughi..

la rata da 150 euro al mese di acqua kangen

alla fine il mio protocollo attualmente mi costa 1.650 euro al mese

lo stato mi passa 285 euro di pensione,

UNICA ENTRATA IN CASA MIA ci compro solo il synchrolevels

 

Il THC della canapa UCCIDE COMPLETAMENTE IL CANCRO!!!

Biologa Molecolare spiega come il THC della canapa UCCIDE COMPLETAMENTE IL CANCRO!!!

All’Università Complutense di Madrid, in Spagna, la dottoressa Christina Sanchez sta studiando, da oltre un decennio, gli effetti antitumorali del THC, il principale componente psicoattivo della cannabis.

In un video spiega esattamente come il THC uccida del tutto le cellule tumorali, senza alcun effetto negativo per le cellule sane.

La sua ricerca si somma a quella dello scienziato britannico Wai Liu, oncologo presso l’Università di scuola medica di Londra, St. George.

La ricerca della dottoressa Liu rivela anche come il THC abbia potenti caratteristiche anticancro e come possa significativamente sbarrare i percorsi che permettono al tumore di crescere.

 

(continua)

 

 

15 mesi di protocollo " Sia fatta la TUA VOLONTA'

 

 

PH Urine - sistema tampone - detox - Acido Base

 

 

E arrivata la quarta Tac amici - positiva anche questa

Abbiamo superato la metà del ponte.....



La vita, una VITA intensa, ci attende....

16 mesi fa pensavamo alla MORTE

Oggi si parla solo di VITA - vita da consumare TUTTA

(leggi documenti)

 

 

Germanio organico

 

Proprietà del germanio organico

Il Germanio Organico (Ge 132 o Betacarboxyethylgermanium Sesquioxidum) è un minerale traccia, un composto organometallico del germanio scoperto dal Dr Kazuhiko Asai nel 1945 e sintetizzato il primo Germanio Organico verso la fine degli anni 60 (2967), i cui effetti positivi sono ormai molto noti e studiati.

 

Nel suo libro, “Miracle Cure: Organic germanium” descrisse gli esperimenti eseguiti utilizzando un composto organico del germanio, il Ge-132. Ora il Dr. Asai è a capo della “Asai Germanium Clinic” riuscendo a trattare molte patologie col solo utilizzo del germanio liquido.


(continua)

 

I polisaccaridi

 

I carboidrati di interesse alimentare possono essere divisi in tre categorie:

monosaccaridi; oligosaccaridi; polisaccaridi.

I monosaccaridi comprendono le molecole più semplici, direttamente assorbibili senza bisogno di processo digestivo: i più diffusi sono il glucosio, il fruttosio (presente nella frutta), il galattosio (che non esiste libero negli alimenti, ma è prodotto durante la digestione enzimatica del lattosio nell'intestino), il mannosio (che si trova legato a molte proteine).

Gli oligosaccaridi sono costituiti da poche unità di monosaccaridi: i più diffusi sono i disaccaridi (con due molecole di monosaccaridi), tra cui il saccarosio (formato da una molecola di glucosio più una di fruttosio), cioè il comune zucchero da cucina;


(continua)

 

“La cellula è immortale”

 

Non esiste la morte naturale.

Tutti i casi così definiti sono soltanto il punto finale di una Progressiva Acidificazione dell’Organismo”

Dr. George W. Crile, uno dei più famosi chirurghi al mondo

 

In passato è stato dimostrato che una cellula potrebbe vivere per un tempo indeterminato in perfetta salute.

E’ stato dimostrato realmente in laboratorio da un famoso premio Nobel. Un famoso fisiologo francese, Alexis Carrel, al Rockefeller Institute for Medical Research, mantenne in vita il cuore di un pollo per circa 30 anni in una soluzione salina (che conteneva minerali nelle stesse proporzioni di quelle del sangue del pollo) che egli rinnovava tutti i giorni.

 

(continua)

 

 

NON VOGLIO MORIRE

 

 

 

La mia MENTE mi ammala - La mia MENTE mi guarisce




Ho sempre creduto nella mia mente....:


Nella mia mente e nel mio sistema immunitario......
da subito ho creduto e puntato tutto su questo CONNUBIO.....


tutto il resto è costruito attorno questi due verbi..
.

Il MIO sistema immunitario, la MIA mente...

Chi mi conosce lo sa, dico spesso, :

la mia mente mi ammala, la mia mente mi guarisce...

Il lavoro sulla mente è la parte più difficile ma anche più fascinante
del protocollo che portiamo avanti noi all'IRCAV di cesena ;-)


All'ircav pensiamo che l'aspetto emotivo che consideriamo di forte valenza possa essere trasmesso agli altri

La parte più difficile sarà motivare le persone impaurite ............

ADESSO NOI DOBBIAMO GUARIRE ..
(continua)

 

 

9 malattie che indicano una carenza di vitamina D nel corpo

 

L’importanza della vitamina D è riconosciuta da anni.

Già nel lontano 1930, i medici scoprirono l’esistenza di un legame tra carenza di vitamina D e l’insorgenza di una malattia scheletrica chiamata rachitismo.

Questa particolare vitamina è essenziale per la salute delle ossa, per la funzione del sistema cardiovascolare e di quello immunitario. Anche se attraverso la dieta riusciamo ad assimilare adeguati livelli di calcio, una carenza di vitamina D può comunque portare a una demineralizzazione delle ossa.

 

(continua)

 

Le Aflatossine

Le aflatossine fanno parte delle micotossine

Le aflatossine stanno avendo un momento di notorietà importante a causa del loro coinvolgimento sia nel discorso sugli OGM sia in quello sul legame fra alimentazione e tumori.

È bene quindi fare chiarezza, evitando di confondere possibilità con certezza, rischio con danno, ma anche trovando strategie che possano minimizzare le possibilità avverse e i rischi (quando ci sono).

 

(continua)

 

 



LA STRADA MENO BATTUTA NEL BOSCO......

studia molto il tuo corpo umano...
cerca di capire come funziona...
solo il fatto di capirlo fa guarire....

se capisci cosa succede dentro di te ogni momento....
ti viene voglia di prendere questa strada seriamente.......

perchè devi sapere, questa strada fantastica non è regalata....
se la prendi CI DEVI CREDERE....
perchè nel credo sta una fetta importante del reset necessario al tuo corpo per auto-guarirsi...

Capisci amico mio?

AUTO - GUARIGIONE......

Il tuo corpo, il mio corpo, sono lo strumento migliore che abbiamo a disposizione per ripararlo..

il nostro corpo SA RIPARARSI.....

poi imposta la tua testa alla ricerca dell' AMORE...

cerca amore in ogni cosa.......

persegui l'amore..
e fatti un culo del diavolo...... ----

 

il miracolo arriva ;-)

 

---- DIO..... cercate DIO dentro di voi....... io l'ho TROVATO...... voglio il vostro bene

 

 

Licopodio o Erba Strega (Lycopodium clavatum)

Di norma il Licopodio viene chiamato anche Musco clavate, Braghe d'orso, Erba di surfaru, Colàt, Muscu terrestri.

Questa pianta sempreverde assomiglia ad un muschio strisciante sulla terra di bosco e forma tralci lunghi da uno a due metri con radicette sottilissime. Da questi tralci si diramano dei piccoli steli, lunghi sette-dieci centimetri, che si biforcano ancora e si presentano soffici al tatto.

D'estate questa pianta quadriennale sviluppa dei coni giallastri contenenti II polline (farina di Licopodio), che viene impiegato in omeopatia su piaghe da sfregamento

 

(continua)

 

L'Intestino è il Cervello del corpo

Vi dico solo questa cosuccia amici....: poi vado in clisterino

Secoondo me.....

Se scegli questa strada.....

Devi subito pensare al tuo intestino.......

Parte tutto da li, è tutto li riunito, gli organi vitali, quelli che fanno la differenz a quando lavorano bene piuttosto che male.....

LO RIPETO...... INTESTINO......

esistono diverse strade per farlo.....

questo è un altro discorso.....

chi entra in pista, come ci sono entrato io, deve sistemare l'intestino......

io ho scelto il processo lungo e lento.....

secondo me puo essere il piu duraturo....

(continua)

 

Il Vril e il magnetismo del mago

Ognuno di noi possiede, in misura più o meno grande, un certo magnetismo, che irradia intorno a sé e influenza coloro che ha intorno.

Fin dall’antichità questa conoscenza è stata alla portata della classe sacerdotale, la quale sapeva anche come incrementare la presenza di tale magnetismo negli individui.

Lo Spirito, il Fuoco, il Vril, il mesmerismo...

Sono i nomi con cui il magnetismo è stato conosciuto attraverso la storia.

In questa pagina sono presenti immagini della Società del Vril (=Vril Gesellschaft), e in particolare della leader Maria Orsic (Orsitsch), la quale aveva ricevuto comunicazioni da esseri abitanti nel sistema di Aldebaran, la stella più grande della costellazione del Toro.

 

(continua)

 

Calcoli renali e fitoterapia: l'erba spaccapietra

Esistono preparati fitoterapici molto utili non solo per prevenire la formazione di renella e calcoli, ma persino per eliminarli. Il piu importante è Phyllanthus niruri, un'erba nota anche come spaccapietra o fillanto.

Dai banali cristalli di ossalato di calcio, alla “sabbietta” (renella) fino ai veri e propri calcoli renali:

Esiste una pianta molto interessante in tutte queste circostanze, il cui nome non lascia spazio alcuno all’immaginazione. Si tratta della spaccapietra (Phyllanthus niruri L. o fillanto), un fitoterapico conosciuto e apprezzato da milenni da molte tradizioni erboristiche della Terra e che oggi può contare pure sulle dimostrazioni di efficacia fornite da alcune ricerche scientifiche, anche italiane.

 

(continua)

 

 

(Continua)

 

Calcoli Biliari: tipologia, prevenzione e cura…

Ognuno di noi possiede, in misura più o meno grande, un certo magnetismo, che irradia intorno a sé e influenza coloro che ha intorno.

Fin dall’antichità questa conoscenza è stata alla portata della classe sacerdotale, la quale sapeva anche come incrementare la presenza di tale magnetismo negli individui.

Lo Spirito, il Fuoco, il Vril, il mesmerismo...

Sono i nomi con cui il magnetismo è stato conosciuto attraverso la storia.

In questa pagina sono presenti immagini della Società del Vril (=Vril Gesellschaft), e in particolare della leader Maria Orsic (Orsitsch), la quale aveva ricevuto comunicazioni da esseri abitanti nel sistema di Aldebaran, la stella più grande della costellazione del Toro.

 

(continua)

 

 

Sostanze alimentari anti-infiammatorie che stimolano il recettore PPAR-GAMMA

Nelle cellule del nostro corpo, sono presenti due recettori importantissimi:

- NF-KB che è l'interruttore dell'infiammazione

- PPAR-GAMMA che è l'interruttore anti-infiammatorio.

Questi due recettori cellulari quando vengono attivati hanno effetti opposti, uno accende l'infiammazione e l'altro lo spegne. In genere quando viene acceso uno, si spegne l'altro … e viceversa.

Pensate alla febbre, o alle scottature solari, o al ginocchio gonfio oppure al mal di gola ...o ancora ad una infezione, ad un tumore o ad un eczema o psoriasi;

 

(continua)

 

 

 

 

 

 

 

(continua)

 

 




 

 

 

I mitocondri sono il segreto della longevità

Nel 1935 il Dottor Mc Cay e il suo gruppo di ricercatori della Cornel University dimostrarono che i topi più longevi seguivano una dieta ipocalorica (con il 3040% in meno di calorie, riuscivano a vivere il 50% in più dei loro coetanei che si cibavano di normali quantità caloriche).

Dopo l’autopsia, nel 50% dei topi longevi, non sono state ravvisate malattie degenerative, imputando il loro decesso alla vecchiaia. Tali esperimenti negli anni successivi sono stati ribaditi da scienziati di tutto il mondo, ottenendo i medesimi risultati, anche con altri animali.

Non sono stati ancora effettuati studi sugli esseri umani (per l’impossibilità di seguirli per 100 anni), ma già possiamo verificare l’esattezza di tale teoria, osservando alcune popolazioni tra le più longeve del pianeta.

 

(continua)

 

I MERIDIANI

I dodici meridiani principali sono presenti su entrambi i lati del corpo e fanno circolare il “KI” in tutto l'organismo. Anche se l'energia che circola è sempre la stessa vi sono cinque meridiani che operano in profondità (chiamati yin), e cinque che operano in superfice (chiamati yang).

 

 

 

 

 

 

Mooolto interessante ;-)

 

 

La Dieta nei pazienti oncologici

Dieta ricca di Frutta fresca di stagione e Verdura fresca (per entrambe: da 10 a 15 porzioni al giorno);

Per le Verdure, vale il seguente schema quotidiano:

1) Bulbi di verdura: (Aglio), (cipolla), etc...).

2) Fiori di Verdura: (broccoli), (cavolfiore, etc..).

3) frutti di Verdura: (Pomodori [soltanto piccoli], (Zucchine, etc…); No (Zucche).

4) foglie di Verdura: (Spinacio), (Lattughe, etc..).

5) Radici di Verdura: (Carote), (Pastinaca), etc.. [NO (Barbabietole da zucchero)];

(continua)

 

 

 

Vitamina B17 - Proprietà

 

Giuseppe Nacci in “Diventa medico di te stesso” scrive:

“La vitamina B17 è una molecola stabile, chimicamente inerte e non nociva se assunta nelle giuste quantità appropriate e sotto controllo medico.

Il dosaggio iniziale raccomandato nell’adulto è di 4-5 semini amari al giorno, se semi amari di albicocca, (quantità maggiori o minori se di altro frutto), per la prima settimana, salendo o meno di dosaggio nelle settimane successive, a discrezione del medico, fino a raggiungere valori che devono essere accuratamente calcolati

- in funzione dell’emi-vita biologica della vitamina B17,


(continua)

 

 

 

 

L-Metionina

La metionina è un aminoacido essenziale contenente zolfo coinvolto in numerose reazioni biosintetiche e metaboliche del nostro organismo.

La metionina è innanzitutto il precursore della S-adenosilmetionina (SAM o SAMe), un enzima che agisce da donatore di gruppi metile partecipando sia alle reazioni di detossificazione da prodotti metabolici di scarto e di xenobiotici (ovvero farmaci, come gli estrogeni, tossine o inquinanti) che possono risultare pericolosi per l’organismo, sia alla sintesi di numerosi composti fisiologicamente attivi come i neurotrasmettitori adrenalina, noradrenalina e dopamina, la cartilagine e l’antiossidante glutatione.

In particolare alcuni studi hanno evidenziato che la metionina favorisce l’eliminazione di istamina, risultando un utile coadiuvante in caso di allergie alimentari o respiratorie.

(continua)

 

 

 

 

“La chemioterapia è cancerogena”. Confermato dall’OMS

 

Sembra una barzelletta, purtroppo è tutto vero: la chemio è cancerogena.

Sì, avete letto bene: la terapia che dovrebbe curare i tumori, in realtà in alcuni casi è un agente che ne scatena l’insorgere.

In realtà, c’è da dire che già da tempo si conoscono gli effetti collaterali di questa cura.

Per fare un esempio, già nel 1938 il farmaco DES, usato principalmente per curare il cancro alla mammella, era stato messo in discussione per i suoi noti effetti collaterali, anche nel lungo termine. Tuttavia, il DES uscì fuori commercio solo nel 1970, sostituito dall’altrettanto discusso TAMOXIFEN.

A proposito di TAMOXIFEN, il ricercatore canadese Pierre Blais lo descrive come “farmaco spazzatura che si pone ai vertici del mucchio di immondizia”, poiché promotore di cancri particolarmente aggressivi all’utero e al fegato, nonché responsabile di fatali coagulazioni di sangue e ostacolo ad altre numerose funzioni.

 

(continua)

 

IL CANCRO E' UN PROBLEMA. che non deve essere risolto...

 

 

CARC. EPATICO  
PROTOCOLLO 123     
PROTOCOLLO SFLTV5     
IRCAV 1     
IRCAV 2     
IRCAV 3     
IRCAV 4     
VIDEO IRCAV     
QUADRO CLINICO     
PILASTRI  
SUCCHI VERDI     
ACQUA KANGEN     
SYNCHROLEVELS     
ALOE ARBORESCENS     
GANODERMA LUCIDUM     
ASCORBATO POTASSIO     
ALIMENTAZIONE  
ALIMENTAZIONE 1     
ALIMENTAZIONE 2     
ALIMENTAZIONE 3     
ALIMENTAZIONE 4     
ALIMENTAZIONE 5     
ALIMENTAZIONE 6     
TABELLE ALIMENTARI     
RICETTE SALUTARIANE     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
STRUMENTI IRCAV  
CERTIFICO IO     
LA LIBRERIA     
PERCORSO     
LA SCELTA     
SORAFENIB     
IL CANCRO     
TUTTI I VIDEO  
VIDEO SUCCHI VERDI     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
VIDEO ACQUA KANGEN     
VIDEO IRCAV     
CANALE YOUTUBE     
INFODAY  

CARC. EPATICO  
PROTOCOLLO 123     
PROTOCOLLO SFLTV5     
IRCAV 1     
IRCAV 2     
IRCAV 3     
IRCAV 4     
VIDEO IRCAV     
QUADRO CLINICO     
PILASTRI  
SUCCHI VERDI     
ACQUA KANGEN     
SYNCHROLEVELS     
ALOE ARBORESCENS     
GANODERMA LUCIDUM     
ASCORBATO POTASSIO     
ALIMENTAZIONE  
ALIMENTAZIONE 1     
ALIMENTAZIONE 2     
ALIMENTAZIONE 3     
ALIMENTAZIONE 4     
ALIMENTAZIONE 5     
ALIMENTAZIONE 6     
TABELLE ALIMENTARI     
RICETTE SALUTARIANE     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
STRUMENTI IRCAV  
CERTIFICO IO     
LA LIBRERIA     
PERCORSO     
LA SCELTA     
SORAFENIB     
IL CANCRO     
TUTTI I VIDEO  
VIDEO SUCCHI VERDI     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
VIDEO ACQUA KANGEN     
VIDEO IRCAV     
CANALE YOUTUBE     
INFODAY  

 

 

 

 

FEGATO (disturbi al ) - vedi anche CIRROSI EPATICA, EPATITE e ITTERO

Il fegato, situato sotto il diaframma, proprio al di sopra dello stomaco, è il più grande organo del corpo.

Nel fegato ha luogo ogni giorno una serie infinita di reazioni chimiche tra cui:

- la sintesi degli aminoacidi,
- la scomposizione delle proteine,
- la conversione e l’immagazzinamento degli zuccheri e quello di alcune vitamine e minerali.

 

Il fegato produce anche lecitina, colesterolo, enzimi e bile ed elimina le sostanze dannose come i pesticidi, gli additivi alimentari e gli agenti inquinanti dell’ambiente.

(continua)

 

 

 

 

 

Abbassare la febbre rallenta la guarigione e aiuta i virus influenzali a diffondersi meglio

Quando prendiamo un farmaco che abbassi la febbre pensiamo sempre a un ipotetico vantaggio personale, senza ragionare sugli effetti sociali di questo tipo di azione.

Già dal 2001 sappiamo con certezza che abbassare la febbre per andare a lavorare in ufficio o per riuscire a mantenere un appuntamento è una scelta antifisiologica che allunga i tempi di guarigione, ma ora sappiamo anche che si tratta di una scelta che può diventare lesiva nei confronti degli altri che ci circondano, bambini o adulti che siano.

 

La febbre è un meccanismo difensivo potente

 

(continua)

 

 

 

Guarda le foto del mio succo estratto verde curativo

 

Paolo Lissoni, oncologo al San Gerardo di Monza, mette in luce i punti di forza e le debolezze della terapia Di Bella e conclude:

"Quando le terapie tradizionali falliscono si potrebbe applicare la Di Bella".

Il reparto di oncologia di Monza è l’unico in Italia che offre, accanto alle tradizionali, una terapia “complementare”.

Ossia?

“Il campo delle terapie alternative anti-cancro (usate in abbinamento a chemio e radio) è estesissimo: vischio, aloe, graviola, veleno di scorpione, curcuma, mirra. Noi abbiamo dato la priorità alle sostanze naturalmente prodotte dal nostro corpo. La ghiandola pineale produce melatonina

(continua)

 

 

RISULTATI DELLE RICERCHE...

Quando si vuole accertare la veridicità di qualsiasi asserzione scientifica.

si deve sempre leggere tra le righe, si deve cercare ciò che il rapporto non dice.

Si deve specialmente stare all’erta per quel vecchio e risaputo ritornello altrimenti noto come "quali sono gli interessi in gioco"?


(continua)

 

 

 

L’Artemisia annua distrugge i tumori?

 

L’Artemisinina e i suoi derivati stanno riscuotendo molto interesse nel campo della ricerca per la loro capacità di eliminare selettivamente le cellule tumorali.

È interessante notare che i dimeri dell’artemisinina hanno mostrato attività anti-cancro più potente diella forma monomerica.

La captazione del ferro intracellulare è regolata dal recettore di transferrina (TfR), e l’attività di artemisinina dipende dalla disponibilità di ferro.

I ricercatori hanno visto che all’Artemisinina, liberando radicali liberi, colpisce selettivamente le cellule contenenti eccessive quantità di ferro (le cellule tumorali ne contengono molto più della media) portandole all’eliminazione. L’ Artemisinina contiene una porzione endoperossidasica che può reagire con il ferro per formare radicali liberi citotossici.

 

 

(continua)

 

 

I radicali liberi, cosa sono

I radicali liberi sono molecole fortemente instabili e reattive perché hanno perso un elettrone, cioè una carica negativa.

Nel loro tentativo di ossidare le molecole circostanti per rubar loro l’elettrone che hanno perso, possono attaccare le membrane cellulari, in un processo chiamato “processo ossidativo”, esponendo, così, le cellule agli attacchi di agenti nocivi.

Per capire bene di cosa si parla bisogna spingersi verso dimensioni piccolissime, infinitesimali, fino all'atomo.

 

(continua)

 

 

 

Storia delle vitamine anticancro

E 'iniziato 30 anni fa con la vitamina A:

 

l'idea che alcuni tipi di cancro potrebbero essere causati da carenze vitaminiche.

Modelli sperimentali animali ci ha portato alla nozione che il rischio di cancro potrebbe essere "materialmente" ridotto del supplementazione con beta-carotene, un precursore retinolo .

 

Sebbene tale idea era seducente, eravamo tutti delusi quando due grandi studi randomizzati controllati che ha avuto inizio nel 1985 in Finlandia e negli Stati Uniti hanno registrato un aumento del 18% del rischio di cancro ai polmoni causato da alte dosi di supplementazione di beta-carotene e di un 28% maggiore del polmone rischio di cancro causato da una combinazione di beta-carotene e retinolo . La vitamina A era era finita.

 

(continua)

 

 

 

 

 

 

 

VOLETE DISINTOSSICARVI? IL KUDZU E' PER VOI!

Il kudzu è una pianta curiosa originaria di Estremo Oriente.

È utilizzata da migliaia di anni nella medicina cinese per occuparsi delle dipendenze, di emicrania, diarrea, vomito, ipertensione, acufeni, ecc. Oggi, il kudzu è soprattutto utilizzato per aiutare superare la dipendenza da tutte “le droghe„ del quotidiano: alcool, tabacco, zucchero, ecc.

Il kudzu appartiene alla famiglia delle fabaceae, come il fagiolo, il pisello, la lenticchia, l'arachide, la soia, la liquirizia, e i“glicini„ . Del resto, i fiori porpora del kudzu scaturiscono in mazzi come i fiori del glicine.

La storia del kudzu comincia in Cina, in Giappone, in Corea, a Taiwan, nelle Filippine, Vietnam e Malesia, nell'Indonesia ed in Nuova Caledonia

 

(continua)

 

 

 

Il selenio aumenta la produzione di linfociti T

Il selenio è un “non metallo”, disponibile sotto forma di seleniuro ed in solfuri minerali.

È assorbito al 90% a livello intestinale, distribuendosi in particolar modo nei tessuti di: milza, fegato, reni e cuore.

La quantità raccomandata varia da 50 a 75mcg al giorno. La funzione principale del selenio risiede nella sua importanza nella creazione dell’enzima del glutatione perossidasi (il più potente antiossidante presente nel nostro corpo), che va a sommarsi al glutatione.

È in grado di aumentare le capacità antiossidanti delle vitamine C ed E. Inoltre attiva la formazione del famoso coenzima Q10 (altro antiossidante che facilita il trasporto dell’ossigeno a livello cellulare).

 

(continua)

 

 

 

 

 

Il tumore ha un segreto: non invecchia (e riparte più forte)

Le cellule del cancro «bombardate» da chemio o radioterapia in un primo tempo invecchiano e muoiono, ma poi mettono in atto l’elisir di giovinezza

Per circa un decennio, scienziati coinvolti nella ricerca sul cancro hanno cercato di comprendere come le cellule tumorali bloccano l’invecchiamento. Disinnescano i meccanismi alla base della naturale senescenza, preludio alla «morte» di ogni cellula dell’organismo.

Il meccanismo serve anche a sconfiggere il tumore stesso, in quanto la malattia (qualunque essa sia) o una mutazione genetica vengono contrastate con un rapido invecchiamento e il successivo suicidio (apoptosi) dell’unità malata o difettosa.

 

(continua)

 

I marcatori tumorali (tumor markers)

I marcatori tumorali (tumor markers)

I marcatori tumorali sono proteine, ormoni o altre sostanze presenti nel tumore o circolanti nell'organismo che possono segnalare la presenza di un tumore o di alcune sue caratteristiche.

Si tratta di sostanze, infatti, che vengono sintetizzate direttamente dalle cellule neoplastiche:

più raramente sono prodotte dall'organismo in risposta allo sviluppo del tumore.

In alcune forme tumorali questi esami permettono di stabilire il grado di aggressività della neoplasia, anche indipendentemente dalle sue dimensioni.

Più diffusa è la loro utilizzazione durante o dopo la cura allo scopo di stabilire se è in atto una ripresa della malattia. Mentre le altre indagini diagnostiche (esame istologico, radiografie, ecografie, RM) evidenziano direttamente la presenza di un tumore, i marcatori tumorali ne rilevano la presenza soltanto indirettamente come il tuono fa con il fulmine.

(continua)

 

CARC. EPATICO  
PROTOCOLLO 123     
PROTOCOLLO SFLTV5     
IRCAV 1     
IRCAV 2     
IRCAV 3     
IRCAV 4     
VIDEO IRCAV     
QUADRO CLINICO     
PILASTRI  
SUCCHI VERDI     
ACQUA KANGEN     
SYNCHROLEVELS     
ALOE ARBORESCENS     
GANODERMA LUCIDUM     
ASCORBATO POTASSIO     
ALIMENTAZIONE  
ALIMENTAZIONE 1     
ALIMENTAZIONE 2     
ALIMENTAZIONE 3     
ALIMENTAZIONE 4     
ALIMENTAZIONE 5     
ALIMENTAZIONE 6     
TABELLE ALIMENTARI     
RICETTE SALUTARIANE     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
STRUMENTI IRCAV  
CERTIFICO IO     
LA LIBRERIA     
PERCORSO     
LA SCELTA     
SORAFENIB     
IL CANCRO     
TUTTI I VIDEO  
VIDEO SUCCHI VERDI     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
VIDEO ACQUA KANGEN     
VIDEO IRCAV     
CANALE YOUTUBE     
INFODAY  

CARC. EPATICO  
PROTOCOLLO 123     
PROTOCOLLO SFLTV5     
IRCAV 1     
IRCAV 2     
IRCAV 3     
IRCAV 4     
VIDEO IRCAV     
QUADRO CLINICO     
PILASTRI  
SUCCHI VERDI     
ACQUA KANGEN     
SYNCHROLEVELS     
ALOE ARBORESCENS     
GANODERMA LUCIDUM     
ASCORBATO POTASSIO     
ALIMENTAZIONE  
ALIMENTAZIONE 1     
ALIMENTAZIONE 2     
ALIMENTAZIONE 3     
ALIMENTAZIONE 4     
ALIMENTAZIONE 5     
ALIMENTAZIONE 6     
TABELLE ALIMENTARI     
RICETTE SALUTARIANE     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
STRUMENTI IRCAV  
CERTIFICO IO     
LA LIBRERIA     
PERCORSO     
LA SCELTA     
SORAFENIB     
IL CANCRO     
TUTTI I VIDEO  
VIDEO SUCCHI VERDI     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
VIDEO ACQUA KANGEN     
VIDEO IRCAV     
CANALE YOUTUBE     
INFODAY  

 

 

Liv.52 - Medicina Ajurvedica

 

Gli ingredienti naturali presenti in Liv.52 presentano PROPRIETÀ potenti epatoprotettive contro epatotossicità indotta chimicamente.

 

Himalaya Liv.52 svolge un ottima protezione epatica direttamente sul parenchima epatico e promuove la rigenerazione epatocellulare. L'attività antiperossidativa di Himalaya Liv.52 previene la perdita di integrità funzionale della membrana cellulare, mantiene citocromo P-450 ( un gruppo grande e diversificato di enzimi che catalizzano l'ossidazione delle sostanze organiche ), accelera il periodo di recupero e assicura un rapido ripristino della funzioni epatiche. Facilita la rapida eliminazione di acetaldeide e previene eventuali danni epatici indotti dall'alcol.

 

(continua)

 

 

Le 5 leggi biologiche per la salute e il benessere naturale TUMORE AL FEGATO

Per la Medicina contemporanea esistono molte tipologie di tumori maligni del fegato, fra quelli primitivi i più importanti sono l'epatocarcinoma, il colangiocarcinoma e l'angiosarcoma.

 

L'epatocarcinoma (anche carcinoma epatocellulare o HCC) è senza ombra di dubbio il più importante tumore maligno dell'organo epatico.

 

(continua)

 

 

 

Minerali organici e inorganici

 

Quando si parla di acqua, e di quale tipo è meglio usare (soprattutto quando si parla di acque in bottiglia), spesso e volentieri si discute di minerali, e di quali benefici essi apporterebbero, e di conseguenza si consiglia un’acqua piuttosto che un’altra, e nel caso di acque trattate, sovente viene tirata fuori la questione dei minerali, e cioè che l’acqua (nel caso di trattamento ad osmosi inversa) verrebbe sì pulita, ma anche privata dei minerali tanto cari al corpo umano.

 

Questa è diventata ormai una sfida all’ultimo colpo tra chi sostiene che l’acqua deve avere i minerali e chi invece sostiene che i minerali buoni sono quelli organici e non quelli contenuti nell’acqua in quanto inorganici, ma nessuno dei due contendenti spiega perché dovrebbe essere in un modo piuttosto che nell’altro, e soprattutto nessuno spiega esattamente quali sono le differenze tra organici e inorganici, al che ho deciso di scrivere qualcosa a riguardo per mettere un pochino di ordine.

 

(continua)

 

Acqua Kangen - l'Acqua Buona

Nei tantissimi libri che ho letto gli autori dicono tutto e il contrario di tutto
su due punti sono tutti concordi:

Per guarire con la strada meno battuta del bosco, mangia vegetariano e bevi acqua Buona ;-)

 

per info contattami:       arturovillamarco@gmail.com

 

 

 

Il Melograno - proprietà

Il melograno: un vero farmaco naturale Diuretico, antiossidante e anti-tumorale è ricco di proprietà benefiche

Chiamato anche pomo saraceno, è un prodotto autunnale tipico dell'Afghanistan e della Persia, ma è molto diffuso in tutto il mediterraneo.

Di questo frutto viene usato proprio tutto:

non si mangiano solo i semi, ma anche la radice, che sembra abbia proprietà vermifughe.

Con questa pianta si possono fare anche delle lavande vaginali lasciando in infusione 30 g di fiori essiccati in 1 litro di acqua bollente per 1 minuto.

I semini sono difficili da digerire, specialmente per chi soffre di problemi al colon.

Tuttavia, vengono utilizzati per la preparazione di granatina, uno sciroppo molto dolce.


(continua)

 

Il Mangostano

il succo MangoSan ha molteplici funzionalità per l'organismo, fra le quali:

- una marcata azione antiinfiammatoria grazie alla presenza degli Xantoni

- neutralizza i radicali liberi (con le catechine, le protocianidine,e gli Xantoni)

- mantiene la salute intestinale equilibrata e funzionale (con le protocianidine)

- rafforza e sostenta il sistema immunitario (con l'effetto delle catechine e degli Xantoni)

- utile per mantenere un sano sistema cardiovascolare (catechine, protocianidine, Xantoni)

- supporta la funzione articolare e della cartilagini (catechine, protocianidine, Xantoni)

- sostiene l'organismo in generale (apportando grandi quantità di vitamine e minerali)



(continua)

 

 

 

Fluoro - classificato come una pericolosa sostanza neurotossica!

Ormai sono anni che girano numerevoli notizie sul floruro di sodio e sui danni che esso provoca al nostro organismo.

Non a caso sono sempre di più le compagnie idriche che cercano di ridurre al minimo (se non eliminare del tutto) questa sostanza dall’acqua degli acquedotti.

Ora è arrivata la conferma ufficiale: la rivista medica più vecchia e prestigiosa al mondo “The Lancet” ha classificato il fluoro come una pericolosa neurotossina alla pari di arsenico, piombo e mercurio.


(continua)

 

 

Succo Gastrico - Reflusso Gastrico

 

Il succo gastrico è un liquido semitrasparente ed ipotonico rispetto al plasma, fortemente acido ed inodore.

Come il nome stesso fa intuire, viene secreto dalla mucosa dello stomaco, in misura di un litro / un litro e mezzo al giorno.

Il succo gastrico è costituito da un insieme eterogeneo di sostanze, come acqua, acido cloridrico, bicarbonati, muco, sodio, potassio, fattore intrinseco ed enzimi digestivi come la pepsina, la lipasi gastrica, la gelatinasi e la rennina.

Acido cloridrico: è presente nel succo gastrico in concentrazioni molto elevate, tali da rendere l'ambiente particolarmente acido (pH 1,5/3). La sua presenza facilità l'azione della pepsina, mentre ostacola l'amilasi salivare (ptialina) fino ad inibirla. L'acido cloridrico è inoltre dotato di un prezioso effetto antimicrobico.

Muco ed ioni bicarbonato: proteggono la mucosa dello stomaco dalla forte acidità dei succhi gastrici.

(continua)

 

 

Desmodium Adscendens - Proprietà

 

Il Desmodium adscendens, è una pianta di origine africana, dotata di proprietà epatoprotettrici nei confronti di agenti tossici e virali.

 

Il nome del genere, Desmodium, (nome comune Desmodio ) deriva dal greco desmos, cioè legame, fascio, con riferimento agli stami riuniti a fascio nella maggior parte delle specie. Il nome della specie, adscendens, si riferisce allo stelo a decorso ascendente della pianta. La pianta cresce soprattutto nei luoghi umidi della foresta africana (Senegal, Guinea, Sierra Leone, Liberia, Ghana), oppure si addossa alla base delle palme da olio, degli alberi del cacao, ecc...

Nella medicina tradizionale africana, viene utilizzata nel trattamento preventivo delle crisi asmatiche, e nel trattamento curativo delle affezioni epatiche.



(continua)

 

 

Pectina da agrumi Modificata

 

La Pectina di agrumi modificata ( preparato in genere abbreviato con le iniziali inglesi MCP "modified citrus pectine" ) come provato da numerosi studi clinici è in grado di chelare efficacemente metalli tossici e tossine ambientali, sia dai tessuti che dal sangue, inoltre elimina gli elementi tossici senza rimuovere dal corpo i minerali essenziali (problema spesso osservato per molti altri tipi di chelanti naturali) .

L'effetto è ulteriormente potenziato se all' MCP vengono uniti degli alginati tratti dall'alga kelp.

Ma vediamo innanzitutto che cos'è la Pectina: si tratta di una sostanza, un polisaccaridecomplesso, da molto tempo usataper rendere più dense le marmellate e per altri usi alimentari/domestici.

(continua)

 

 

Sintomi psicosomatici: il corpo come mezzo di comunicazione

 

I sintomi psicosomatici sono considerati il risultato di situazioni di stress, ansia, paura e disagio e portano all’iper-attivazione del sistema nervoso autonomo, che a volte reagisce attraverso risposte vegetative provocando disturbi a livello fisico.

In poche parole i conflitti emotivi vengono trasformati in sintomi somatici.

Non è raro sentirsi dire che dal punto di vista medico si sta bene anche quando in realtà si percepisce un malessere fisico. Questi sono i casi in cui i sintomi hanno natura psicologica e fanno sì che non vi sia alcuna condizione medica diagnosticabile.


(continua)

 

 

Zeolite - proprieta chelanti e antiossidanti

DISINTOSSICANTE NATURALE :

zeolite il minerale con tante caratteristiche :
un Vulcano per la nostra Salute

Sono le zeoliti: minerali di origine vulcanica che si formano per lo più dall'incontro tra lava incandescente e acqua di mare. Si presentano come minerali naturali dalla struttura microporosa, costituita da migliaia di piccoli canali in grado di legare rilevanti quantità di tossine e metalli pesanti dannosi alla nostra salute.

I russi sono stati fra i primi a sfruttare la capacità della zeolite di attrarre e trattenere gli ioni positivi, come i metalli pesanti e gli isotopi radioattivi: nel 1986, a Chernobyl, tonnellate di zeolite furono utilizzate per erigere barriere e per bonificare i terreni contaminati. In quell'occasione la clinoptilolite fu utilizzata anche per decontaminare le acque, e furono preparati biscotti e cioccolate alla zeolite da dare ai bambini colpiti dalle radiazioni per proteggerli dalle loro terribili conseguenze

 

(continua)

 

Chiarezza scientifica o chiacchiere da bar?

-Chiarezza pragmatica -

Questo articolo nasce per fare chiarezza sull’opinione del mio gruppo di ricerca riguardo il principio di precauzione da tenere in considerazione all’interno di un’alimentazione fruttariana salutare.

Esiste un metodo empirico per effettuare le misurazioni del pH e comprendere se un cibo sia acidificante o alcalinizzante.

Ma molti si accontentano di fare una misurazione del pH estemporanea poco dopo aver mangiato un frutto, senza considerare nè il pH precedente, né ciò che si era mangiato nei giorni precedenti.

Se le prime due urine della mattina danno pH 7,4 (facilmente riscontrabile secondo la mia esperienza con il fruttarismo salutare), si può effettuare la verifica: si mangia un cibo e si misura il pH della successiva pipì


(continua)

 

Il Mio Clistere al Caffè (NO COMMENT)

 

 

Il Potere Curativo dei Funghi

Il Potere curativo dei Funghi

 

I funghi che possiedono proprietà che possono migliorare la nostra salute e qualità di vita sono chiamati " funghi medicinali ".



Tra questi i più conosciuti e utilizzati in italia sono:

Grifola frondosa o Maitake - Ganoderma lucidum o Reishi - Lentinus edodes o Shiitake - Corrdyceps sinensins - Agaricus blazei Murrill o Cogumelo del Sol - Phellinus linteus - Trametes (coriolus) versicolor - Hericium erinaceus - polyporus umbellatus - Auricularia auricula judae - Coprinus comatus.



(continua)



I polisaccaridi

 

I carboidrati di interesse alimentare possono essere divisi in tre categorie:

monosaccaridi; oligosaccaridi; polisaccaridi.

I monosaccaridi comprendono le molecole più semplici, direttamente assorbibili senza bisogno di processo digestivo: i più diffusi sono il glucosio, il fruttosio (presente nella frutta), il galattosio (che non esiste libero negli alimenti, ma è prodotto durante la digestione enzimatica del lattosio nell'intestino), il mannosio (che si trova legato a molte proteine).

Gli oligosaccaridi sono costituiti da poche unità di monosaccaridi: i più diffusi sono i disaccaridi (con due molecole di monosaccaridi), tra cui il saccarosio (formato da una molecola di glucosio più una di fruttosio), cioè il comune zucchero da cucina;


(continua)

 

Ganoderma Lucidum

Il Ganoderma Lucidum è un fungo, uno dei più famosi e tradizionali nelle erbe medicinali cinesi, un aspetto molto interessante delle proprie prestazioni è l’effetto antimicrobico per gli estratti derivati dal fungo che contiene l’enzima antibatterico, lisozima e acido proteasi.

Il Ganoderma Lucidum è classificato sotto una varietà di nomi tra cui Reishi, Lingh Zhi o anche “fungo dell’immortalità” quest’ultimo è il nome del fungo che nell’antichità gli era stato dato, sicuramente diverse persone lo avranno sentito nominare, sono tutti nomi asiatici alcuni provengono dalla Cina altri dal Giappone.


(continua)

 

germanio organico, la formula GL è ricca di germanio

Proprietà del germanio organico

Il Germanio Organico (Ge 132 o Betacarboxyethylgermanium Sesquioxidum) è un minerale traccia, un composto organometallico del germanio scoperto dal Dr Kazuhiko Asai nel 1945 e sintetizzato il primo Germanio Organico verso la fine degli anni 60 (2967), i cui effetti positivi sono ormai molto noti e studiati.

 

Nel suo libro, “Miracle Cure: Organic germanium” descrisse gli esperimenti eseguiti utilizzando un composto organico del germanio, il Ge-132. Ora il Dr. Asai è a capo della “Asai Germanium Clinic” riuscendo a trattare molte patologie col solo utilizzo del germanio liquido.

(continua)

 

L’aloe arborescens

L’aloe è una pianta che cresce nei climi caldi e le sue foglie sono ricchissime di componenti che vanno da un’ampia gamma di sali minerali, di vitamine, di proteine, aminoacidi, polisaccaridi ed enzimi fino a molecole che hanno proprietà curative, cicatrizzanti, disinfettanti, antinfiammatorie, riepitelizzanti, immunomudolanti e rigeneranti del sistema immunitario.

Per questi suoi requisiti, l’aloe presenta lo spettro più ampio, rispetto ad ogni altra pianta, del cosiddetto “fitocomplesso”, tanto da essere considerata medicinale dall’antichità e fino ai tempi moderni e di meritare, dopo un lunghissimo periodo di oblio, importanti attività di studio e di ricerca scientifica in tutto il mondo.

Esistono circa 360 tipi di aloe, ma la più interessante in quanto a principi attivi è senza dubbio la “arborescens“, essendo la più completa.

(continua)

 

Il Micelio DXN produce la formula GL prodotta dal micelio a 18 giorni

 

Il micelio è l’apparato vegetativo dei Funghi, ed è formato da un intreccio di filamenti detti ife, (in realtà sono dei tubuli entro cui scorre ilprotoplasma), le ife possono essere mono o multicellulari, nei multicellulari le singole cellule sono delimitate da pareti che prendono il nome di setti, (per l’osservazione è necessario il microscopio). Tuttavia i setti sono dotati di un foro che permette il passaggio delprotoplasma. L’insieme di queste ife costituiscono il vero corpo (Tallo) del fungo (non il frutto, che viene chiamato carpoforo o sporoforo).

 

È possibile che il micelio derivi il suo nome da Pier Antonio Micheli, botanico del Settecento che per primo cominciò a studiarne la natura.

 


(continua)

 

Tumore al seno: scienziati dimostrano che Agaricus, Cordyceps, Reishi eliminano le cellule tumorali

Agaricus, Cordyceps, Coriolus, Reishi, Maitake e Polyporus.

Due noti ricercatori americani impegnati nella ricerca oncologica in uno studio sperimentale hanno dimostra che Agaricus (A.blazei Murrill), Cordyceps (C. sinensis), Coriolus (C.versicolor), Reishi (Ganoderma lucidum), Maitake (Grifola frondosa) in 72 ore hanno eliminato oltre l’80% di una coltura di cellule del tumore della mammella.

Inoltre nella seconda parte dello studio sperimentale hanno bloccato la cellula tunorale nella capacità di migrazione del 70% la capacità di migrazione e del 60% la capacità di penetrazione in un tessuto sano.


(continua)

 

Cordyceps Sinensis, il fungo “spazzino”

Utilizzato già nel diciottesimo secolo dalla Medicina Tradizionale Cinese, questo fungo è considerato la panacea per recuperare potenza e forza.

Cordyceps è un alleato per ritrovare l’energia fisica e mentale dopo un periodo di convalescenza, è un alimento che rigenera il corpo.

E’ considerato un tonico dei reni e dei polmoni, inoltre regola il sistema immunitario.

Come la maggior parte dei funghi medicinali, anche il Cordyceps è stato studiato dal punto di vista dei suoi componenti, in relazione alle patologie tumorali.

(continua)

 

Shiitake - Lentinus Edode

Il Fungo Shiitake: nutre fermenti lattici che proteggono l’intestino.

E’ immunostimolante ed Epatoprotettore.

Combatte la carie, il tartaro e favorisce la salute delle ossa.

l Fungo Shiitake è un utile nutraceutico, che con le sue proprietà scientificamente documentate,

può promuovere i seguenti benefici :

- Epatoprotettore, coadiuvante nelle disfunzioni del fegato e nelle epatiti non virali e nelle Epatite A e B.

- Riduce gli effetti nocivi di alcuni batteri patogeni, che liberando nell’intestino tossine che lo aggrediscono.

(continua)

 

 

Ce ne sono tante di storie come le nostre in giro - TANTE


Non sono un caso UNICO - siamo in tanti ;-)

 

 

Test radicali liberi e stress ossidativo

Test radicali liberi e stress ossidativo

 

Informati ( clicca qui ) - *_*!V!60

 

 

 

 

Buon 2015

CHIEDO SCUSA A TUTTI ........ sono un catatteraccio.... preso fino al collo dalla mia avventura... (la più bella della mia vita)...

A volte sono arrogante e villano.... lo so, lo so ci sto lavorando ma ho scarsi successi :p le radici sono profonde e prima di lavorare intensamente sulle facce del mio carattere....

Ho... anzi, ....!! DEVO AVERE..... tutte le energie per me........ essendo mediatica-mente esposto...... ad alcuni che non sanno cogliere può apparire un modo stronzo..... ma qui amici di stronzo non c'è nulla, al limite un poco pivelli nella comunicazione ........ un poco impulsivi e forse (TROPPO VERI) AL limite :-) vabbè mi sono perso in cose poco importanti... oggi non ho ancora fatto l'opera giusta...... ne ho ricevuta, - chi dona riceve, io ricevo da 1 anno e ho iniziato a dare da pochi giorni.... sono un pivello sulle vostre orme.... mi avete insegnato il dare..... è la strada giusta... vi seguo ;-) (quando vi dico che per me siete terapeutici non scherzo).... ritornando all'adesso..... *_*! non ho ancora fatto la cosa giusta del giorno quindi la faccio adesso.... ORA.

------------------------------------------------------------------------------

Vi chiedo scusa per tutte le volte che mi sono comportato male nel relazionarmi con voi.... Ho i miei limiti, sto imparando molte cose e tutte insieme.... non mi voglio scusare, assolutamente.... so che posso migliorarmi e sono qui a chiedervi SCUSA... SCUSATEMI SE PER SBAGLIO VI HO FATTO UN TORTO .. grazie <3 <3 <3

www.CarcinomaEpatico.it .....*_*!V!60

Felicità nei vostri quori

 

 

La Leucocitosi Digestiva

 

Sin dal 1930 sono stati condotti studi per valutare gli effetti del cibo cotto e raffinato sul nostro sistema immunitario, ampiamente rappresentato a livello gastrointestinale.

Durante questi studi venne evidenziato un aumento del numero di leucociti (globuli bianchi) a livello ematico immediatamente dopo l'ingestione di cibi cotti.

Tale fenomeno venne definito leucocitosi digestiva ed e' sempre stato considerato fisiologico dalla medicina convenzionale.

(Continua)

 

 

Colesterolo - Statine

Ecco come medici e case farmaceutiche vi abbindolano sul colesterolo per guadagnare.

RIVELAZIONE SHOCK di un famoso cardiologo:”Abbassare il colesterolo non serve assolutamente a nulla, sono menzogne per far guadagnare le case farmaceutiche”

Nel suo ultimo libro (“Colesterolo: menzogne e propaganda”), un cardiologo e ricercatore al CNRS, il dottor Michel de Lorgeril mette un bastone tra le ruote.

 

(continua)

 

 

Dalla Natura rimedi facili a problematiche Difficili

 

Dobbiamo ingerire le cose giuste nelle quantità giuste.

Il nostro corpo è una macchina perfetta che abbisogna delle materie prime..
Acqua Buona, Alimentazione Vegetariana, succhi estratti, esercizio fisico moderato.

Purtroppo, il cammino per arrivare a tanta saggezza da riuscire a controllare il ciclo della vita organica al suo punto di avviamento, è lungo e aspro: non è facile arrivare a capire, e poi a far capire, che si deve «mangiare per vivere», e non «vivere per mangiare»

Quello che mangi è la risultanza di quel che sarai,
hai una macchina perfetta, spetta a te farle la manutenzione organica

 

(continua)

 

La Dieta anti-Neoplastica

La Dieta anti-neoplastica dev'essere priva, il più possibile, di acidi nucleici, di proteine, di acido folico e di vitamina B12:

ciò per la fondamentale ragione che la crescita del tumore avviene soltanto attraverso particolari fattori di apporto energetico (Glucosio) e tramite sostanze necessarie alla sintesi di nuovo DNA e per creare nuove cellule tumorali (mitosi cellulare).

Secondo tale Dieta, la bassa quantità di Glucosio, il ridotto o assente apporto di acidi nucleici, di proteine, di acido folico e di vitamina B12 tenderanno a bloccare la crescita tumorale.

(continua)

 

 

Quercetina: La potente molecola che ha la capacità di bloccare il Cancro.

Secondo un studio del CNR, LA QUERCETINA può migliorare l’efficacia dei farmaci antitumorali nella cura della leucemia… Essa è un potente antitumorale…

La quercetina è possibile trovarla in vari alimenti. Tra cui frutti e verdure.

Sono detti anche vitamina C2, vitamina P, flavoni, etc.

Furono scoperti dallo scienziato Albert Szent-Gyorgyi, il quale osservò che i bioflavonoidi hanno effetto sinergico con la vitamina C. I bioflavonoidi più conosciuti sono la quercetina, la rutina, l’esperidina, la naringina; aumentano la resistenza dei capillari e regolano la loro permeabilità, sono antiossidanti, proteggono dalle emorragie e dalle rotture dei capillari, svolgono attività antivirale e anticancerigena.

(continua)

 

 

 

 

 

 

Ghiandole surrenali: disfunzioni e patologie

Le ghiandole surrenali sono piccole ma importantissime protagoniste dell’organismo.

Molti forse ne ignorano l’esistenza e il ruolo cruciale nella produzione di numerosi ormoni, ma le surreni non possono e non devono essere sottovalutate, sia per la loro preziosa funzione, sia, purtroppo, per le disfunzioni e le patologie che le colpiscono.

Per colmare la lacuna o almeno provarci, ecco qualche informazione su queste ghiandole quasi sconosciute, sulle disfunzioni e sulle patologie che possono interessarle, sui sintomi e sui disturbi che possono scatenare.

(continua)

 

Per il sistema immunitario l'ambiente conta più della genetica

L'efficienza del sistema immunitario nell'affrontare infezioni e agenti patogeni è in gran parte determinata dai fattori ambientali, vale a dire dall'esposizione a virus e batteri, dalla dieta, dalle vaccinazioni e dall'igiene orale.

I fattori genetici, invece, hanno un ruolo secondario, come riferisce un nuovo studio basato sull'analisi di più di 200 parametri immunologici ricavati da campioni di sangue di gemelli omozigoti ed eterozigoti

(continua)

 

 

 

 

 

Graviola, un miracolo della natura!

Che Madre Natura sia la nostra migliore amica e che da Lei non si finisce mai di apprendere non ho mai avuto dubbi. Quindi oggi condivido questo "passa parola" sulle informazioni riguardanti la Graviola

Il Sour Sop (nome in inglese) o il frutto della Graviola è naturale rimedio per debellare le cellule del cancro.

Rimedio 10.000 volte più forte rispetto alla chemioterapia.

Perché non siamo a conoscenza di questo?

Perché alcune grande società volevano recuperare i soldi investiti in anni di ricerca, cercando di fare una versione “chimica” di questo rimedio per la vendita. Molte persone sono morte invano, mentre queste case farmaceutiche tenevano nascosto il segreto della Graviola, incassando milioni di dollari.

(continua)

 

 

Il digiuno ‘spegne’ le malattie infiammatorie

 

Il digiuno ‘spegne’ le malattie infiammatorie. Dall'Alzheimer alla sclerosi multipla Il beta-idrossibutirrato, un metabolita prodotto in risposta al digiuno, alla dieta chetogenica e all’attività fisica intensa, avrebbe spiccate proprietà anti-infiammatorie.

La scoperta, firmata da un gruppo di ricercatori dell’università di Yale, apre interessanti prospettive nella cura delle malattie auto-immuni e in quelle caratterizzate dall’infiammazione

 

Uno studio dell’Università di Yale pubblicato come ‘lettera’ su Nature Medicine suggerisce che la dieta ipocalorica o il digiuno sono in grado di bloccare un particolare ‘settore’ del sistema immunitario, coinvolto in varie patologie per le quali l’infiammazione gioca un ruolo importante: dall’Alzheimer, al diabete di tipo 2, dall’aterosclerosi, alla sclerosi multipla.

 


(continua)

 

 

La scoperta della disidratazione cronica


Molti di noi soffrono di disadratazione cronica senza esserne consapevoli....

La condizione di disidratazione cronica è stata scoperta dal dottor fereydoon batmanghelidj nelle carceri iraniane nelle quali era rinchiuso, per ragioni politiche nel 1979.

Un giorno al dottore fu portato un detenuto che soffriva di di grave ulcera peptica, il dottore non avendo medicine da somministrargli gli consigliò di bere due bicchieri di acqua ogni tre ore.....

nel giro di pochi mesi il paziente guarì, così il dottore ripetè l'esperimento con altri carcerati che soffrivano la stessa patologia e anche gli altri carcerati migliorarono o guarirono definitivamente...


(continua)

 

 

 

La Giandola Tiroidea e l'Inverno

 

LA GHIANDOLA TIROIDEA E L’INVERNO

La ghiandola tiroidea è la maggiore delle nostre ghiandole endocrine, anche in relazione al suo peso. Esercita inoltre un ruolo primario nell’influsso di tutte le altre ghiandole endocrine del nostro corpo.

L’azione degli ormoni tiroidei è capillare a livello organico, poiché essi influenzando direttamente i mitocondri, modulano la produzione di energia da parte delle cellule e quindi influenzano il metabolismo di tutti i tessuti.


(continua)

 

 

 

 

 

 

Il digiuno rafforza il sistema immunitario

Digiunare per contrastare l’invecchiamento, allungando le aspettative di vita.

Questa è la ricetta pubblicata su Cell Stem Cell dal team californiano della University of Southern California di Los Angeles.
Secondo i ricercatori, la pausa alimentare sarebbe una panacea per la rigenerazione cellulare del sistema immunitario.

Per arrivare a queste conclusioni i ricercatori hanno condotto uno studio durato sei mesi. Sottoponendo i partecipanti ad un periodo di digiuno di quattro giorni, gli studiosi hanno potuto osservare che il sistema immunitario fa una specie di pulizia generale eliminando le cellule inutili. Contemporaneamente, in modo naturale, rimette in funzione le cellule staminali deputate alla rigenerazione cellulare.

Il digiuno prolungato avrebbe, secondo gli scienziati, anche il vantaggio di aiutare i pazienti oncologici che affrontano la chemioterapia. La pausa, infatti, attiverebbe processi di protezione dagli effetti collaterali. Su questo aspetto Longo ha spiegato che “Potenzialmente riteniamo che questa pratica sul cibo favorisca l'eliminazione di cellule anomale, precursori di cellule cancerogene".

Tuttavia bisogna fare attenzione, raccomandano i ricercatori. Il digiuno “deve essere correttamente gestito dagli specialisti”, aggiunge Gallo

(continua)

 

 

 

 

Presentazione Completa e UNICA di ACQUA KANGEN

Cambia la tua acqua ---- CAMBIA LA TUA VITA ;-)

per info contattami:       arturovillamarco@gmail.com

 

Se vuoi capire come funziona guardati questi video - Nessuno ha mai spiegato meglio ;-)

 

PREVENTIVI ACQUA KANGEN
(Clicca qui)

 

per info contattami: arturovillamarco@gmail.com

 

 

 

 


 


Il mio Canale Instagram




Il mio canale YouTube



Più di duecento video che mi raccontano



Il nostro Gruppo di Ricette Salutariane



 

Il mio Diaro Facebook


 

La Pagina Face - Non Sono Pronto

 

 

 





Motore di ricerca interno Carcinomaepatico.it

Condividi Sui SOCIAL -

Facebook Twitter Delicious Digg Stumbleupon Favorites More

Nel rispetto del codice di condotta prescritto dal D.lgs n°70 del 09/04/2003

i contenuti e le affermazioni su questo sito non intendono diagnosticare, trattare, curare o prevenire malattie o disturbi

Le informazioni fornite sono a scopo informativo e non vogliono assolutamente sostituire il parere del vostro medico di fiducia al quale dovete sempre ed in ogni caso rivolgervi per questioni che riguardano la vostra salute..

Le informazioni riportate non intendono sostituire nessun prodotto o medicinale..



per qualsiasi problema riguardante la vostra salute rivolgetevi sempre al vostro medico curante...
Solo lui è autorizzato a darvi consigli sulla vostra salute ;-)

Mi raccomando,
non fate come me che ho deciso di diventare il medico di me stesso,
rivolgetevi sempre al vostro medico di fiducia
,
è lui la figura preposta dallo stato italiano per darvi consigli relativi alla vostra salute....

 



I miei sono solo PARERI PERSONALI, non intendo suggerirvi nulla, non sono un medico e non ho le competenze per darvi consigli,
vi racconto solo la mia storia e come mi curo, per qualsiasi problema non fate come me che sono pazzo,
rivolgetevi sempre al vostro medico di fiducia-
| Nota | Dove contattarmi | Disclaimer |

Utenti Connessi: 680

Privacy Policy