CARC. EPATICO  
Il Diario    
Quadro Clinico     
Il mio Protocollo     
Alimentazione    
La Scelta     
Home Page     
INFODAY  
100 news    
Salute    
Scienza    
Cultura    
Arte    
Costume    
Tecnologia    
Cronache    
Politica    
Finanza    
Economia    
Interni    
Governo    
Esteri    
Sport    
Gossip    
BORSA-FINANZA  
Quotazioni  
Congiuntura    
Alleanze    
Cessioni    
Acquis. Fusioni    
Rumors    
AREE GEOGRAF.  
Italia    
Germania    
Francia    
Spagna    
Inghilterra    
Giappone    
Cina    
Iran    
Irak    
INFODAY  
News - Italia


  
18/09/2015
20:40:16

Tortino di Bulgur con Verdurine Aromatizzato allo Zenzero


 

Ciao amici Salutariani!


Siamo una Community! E la cosa più bella dell'essere in una community è partecipare in prima persona!


Oggi vi propongo questo Spettacolare Piatto di Corinne che mi ha fatto conoscere il Bulgur, un nuovo Ingrediente che sono stato Felicissimo di aggiungere al Mio personale Ricettario!


Il Bulgur è un Prodotto della Lavorazione del Frumento Integrale.


E' un'Alimento Antico di cui si ha testimonianza già ai Tempi di Babilonesi e Ittiti, è originario dell'Anatolia ed è ancora oggi molto conosciuto ed utilizzato nella Cucina Turca.





Il Bulgur vero e Proprio è ottenuto mediante la Cottura a Vapore dei Semi Germogliati del Frumento che vengono poi Essiccati e Frantumati in una Sorta di "Granella" che può essere più o meno fine.




................................continua


        fonte notizia - vai  Ultima Página

 


13/09/2015
14:14:22

Ecco come l’intestino umano si è adattato a inquinanti e antibiotici


 

Uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Current Biology al quale ha partecipato anche l’Itb-Cnr di Segrate (Mi) ha confrontato le nostre popolazioni intestinali con quelle degli Hadza, ultimi cacciatori-raccoglitori, scoprendo come i microrganismi intestinali siano in grado di supplire alle carenze alimentari, ci proteggano dai derivati del petrolio ma rendano inefficaci gli antibiotici.



I batteri intestinali svolgono un ruolo essenziale, poiché forniscono all’uomo la flessibilità metabolica necessaria per adattarsi a diversi regimi alimentari e strategie di sussistenza; e si sono rivelati un fattore chiave nell’evoluzione.

A confermarlo la ricerca pubblicata su Current Biology (Cell Press), che ha confrontato il genoma delle specie batteriche che popolano l’intestino negli Hadza, una delle ultime popolazioni di cacciatori-raccoglitori rimaste, con quello di italiani residenti a Bologna. È anche grazie ai nostri microrganismi intestinali che abbiamo potuto trasformarci da cacciatori-raccoglitori, quali eravamo nel Paleolitico, ad agricoltori nel Neolitico, fino alle società moderne nelle quali siamo giunti a poter degradare prodotti derivati dalla raffinazione del petrolio, ma anche ad accentuare la resistenza del nostro organismo agli antibiotici.


        fonte notizia - vai  Ultima Página

 


12/09/2015
20:00:10

Arriva il glutine digeribile


 

I ricercatori dell’Isa-Cnr e Ibp-Cnr hanno dimostrato che il piccolo farro contiene un glutine più digeribile rispetto al grano tenero e potrebbe essere adatto per soggetti sensibili a questa sostanza.



Il grano monococco, ossia il Triticum monocccum, anche noto come piccolo farro, pur essendo un cereale che contiene glutine, cioè la sostanza proteica che in soggetti geneticamente predisposti scatena allergie e intolleranze, potrebbe essere un alimento adatto a prevenire la celiachia.

Sembra una contraddizione, si tratta invece della conclusione a cui è giunto un team di ricercatori


................................continua


        fonte notizia - vai  Ultima Página

 


12/09/2015
13:11:09

AGRUMI: il consumo quotidiano aumenta il rischio di melanoma


 

I controversi risultati di uno studio americano sui rischi degli agrumi



Considerati da sempre pilastro di buona salute, gli agrumi finiscono per la prima volta sul banco degli “indiziati”. Uno studio della prestigiosa Brown University ha infatti individuato un possibile legame tra il consumo quotidiano di arance e pompelmi e un aumento del 36% del rischio di sviluppare melanoma, il tumore della pelle più pericoloso. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Journal of Clinical Oncology.


Il pericolo di un succo al giorno - La ricerca condotta dalla Warren Alpert Medical School, ha preso in esame oltre 100mila americani – 63.810 infermiere e 41.622 maschi professionisti sanitari – scoprendo un’associazione inattesa: 1.840 partecipanti hanno sviluppato melanoma nel corso dei test. I volontari che consumavano una porzione di agrumi o di succo di agrumi volte al giorno hanno evidenziato rischi di melanoma più alti addirittura del 36%, rispetto a chi mangiava questi frutti meno di due volte a settimana. Una porzione di agrumi viene considerata equivalente a un’arancia, mezzo pompelmo o un bicchiere di succo.

Colpa di una sostanza fotoattiva...


................................continua


        fonte notizia - vai  Ultima Página

 


12/09/2015
13:07:39

La cura Di Bella è più efficace e meno costosa. Il Giudice: ‘La paghi lo stato


 

Bisogna rimborsare le cure mediche a due pazienti che si sono curati con il “metodo Di Bella”. Arriva l’ennesima ordinanza favorevole della magistratura a favore del medico modenese che negli anni Novanta ha spaccato l’opinione pubblica con la terapia alternativa per il trattamento dei tumori.



Questa volta, ad essere obbligata al pagamento è l’Asl di Foggia, che a questo punto dovrebbe rimborsare le spese sostenute dai pazienti ricorsi al metodo Di Bella.

Arriva dal tribunale di Foggia una sentenza importante a favore del metodo Di Bella. Due donne, entrambe alle prese con una recidiva da tumore al seno, sono riuscite a fermare il cancro grazie alla terapia messa a punto dal professor Luigi Di Bella. Prima di pronunciarsi, il giudice Mario De Simone ha nominato un perito d’ufficio, il Ctu.


................................continua


        fonte notizia - vai  Ultima Página

 


12/09/2015
13:02:37

IL FLUORO rallenta il cervello e fa sviluppare il tumore


 

Contenuto in tutti i dentifrici e chewing gum commerciali, è da anni sotto inchiesta per il suo effetto di rallentare l’attività cerebrale e quindi rendere le persone stupide e manipolabili. Un importante studio di Harvard pubblicato su un giornale del governo federale conferma i danni del fluoro sul cervello



Nel commentare una varietà di studi che hanno dimostrato quanto il fluoro possa danneggiare il cervello e, di conseguenza, il quoziente intellettivo (QI), gli scienziati dell’Università di Harvard hanno dichiarato che “i nostri risultati supportano la possibilità che le esposizioni al fluoruro producano effetti avversi sullo sviluppo neurologico dei bambini.”


La tossicità del fluoro per il corpo è stata evidenziata più esplicitamente in alcune ricerche...


................................continua


        fonte notizia - vai  Ultima Página

 


12/09/2015
12:59:41

Cancro al seno: speranze dall’oncoimmunoterapia


 

Potrebbe esserci una nuova strada percorribile contro i tumori alla mammella: uno studio ha portato alla luce nuove terapie che inducono il sistema immunitario a reagire alla malattia in modo naturale.



L’Oncoimmunoterapia – gia’ risultata efficace per il melanoma e il cancro al polmone – attiva le difese naturali dell’organismo e “rieduca” il sistema immunitario a riconoscere il cancro per poi distruggerlo.

In futuro, dunque, non sara’ piu’ necessario farsi asportare mammelle o ovaio colpiti, per evitare il rischio di cancro. I nuovi farmaci utilizzano una tecnica che impedisce alle cellule cancerose di evadere la sorveglianza del sistema immunitario e trasformarsi in tumore:


................................continua


        fonte notizia - vai  Ultima Página

 


05/03/2015
15:15:43

Colon, nuova tecnica a Palermo: il paziente eviterà il «sacchetto»


 

L’operazione verrà eseguita all’ospedale Cervello dal professor Poggioli del Malpighi di Bologna



PALERMO. Arriva all’ospedale Cervello di Palermo una tecnica innovativa per curare la rettocolite ulcerosa.

Un intervento che secondo i medici ridurrà l’emigrazione sanitaria dei siciliani. Mercoledì sarà infatti eseguito su una giovane donna palermitana il primo intervento di «proctocolectomia restaurativa con ileo-pouch-ano-anastomosi» per la terapia chirurgica della rettocolite ulcerosa. Il nosocomio palermitano già da diversi anni è centro all’avanguardia per il trattamento delle malattie infiammatorie croniche intestinali. La rettocolite ulcerosa in particolare è una malattia caratterizzata da un’infiammazione cronica dell’intestino.


................................continua


        fonte notizia - vai  Ultima Página

 


27/08/2014
03:20:13

Pistacchi: riducono il rischio di malattie cardiache nelle persone con diabete di tipo 2


 

I pistacchi possono avere un ruolo nel regolare questo stress limitando i problemi cardiovascolari derivanti






Uno degli effetti negativi dello stress sulla nostra salute è la costrizione vascolare, che diventa ancora più pericolosa nelle persone con diabete di tipo 2. Ma i pistacchi possono avere un ruolo nel regolare questo stress, limitando i problemi cardiovascolari derivanti. E’ quanto rilevato dai ricercatori della Penn State, coordinati dalla prof.ssa Sheila G. West. Lo studio è stato pubblicato sul Journal of the American Heart Association.



“Negli adulti affetti da diabete, due porzioni di pistacchi al giorno abbassano la costrizione vascolare causata dallo stress e migliorano il controllo neurale del cuore”, commenta Sheila G. West. “Anche se la frutta secca è ricca di grassi, contiene grassi buoni, fibre, potassio e antiossidanti. Dato l’elevato rischio di malattie cardiache nelle persone con diabete, questi alimenti sono una componente importante di una dieta sana per il cuore.”


................................continua


        fonte notizia - vai  Ultima Página

 


27/08/2014
03:18:16

Tumore al seno: scoperta mutazione che aumenta il rischio


 

Una ricerca ha calcolato il rischio di sviluppare il tumore al seno connesso con una particolare mutazione genetica





Una ricerca condotta dall’Università di Cambridge insieme con l’Istituto Nazionale dei Tumori, l’ Istituto Firc di oncologia molecolare di Milano e dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo ha calcolato il rischio di sviluppare il cancro al seno collegato con la mutazione di un gene chiamato Palb2.

Il rischio, per le donne che hanno una mutazione di questo gene, è 8-9 volte più alto rispetto al resto della popolazione. La ricerca sarà pubblicata sul New England Journal of Medicine.


................................continua


        fonte notizia - vai  Ultima Página

 



  Ci sono -  322  -  Contenuti  -  Pagina  1  di  33  -  [  1   2   3   Ultima Página  ]


Utenti Connessi: 442



Portale di Informazione
| DISCLAIMER | COME CONTATTARCI | TOOL WEBMASTER | PRIVACY |