Oli essenziali che fermano il cancro?


Normalmente sono molto prudente nel pubblicare questi titoli “sensazionali”, perche’ so di non avere la preparazione medica, ne’ scientifica per farlo.

Quando pero’ vengono riportati dati, studi e risultati, credo valga la pena tradurre un articolo per conoscenza, senza naturalmente prendermi alcuna responsabilita’ sulle scelte e le considerazioni personali.

Anche gli scienziati iniziano a riconoscere il potere di alcuni oli essenziali che fermano l’espandersi del cancro, e che inducono le cellule cancerogene a chiudersi. Questa proprieta’ preventiva non e’ piu’ in discussione, soprattutto per il cancro.

 


(continua)

 

 

 

Dal piede verso il Corpo

 

 

 

Le 7 regole di Paracelso - Fantastiche, le applico tutte ;-)

 

Ci sono tanti modi di guardare alla realtà, tanti “punti di vista” e da ognuno di questi pensiamo che ci sia sempre qualcosa da imparare…

Grazie di essere arrivati fino a qui e buon viaggio!

La Redazione anima.tv

 

Philippus Aureolus Teophrastus Bombastus von Hohenheim nato in Svizzera nel 1493 preferì chiamarsi “Paracelso”, cioè “meglio di Celso”, un famoso medico greco-romano del primo secolo dopo Cristo.

 

LE REGOLE DI PARACELSO

 

(continua)

 

 

 

Vitamine contro lo stress da infiammazioni


 

Vitamine contro lo stress da infiammazioni

Mangiate più frutta e verdura e usate molte erbe aromatiche!

Primi fra tutti vitamine, sali minerali, oligoelementi e sostanze vegetali bioattive, che possono avere, ad esempio, effetti antinfiammatori e impedire le infezioni

 


(continua)

 

 


 

Fattore IGF 1 - Se non hai avuto il cancro entro una certa età, non l’avrai mai.

 

Perché alcuni vivono cent’anni, o anche di più, e non si ammalano di cancro?

Con l’aumentare dell’età, il rischio di sviluppare il cancro aumenta. Però, se hai 85-90 anni di età senza aver avuto il cancro, il rischio diminuisce. Quindi, se non hai avuto il cancro entro una certa età, non l’avrai mai.

Perché gli ultracentenari non si ammalano di cancro?

Il motivo potrebbe avere a che fare con un fattore di crescita tumorale chiamato insulin-like-growth-factor-1 o somatomedina-C, meglio conosciuto con l’acronimo IGF-1.

 

(continua)

 

 

Il Metabolismo del Ferro


Il ferro è fondamentale per la vita (serve per il trasporto dell'ossigeno nel sangue, per tenerlo depositato nei muscoli, per l'attività respiratoria cellulare, per la replicazione cellulare e per costruire la struttura di tessuti ed organi).

Dall'altra parte il ferro, se in eccesso, è tossico e può essere mortale.

Qualsiasi essere vivente, dal batterio all'uomo ha così sviluppato sistemi più o meno raffinati per catturare il ferro dal mondo esterno e utilizzarlo, e dall'altra parte per trasportarlo e tenerlo depositato in una forma non tossica.

 


(continua)

 

 

Ormoni, macronutrienti e calorie

 

Ti ricordi quando da bambino ti chiedevano se pesa di più un kg di piume o un kg di ferro?

Quando si è piccoli, se non si conosce la risposta, è quasi impossibile azzeccarla, le piume sono troppo più leggere del ferro.

Ok, ora che siamo grandi rispondiamo a questa domanda: fa ingrassare di più un eccesso di 1000kcal di grassi o 1000kcal di carboidrati o proteine?

In questo articolo risponderemo a questa domanda e scopriremo che la risposta non è affatto banale.

Oggi parlare di calorie è poco di moda, siamo passati da una impostazione dove per dimagrire dovevi semplicemente creare un deficit calorico, ad una visione dove non contano le calorie ma solo le molecole. Dove l’interazione genica (nutrigenomica) degli alimenti prevale sul mero bilancio calorico.

 

(continua)

 

 

Circolazione insufficiente, ingrossamento del cuore e della milza, vene varicose, congestione linfatica, scompensi ormonali


I calcoli epatici possono causare condizioni di circolazione insufficiente, ingrossamento del cuore e della milza, vene varicose, vasi linfatici congestionati e scompenso ormonale.

Quando i calcoli biliari raggiungono dimensioni tali da alterare in maniera sostanziale l'architettura strutturale dei lobuli epatici, il flusso ematico attraverso il fegato diventa sempre più difficoltoso aumentando, di conseguenza, la pressione sanguigna venosa non solo all'interno del fegato, ma anche in tutti gli organi e le aree del corpo che drenano il sangue venoso attraverso le relative vene nella vena porta del fegato.

 


(continua)

 

Anemia da carenza di ferro o anemia sideropenica

 

L'anemia da carenza di ferro è il tipo più comune di anemia.

Viene anche chiamata anemia sideropenica (dal latino sìderos = ferro e penìa = povertà) o anemia marziale.

Si tratta di una condizione in cui nell'organismo non vi sono adeguati livelli di ferro e questo compromette il trasporto di ossigeno attraverso il sangue provocando, tra l'altro, stanchezza e fiato corto.

Che cos’è l’anemia da carenza di ferro?

Il ferro è un minerale fondamentale per alcune funzioni biologiche, tra le quali la formazione dell'emoglobina.

 

(continua)



Contro natura: non siamo fatti per l'alimentazione odierna


Come già ricordato, complessivamente l'umanità ha trascorso la massima parte del suo tempo sulla terra dedita alla caccia e alla raccolta.

Questo stato di cose è cambiato soltanto 10.000 anni fa circa, quando iniziò la rivoluzione agricola.

L'uomo, da allora, non soltanto coltivò la terra e seminò alberi da frutto e cereali, ma cercò anche di escogitare delle tecniche per conservare i raccolti.

L'utilizzo del sale e del fumo offrì le prime possibilità di inalterabilità degli alimenti.

 


(continua)

 

 

Ferro alto e basso: cause, sintomi e dieta

 

Se avete carenza di ferro probabilmente è opportuno inserire nella dieta sostanze o alimenti che ne aumentino o migliorino l’assorbimento ed evitare gli alimenti o le sostanze che invece ne impediscono l’assorbimento.

Se, al contrario, avete un eccesso di ferro nell’organismo, è consigliabile consumare alimenti o sostanze che fanno diminuire la quantità di ferro assorbita.

Chi è affetto da squilibri di assorbimento del ferro connessi all’anemia falciforme, alla talassemia, alle patologie del sangue e ai tumori dovrà elaborare una dieta personalizzata e bilanciata.

Sostanze ed alimentanti che aumentano l’assorbimento del ferro

Acido ascorbico (vitamina C)
L’acido ascorbico o vitamina C è presente in natura nella frutta e nella verdura, soprattutto negli agrumi, ma può anche essere sintetizzato per essere usato negli integratori. La vitamina C migliora l’assorbimento delle sostanze nutritive come il ferro.

 

(continua)

 

 

FERRITINA alta e bassa: i valori di riferimento


La Ferritina è una molecola costituita da un guscio proteico all'interno del quale vengono immagazzinati atomi di ferro.

Una sola molecola di ferritina può contenere fino a 4500 atomi di ferro. La sua funzione principale è proprio quella di stoccaggio del ferro

La Ferritina è presente in tutti i tessuti, ma principalmente nelle cellule del fegato, della milza e del midollo osseo.

La sua concentrazione nel sangue è generalmente proporzionale alla quantità presente nei tessuti.

Il livello di questa molecola nel sangue consente quindi di quantificare le riserve di ferro presenti nell’organismo e di diagnosticare eventuali patologie dovute a carenza o sovrabbondanza di ferro.

 


(continua)

 

 

Cereali: un'Arma a doppio taglio?

 

Particolarmente interessante è il fatto che nell'età della pietra i cereali non avessero ancora nessuna rilevanza.

Non poteva essere altrimenti, dato che i cacciatori e i raccoglitori primitivi non erano ancora in grado di macinare i cereali con l'aiuto di macine; questi strumenti furono inventati soltanto 10.000 anni fa circa.

Esistono degli scienziati che vedono anche in questo fattore una causa delle malattie del benessere che connotano il nostro tempo.



(continua)

 

 

 

Patologie della cistifellea e dei dotti biliari


Il fegato secerne la bile che, attraverso due dotti epatici, passa nel dotto epatico comune che, prima di intersecarsi e unirsi al dotto cistico proviene dalla colecisti, misura circa quattro centimetri.

Prima di continuare il suo viaggio attraverso il dotto biliare comune verso il tratto intestinale, la bile deve scorrere all'interno della colecisti, una sacca a forma di pera che sporge dal dotto biliare ed è attaccata alla parte posteriore del fegato.


(continua)

 

 

Acqua elemento assoluto di vita, Noi ci beviamo il 90% delle nostre malattie


"Noi ci beviamo il 90% delle nostre malattie"

Questa l'idea di Pasteur nei confronti dell'acqua.

Potrebbe apparire un'affermazione esagerata ma io non la prenderei alla leggera....

Il peso del bambino è composto per l'80% da acqua

Il peso del maschio adulto è composto dal 65/70% di acqua

il peso della femmina adulta è composto per il 55/65% di acqua...

il peso delle persone anzine è composto dal 45/50% di acqua


(continua)

 

 

Tè all’Artemisia annua – una rivoluzione nella storia della medicina tropicale

 

E' un’occasione d’oro che, a causa delle politiche economiche e interessi burocratici, il mondo rischia di perdere.

Ogni anno 300 milioni di persone soffrono di malaria, e tra 1 e 3 milioni ne muoiono. La riscoperta della pianta artemisia annua è quindi motivo di gioia nel mondo della medicina tropicale. L’artemisinina, estratta dalla pianta, agisce da 10 a 100 volte più velocemente di tutti gli altri farmaci malaria conosciuti (1).

Ecco la questione chiave che poniamo: è necessario estrarre prima l’artemisinina dalle foglie essiccate con un solvente organico, e quindi produrre delle compresse, oppure è meglio coltivare semplicemente l’artemisia e fare il tè con le foglie essiccate?

 

(continua)

 

 

Patologie Epatiche Il fegato è la ghiandola più grande esistente nel nostro corpo


Il fegato è la ghiandola più grande esistente nel nostro corpo e può raggiungere il peso di circa un chilo e mezzo:

si trova sospeso dietro le costole nella cavità addominale superiore destra, occupa quasi tutta la larghezza del corpo e, dovendo gestire un numero elevatissimo di funzioni diverse, costituisce anche l'organo più complesso e attivo presente nel corpo di un essere umano

Dato che il fegato è il responsabile dell'elaborazione, della trasformazione, della distribuzione e del mantenimento costante dell'approvvigionamento del “carburante” vitale in tutto il corpo

 


(continua)

 

 

Olio di pesce sembra aiutare pazienti malati di cancro a conservare la massa muscolare

 

I malati di cancro sottoposti a chemioterapia possono evitare la conseguente perdita di massa muscolare e la malnutrizione, grazie all’assunzione di integratori di olio di pesce che contengono omega-3 acidi grassi, secondo una nuova ricerca.

La scoperta si basa su un piccolo studio che ha coinvolto 40 pazienti con carcinoma polmonare.



(continua)

 

 

 

L’Artemisia annua distrugge i tumori?

 

L’Artemisinina e i suoi derivati stanno riscuotendo molto interesse nel campo della ricerca per la loro capacità di eliminare selettivamente le cellule tumorali.

È interessante notare che i dimeri dell’artemisinina hanno mostrato attività anti-cancro più potente diella forma monomerica.

La captazione del ferro intracellulare è regolata dal recettore di transferrina (TfR), e l’attività di artemisinina dipende dalla disponibilità di ferro.

I ricercatori hanno visto che all’Artemisinina, liberando radicali liberi, colpisce selettivamente le cellule contenenti eccessive quantità di ferro (le cellule tumorali ne contengono molto più della media) portandole all’eliminazione. L’ Artemisinina contiene una porzione endoperossidasica che può reagire con il ferro per formare radicali liberi citotossici.

 

(continua)

 

 

Cosa ho capito dell'Artemisia annua...


ARTEMISIA ANNUA......
vediamo cosa ci ho capito......

artemisia annua e i suoi principi attivi sono alla ribalta dell'attenzione scientifica e popolare......

Artemisia annua e i suoi principi attivi sono attualmente il farmaco antimalarico più utilizzato al mondo..

La dottoressa Tu Youyou ha ricevuto il premio nobel avrebbe scoperto il farmaco antimalarico oggi più usato al mondo:


(continua)

 

 

Metabolismo del ferro normale

 

Normalmente il ferro entra nell'organismo a livello intestinale, in base alle necessità dell'organismo.

Ogni giorno circa 1mg di ferro viene assorbito dagli alimenti per compensare le perdite obbligate e, circa 30mg vengono riciclati dai depositi per le esigenze del midollo osseo, che deve "costruire i globuli rossi" (eritropoiesi), e per gli altri tessuti.

Ogni 120 giorni i globuli rossi "invecchiano e muoiono" e il ferro in essi contenuto viene riciclato dalla milza e ricircola nel sangue per la costruzione di nuovi globuli rossi. Una porzione di ferro funge da riserva nel fegato.

Iperferritinemia e accumulo di ferro in diversi organi


(continua)

 

 

Sistema linfatico e immunitario - Impacchi e massaggi di olio di ricino


UN EFFICACE RIMEDIO DELLA NONNA: L'OLIO DI RICINO
(una protezione naturale da micidiali virus, e non solo!)

E' una sostanza davvero unica. Mentre molti conoscono il suo uso per la costipazione, i guaritori popolari di tutto il mondo lo hanno usato per trattare una grande varietà di malattie.

La sua efficacia probabilmente è dovuta alla sua particolare composizione chimica.

L'olio di ricino è un trigliceride dell'acido ricinoleico. Sembra che questo acido non si trovi in altre sostanze eccetto questa. Una così alta concentrazione di questo acido grasso è ritenuta responsabile delle sue notevoli proprietà curative.

Una ricerca medica ha evidenziato come, quando usati in maniera appropriata, gli impacchi con l'olio di ricino migliorano le funzioni della ghiandola timo e altre aree del sistema immunitario.


(continua)

 

 

Microbiota, batteri buoni, probiotici, butirrato, esploriamo l'intestino

 

La superficie totale del nostro intestino è grande circa come un campo da tennis.

Tuttavia, solo un singolo strato di cellule separa il nostro livello interno dal caos esterno. Il combustibile primario che mantiene vivo questo strato di cellule è un acido grasso a catena corta chiamato butirrato, che i nostri batteri buoni producono dalle fibre che mangiamo. Noi diamo da mangiare ai batteri buoni nel nostro intestino, ed essi danno da mangiare a noi. Prendono i prebiotici che mangiamo, come la fibra, e in cambio forniscono la fonte di combustibile vitale che alimenta le cellule che rivestono il colon, un esempio tipico della simbiosi tra noi e la flora intestinale.

(continua)

 

 

 

Argento colloidale, proviamo a conoscerlo meglio


La chimica dei colloidi è un settore molto complesso e il concetto di colloide è andato modificandosi nel corso dei tempi.

Dal punto di vista scientifico l'Argento Colloidale è una dispersione liquida di argento elementare o una dispersione liquida di composti a base di argento difficilmente solubili.

 

Solo la prima variante (argento elementare) è adatto all'uso sanitario.

 


(continua)

 

 

PULIZIA DEI RENI della Dr. Clark

 

La pulizia dei reni della Dr. Clark è una delle sue più importanti pulizie.

 

La maggior parte delle tossine passano attraverso i nostri reni. Questa pulizia rafforza e pulisce i nostri reni, eliminando e dissolvendo i calcoli renali, rimuovendo i batteri del tratto urinario. La Dr. Clark ha meticolosamente scelto erbe e radici dal "Giardino della Natura" per preparare la sua pulizia dei reni. Leggendo le proprietà di ciascuna erba o radice, capirete perché la Dr. Clark le ha messe insieme per la sua pulizia dei reni:

 

(continua)

 

 

 

Tutti gli usi benefici dei Sali di Epsom per la cura della persona, come rimedi naturali, per la casa e il giardino


In realtà non si tratta di un vero e proprio sale ma di un composto minerale:

La epsomite o anche magnesio solfato.

Detto anche sale inglese o sale amaro viene utilizzato tradizionalmente per la depurazione dell'organismo, per bagni curativi in grado di contrastare tensioni muscolari, edemi e crampi, come integratore naturale e più in generale per il benessere e la cura della persona.

Molti sono gli usi che se ne fanno.
Provatene alcuni di quelli che vi presentiamo in questo blog. Probabilmente ne rimarrete affascinati!

 


(continua)

 

 

Acidi urici e infiammazioni: che cos’è l’acido urico e quali disturbi provoca - le purine


Acidi urici e infiammazioni: che cos’è l’acido urico e quali disturbi provoca. Cause e rimedi naturali e olistici più efficaci per eliminarli “Aritmie, gonfiori, stanchezza, gastriti e dolori diffusi possono essere spesso la spia di un surplus di acidi urici nell’organismo.

Pochi lo conoscono e quasi nessuno lo controlla. In realtà, sono 13 milioni gli italiani che ne soffrono, mettendo in pericolo cuore, reni, circolo e cervello. Gli acidi urici sono scorie metaboliche che aumentano il rischio di ictus, ischemie, disturbi cardiocircolatori e possono favorire artriti e cistiti.

Lo sai perché si forma l’acido urico? Qual è l’alimentazione giusta per togliere l’acidità? Un Check up di biorisonanza quantistica può aiutarti?

In questo articolo trovi le risposte a queste e a molte altre domande.”


(continua)

 

 

 

Regolazione dell’equilibrio acido-basico

 

Regolazione dell’equilibrio acido-basico

Il mantenimento costante del pH del sangue e dei tessuti è lo scopo principale della regolazione acido-base.

Se i sistemi tampone sono però sovraccaricati e viene superato il pH normale, il sangue perde le sue normali caratteristiche di fluidità e il trasporto dell’ossigeno, delle sostanze nutritive e dei prodotti dell’eliminazione viene fortemente limitato.

 

(continua)

 

 

 

MSM: Lo zolfo bioattivo combatte infiammazioni e dolori

 


Già Mozart, Beethoven e Napoleone hanno beneficiato degli effetti salutari dei bagni sulfurei.

 

Lo zolfo è importante per la costituzione della cartilagine.

Negli USA usano un derivato dello zolfo per trattare malattie articolari dolorose e altre condizioni dolorose.

 


(continua)

 

 

Zuccheri semplici e zuccheri complessi ... qual'è la differenza?



CHE DIFFERENZA C’E’ TRA ZUCCHERI SEMPLICI E COMPLESSI?

I GLUCIDI sono composti organici costituiti da Carbonio (C), Idrogeno (H) e Ossigeno, sono chiamati anche CARBOIDRATI (divisi in semplici e complessi), o SACCARIDI (mono o polisaccaridi) o ZUCCHERI.

Sono considerati carboidrati semplici il fruttosio, il lattosio, il galattosio …

Sono considerati carboidrati complessi se contengono più unità di carboidrati semplice.
(il fruttosio e il glucosio sopra sono carboidrati semplici, il saccarosio è un carboidrato complesso)

I glucidi sono fonte di energia, perciò indispensabili in una dieta sana ed equilibrata. In una dieta alimentare di tipo Mediterraneo si consiglia un dell’apporto calorico in cui il 55-60% dell’apporto calorico giornaliero derivi dai carboidrati complessi quali quelli di pasta, pane, riso e cereali.

(continua)

 

 

 

Chi è acido non è soltanto di cattivo umore

 

Chi è acido non è soltanto di cattivo umore

Nell'ambito dei suoi processi metabolici l'organismo produce costantemente acidi nei suoi tessuti (ad esempio acido urico, acido carbonico).

Normalmente questi sono neutralizzati ("tamponati") e infine espulsi attraverso i reni, i polmoni e la pelle.

 

 


(continua)

 

 

 

MALATTIE REUMATICHE - LE ARTICOLAZIONI SOTTO UN FUOCO COSTANTE


MALATTIE REUMATICHE - LE ARTICOLAZIONI SOTTO UN FUOCO COSTANTE

 

I reumatismi hanno molte facce, il dolore è il loro comune denominatore Articolazioni gonfie, che al mattino possono essere rigide, mal di schiena, borsite, gotta, artrosi o fibromialgia: tutto questo è compreso nel quadro clinico della malattia reumatica.

Nello stesso concetto si possono comprendere circa 400 forme diverse.

Non importa se i disturbi possono manifestarsi in modi diversi: i dolori che possono comparire occasionalmente oppure essere cronici, di norma sono sempre presenti.


(continua)

 

 

 

Testimonianze dalle popolazioni tribali meno aggredite dal cancro


HUNZA, ESKIMESI, HOPI, NAVAJO, ABKAZIANI

GLI HUNZA (Pakistan) Nei remoti recessi delle montagne himalayane, tra il Pakistan occidentale, l’India e la Cina, c’è un regno minuscolo chiamato Hunza.

La sua popolazione è conosciuta in tutto il mondo per la sua incredibile longevità e salute.

La maggior parte di loro vivono ben oltre i 100 anni e sono conosciuti per generare ancora figli all’età di 110 anni.


(continua)

 

 

 

Acqua elemento assoluto di vita, Noi ci beviamo il 90% delle nostre malattie


"Noi ci beviamo il 90% delle nostre malattie"

Questa l'idea di Pasteur nei confronti dell'acqua.

Potrebbe apparire un'affermazione esagerata ma io non la prenderei alla leggera....

Il peso del bambino è composto per l'80% da acqua

Il peso del maschio adulto è composto dal 65/70% di acqua

il peso della femmina adulta è composto per il 55/65% di acqua...

il peso delle persone anzine è composto dal 45/50% di acqua


(continua)



 

Celiachia e glutine, un nuovo farmaco: avremo finalmente una pillola per il Morbo Celiaco?

 

Nell’ambito del "DDW 2014" (Digestive Disease Week), tenutosi pochi giorni fa (dal 3 al 6 maggio 2014) a Chicago (Illinois, USA), è stato presentato un nuovo farmaco per il trattamento della Malattia Celiaca.

Il farmaco, un peptide da assumere per via orale, prende il nome di Lazarotide Acetato. Questo prodotto, in uno studio randomizzato, controllato con placebo, ha dimostrato di poter ridurre sia sintomi gastrointestinali (GI) che sintomi non-GI in pazienti accidentalmente esposti all’assunzione glutine.

Il dottor Joseph Murray, della Mayo Clinic di Rochester (Minnesota, USA) riferisce che questa molecola "ha raggiunto l’end-point primario dello studio, ovvero una riduzione dei sintomi gastrointestinali".

 

(continua)

 

 

 

Quando si muore di tumore la causa è l’aumento dell’acidità

 

Il Dr. George W. Crile, di Cleveland, uno dei chirurghi più rispettati al mondo, dichiara apertamente: “Tutte le morti chiamate naturali non sono altro che il punto terminale di un saturazione di acidità nel corpo”-

Premessa Immaginate qualcuno, che per guarire da una forte emicrania decida di darsi una martellata in testa.

Pensereste subito di essere difronte ad un folle, a un pericoloso autolesionista e, seduta stante, chiamereste un’ambulanza al fine di farlo internare in qualche centro di salute mentale.

Lo stesso ragionamento, andrebbe applicato a tutta quella branca della medicina (per brevità definita “moderna”), che fuori da ogni logica e buon senso, persiste nella sua “immaginaria” lotta contro il cancro, attraverso pratiche infernali (chemio – radio – e cobalto terapia), che per la loro natura possiedono l’intrinseca potenzialità di provocarli.

 

(continua)

 

 

Olio di Tea Tree: ecco perché devi sempre averlo in casa. 43 modi per utilizzarlo


L’olio di tea tree è un olio derivato dalla Melaleuca alternifolia, originaria dell’Australia.

È da sempre utilizzato per il trattamento delle infezioni della pelle e delle ferite, ma ha veramente tantissime applicazioni. È infatti uno degli oli più versatili e naturali che si possano trovare in commercio. Sembra che la principale ragione delle sue proprietà curative dipenda dalla presenza al suo interno dei terpenoidi, delle potenti sostanze chimiche organiche.

Ma vediamo insieme una carrellata di usi che si possono fare dell’olio di tea tree.

Prima però è bene chiarire una cosa: l’olio può essere applicato puro su una piccola parte, ad esempio su un brufolo, ma in caso di pelle sensibile o superfici più estese, è sempre meglio diluirlo con dell’olio vettore. Inoltre non va mai ingerito.


(continua)

 

 

 

Radicali Liberi, il lato positivo, spin, enzimi, dna, nutrimenti

 

Il lato positivo

Nonostante il lungo elenco di problemi che possono provocare, i radicali liberi non sono completamente cattivi. In un corpo sano svolgono un ruolo vitale. In primo luogo, certi tipi di radicali liberi fanno parte integrale di quasi ogni reazione chimica che avviene nel corpo.

Il corpo ha costantemente bisogno di creare nuove molecole complesse partendo da pezzi di vecchie molecole.

Ogni volta che gli enzimi del corpo aiutano una molecola organica a scomporsi e a ricombinarsi, pezzi molecolari intermedi possono perdere uno o più elettroni e questo spesso ne fa dei radicali liberi.

 

(continua)

 

 

 

 


Gruppo dell'artemisia annua
Gruppo di ricette salutariane
Pagina collegata al Sito
Satira dal Web
Mio profilo face
Mio profilo Google+

 

 

 

Presentazione Completa e UNICA di ACQUA KANGEN

Cambia la tua acqua ---- CAMBIA LA TUA VITA ;-)

per info contattami:       arturovillamarco@gmail.com

 

Se vuoi capire come funziona guardati questi video - Nessuno ha mai spiegato meglio ;-)

 

PREVENTIVI ACQUA KANGEN
(Clicca qui)

 

per info contattami: arturovillamarco@gmail.com

 

 

Mi raccomando,
non fate come me che ho deciso di diventare il medico di me stesso,
rivolgetevi sempre al vostro medico di fiducia
,
è lui la figura preposta dallo stato italiano per darvi consigli relativi alla vostra salute....

 




Motore di Ricerca Interno

 


 

 


I miei sono solo PARERI PERSONALI, non intendo suggerirvi nulla, non sono un medico e non ho le competenze per darvi consigli,
vi racconto solo la mia storia e come mi curo, per qualsiasi problema non fate come me che sono pazzo,
rivolgetevi sempre al vostro medico di fiducia-
| Nota | Dove contattarmi | Disclaimer |

Utenti Connessi: 1175

Privacy Policy