CARC. EPATICO  
Il Diario    
Quadro Clinico    
Il mio Protocollo    
Alimentazione    
La Scelta    
Home Page    
INFODAY  
100 news    
Salute    
Scienza    
Cultura    
Arte    
Costume    
Tecnologia    
Cronache    
Politica    
Finanza    
Economia    
Interni    
Governo    
Esteri    
Sport    
Gossip    
BORSA-FINANZA  
Quotazioni  
Congiuntura    
Alleanze    
Cessioni    
Acquis. Fusioni    
Rumors    
AREE GEOGRAF.  
Italia    
Germania    
Francia    
Spagna    
Inghilterra    
Giappone    
Cina    
Iran    
Irak    
INFODAY  
Sezione - Quadro-Clinico


  
01/11/2013
21:20:12

Il vero dramma, il Momento più difficile ...



Il momento più difficile non è stato quando nell'estate 2012 dalla risonanza magetica con metodo di contrasto ho scoperto di avere un carcinoma al settimo segmento epatico.






Tutto sommato era un tumore mono-nodale situato in un lobo epatico operabile.

Il vero dramma l'ho vissuto quando il mio oncologo mi ha detto che avevo metastasi ai linfonodi, il carcinoma si era insediato in quelli mediastinico-ilari, retrocrurali e retroperitoneali, insomma ero Patologicamente morto.

Già di per se il carcinoma epatico da pochissime speranze di sopravvivenza, ( dallo 0 al 2% di sopravvivenza a 5 anni ) in più il mio era del tipo più aggressivo, Scarsamente-Differenziato con proliferazione al 40%, per non farmi mancare nulla era già arrivato al sistema linfatico invadendolo in loco dal torace al ventre fino alla parte bassa della schiena ...

Il 16 novembre 2012 ero stato operato e il 27 dimesso, sembrava fosse andato tutto bene,


        fonte notizia - vai  Ultima Página

 

0 - Commenti

01/11/2013
21:24:28

Questo l'Istologico del VII segmento resezionato






Notizie cliniche | Materiale inviato
Pz con cirrosi epatica.



Biopsia

1) Parete cistica VII segmento epatico
2) neoformazione VII segmento epatico


Descrizione macroscopica

1) Perviene a fresco frammento irregolare di tessuto brunastro di cm. 1.7, compatibile con parete di cisti.
Si preleva in toto..

2) Perviene a fresco frammento di tessuto epatico di gr. 124 di peso e di cm. 8.5x9x4.5, inviato già sezionato, nel cui contesto si evidenzia area nodulare a margini irregolari, biancastra, di circa cm. 2 di asse maggiore che, al taglio, giunge in stretta prossimità di un margine di resezione.
Il parenchima epatico è giallastro a struttura micronodulare.
si preleva in parte.



Diagnosi (1)

Sezioni riferibili a parete di cisti epiteliale benigna, bordata da epitelio nomo e/o pluristratificato, appiattito,
focalmente con microciglia e con circostante tessuto fibroadiposo.
Alle indagini immunoistochimiche il rivestimento epiteliale è risultato positivo per citocheratina-pool, citocheratina 7 e negativo per calretinina.



Diagnosi (2)

Carcinoma scarsamente differenziato, di più verosimile genesi primitiva, epatica, in fegato cirrotico.

Alle indagini immunoistochimiche la neoplasia è risultata positiva per citocheratina 8, debolmente immunoreattiva per citocheratina-pool ed EMA ( antigene epiteliale di membrana) e negativa per citocheratina 7, citocheratina AE1/AE3, Alfafetoproteina, epatocarcinoma marker, proteina S100, CD34, sinaptofisina, CD30, CD138, CD20, CD79-alfa, CD3, CD5, CD45, e PGM-1.

Quest'ultimi anticorpi evidenziano un'associata componente linfoide, reattiva ed istiocitaria frammista agli elementi neoplastici.

L'Indice di proliferazione cellulare, valutato su reazione immunoistochimica con Ki67/Mib1 è pari a circa il 40%.


        fonte notizia - vai  Ultima Página

 

0 - Commenti



Utenti Connessi: 484



Portale di Informazione
| DISCLAIMER | COME CONTATTARCI | TOOL WEBMASTER | PRIVACY |