la vitamina C






Iniziamo col dire che la vitamina C esistente in natura in frutta e verdure è molecolarmente identica all'acido L-ascorbico prodotto in laboratorio, non esiste nessuna differenza.

Aggiungiamo che per un difetto genetico il nostro corpo non produce la vitamina C pertanto siamo costretti a somministrarcela per via orale, tutti i mammiferi producono dai 5 ai 10 grammi di vitamina c al giorno all'infuori di noi umanoidi, dei fratelli primati, del porcellino d'india e di alcuni pipistrelli...

 

La vitamina C, conosciuta anche come acido ascorbico, è un composto idrosolubile simile al glucosio. Benché abbastanza stabile in soluzione acida, è di norma la meno stabile delle vitamine ed è molto sensibile alla luce, al calore e all’aria che stimolano l’attività degli enzimi ossidativi.

Tutta la produzione industriale della vitamina C avviene per sintesi chimica, si parte dal Glucosio e il prodotto finale è l'acido L-Ascorbico, una polvere bianca e cristallina dal sapore agro....

Non esiste nessuna differenza tra la molecola di C in natura e la molecola di C in laboratorio, le molecole sono esattamente uguali - ( C6H8O6 ) - e non c’e’ nessuna differenza conosciuta nella loro attivita’ biologica,
chiudiamo questa disputa
una volta per tutte.

 

 

 

Vitamina C e zucchero si assomigliano nell'aspetto e anche nella formula,.

La vitamina C è formata da 6 atomi di carbonio, 8 atomi di idrogeno e 6 atoni di ossigeno = C6 H8 O6
Lo zucchero è formato da 6 atomi di carbonio, 12 atomi di idrogeno e 6 atomi di ossigeno = C6 H12 O6



Nella storia la vitamina C emerge come integratore contro lo scorbuto .

Lo scorbuto è una delle più antiche malattie conosciute dall'uomo, si è dovuto attendere il 1932 per identificarne chiaramente l'origine legata a gravi carenza di acido ascorbico (vitamina C).

Famose sono le manifestazioni dello scorbuto tra i marinai di cristoforo colombo costretti per molti mesi (causa navigazione) alla mancanza di frutta e verdure fresche.

Il fabbisogno quotidiano di questa vitamina è argomento di infinite discussioni, c'è chi sostiene che sono sufficienti 100 mg, al giorno e ne basterebbero 20 mg al giorno per prevenire le manifestazioni dello scorbuto per parecchi mesi od anni e chi sostiene che il giusto dosaggio sia di 2.000 o più mg die, gli estremisti fautori della vitamina C consigliano di somministrarsi un dosaggio giornaliero a tolleranza intestinale che può arrivare fino a 20 grammi al giorno, per tolleranza intestinale si intende il dosaggio oltre al quale l'intestino si satura e l'individuo va in diarrea.....

Ricordatevi che la diarrea è uno stimolo che l'intestino mette in opera quando per lui esistono sintomi di avvelenamento o perlomeno di possibili danni, quando l'intestino valuta una situazione di pericolo by-passa la fase di riassorbimento dei succhi gastrici ed espelle i contenuti per tutelarsi, la diarrea per il semplice fatto che scavalca la fase di riassorbimento dei liquidi digestivi porta a disidratazione, chi è soggetto a diarrea integri sempre bevendo molta acqua, unico modo di rimediare lo scompenso idrico corporeo..............

In linea di massima si riesce a raggiungere un compromesso su un dose giornaliera che va da 200 a 1.000 mg die.

Come detto sopra la vitamina C è debole e viene distrutta da cottura, conservazione prolungata e luce solare..

quindi chi usa vitamina C la deve mantenere al buoi, al fresco e la deve consumare nell'arco di qualche mese.

 

 

 

La vitamina C possiede una forte azione riducente a seguito della presenza di un gruppo enediolico.
In presenza di ossigeno e metalli l'acido ascorbico tende ad ossidarsi ed a formare acido deidroascorbico ed acqua ossigenata.

Grazie alla forte azione riducente, la vitamina C è utilizzata in molte reazioni di ossidoriduzione. In particolare la vitamina è in grado di donare un elettrone, formando così l'acido semideidroascorbico il quale può donare un secondo elettrone, generando così l'acido deidroascorbico.

La spiccata azione antiossidante della vitamina C e la sua capacità di mantenere stabili le vitamine A, E, l'acido folico e la tiamina fanno si che essa venga utilizzata dalle industrie (come tale o sotto forma di sale sodico, potassico e calcico) come additivo nei cibi.

La vitamina C è importante per il corretto funzionamento del sistema immunitario e la sintesi di collagene nell'organismo.

Il collagene rinforza i vasi sanguigni, la pelle, i muscoli e le ossa. L'uomo non può creare collagene senza la vitamina C. Sembra che la vitamina C abbia un ruolo importante, soprattutto in reazioni di ossidoriduzione catalizzate da ossigenasi, e svolga un'azione antistaminica.

Tra i processi più noti in cui la vitamina dovrebbe intervenire si ricordano:

- idrossilazione della lisina e della prolina ad opera della prolina idrossilasi e della lisina idrossilasi, reazioni importanti per la maturazione del collagene,
- idrossilazione della dopamina per formare la noradrenalina, sintesi della carnitina, catabolismo della tirosina, amidazione di alcuni peptidi con azione ormonale,
- sintesi degli acidi biliari,
- sintesi degli ormoni steroidei per intervento durante le reazioni di idrossilazione,
- riduzione dell'acido folico per formare la forma coenzimatica,
- aumento dell'assorbimento di ferro per riduzione del Fe (III) a Fe (II)
- azione di rigenerazione della vitamina E per cessione di un elettrone al radicale a-tocoferossilico.

Sembra, inoltre, che la vitamina C possa diminuire la formazione di nitrosammine intestinali e ridurre vari composti ossidanti (il radicale superossido, l'acido ipocloroso e i radicali idrossilici).

 

Le sigle con cui l'Unione Europea indica la vitamina C ed i suoi sali, che sono additivi alimentari importanti per la conservazione dei prodotti nell'industria, sono:

- E300 per l'acido ascorbico
- E301 per l'ascorbato di sodio
- E302 per l'ascorbato di calcio
- E303 per l'ascorbato di potassio,
- E304 indica un estere formato dall'unione dell'acido ascorbico con un acido grasso (palmitato o stearato)
.

L'ascorbato di potassio è stato rimosso dalla lista degli additivi approvati dalla UE.

 

 

 

 

Le confezioni di confetti a base di vitamina C che si trovano in erboristeria, farmacia o supermercato hanno nei fatti quantita esigue di vitamina C- di contro invece hanno prezzi assurdamente alti, quindi se avete intenzione di integrare con vitamina C vi consiglio vivamente l'aquisto di acido l-ascorbico o in alternativa per chi soffre di acidosi stomatosa di l-ascorbato di sodio, sappiate che per ogni 1.000 mg di l-ascorbato di sodio state assumendo 130 mg di sodio, sappiate anche che quello che fa male non è tanto il sodio ma il cloruro di sodio.

Non ho voglia e non mi interessa illustrarvi il procedimento per raggiunger e conoscere la somministrazione a tolleranza intestinale, il web è saturo di questo argomento quindi chi cerca trova.

 

 

Mi interessa invece parlarvi dell'assorbimento del nostro corpo di vitamina C.

Intanto sappiate che la permanenza della vitamina C all'interno del nostro sangue è discretamente esigua, dopo soli 30 minuti dalla somministrazione in circolo ne rimane il 50%, dopo 1 ora il 25% dopo 2 ore il 6,5% e cosi via, dopo 4 ore non c'è più traccia di vitmina nel sangue ....

Questo fatto mi fa dire che se voglio mantenere una quantità costante di vitamina C nel mio sangue devo procedere con somministrazioni ravvicinate nell'arco di una o due ore, facciamo 3 ore ma li abbiamo rimasto in circolo il 5% della quantità precedentemente somministrata.

Ora parliamo dell'assorbimento, è inutile somministrasi grandi quantità di vitamina C - nei fatti il suo assorbimento è molto limitato e sarebbe solo un inutile spreco..

La relazione tra dose ingerita e quantità assorbita nel sangue è detta anche curva dose-assorbimento :

vediamo in numeri la curva dose-assorbimento:

 

 

 

Come si può verificare da tabella il dosaggio più funzionale pare essere quello che va da 1 grammo a 1,5 grammi - dosaggi superiori sono solo un inutile spreco di vitamina.

Se mi somministro 1 grammo di vitamina c ogni due ore ho un picco nel sangue di 0,75 grammi la prima mezz'ora, scende a 0,325 grammi allo scadere della prima ora e nella terza ora risale a 0,81 -
0.75 della nuova somministrazione + 0,6 della somministrazione precedente = 0,8 grammi

- come media riusciremo a mantenere nel sangue 0,5 grammi di vitamina c. - questa somministrazione è consigliata in fase iniziale di attacco virale tipo influenza, io lo uso come metodo e riscontro disceti risultati, l'ultimo attacco influenzale con 38,5 di febbre l'ho debellato in 12 ore con appena 5 somministrazioni che ho poi protratto per altre 3 somministrazioni per un totale di 12 grammi in 24 ore.

virus debellato

- quando mi viene la febbre non faccio mai nulla per abbassarla, è stupido abbassare la febbre, la stessa è la risposta immunitaria all'agente in attacco.. mi tengo la febbre e inizio a somministrarmi 1,5 grammi di vitamina c ogni due ore e nel giro di 24 ore risolvo problemi che a volte si protraggono per intere settimane .

- Importante, la somministrazione ravvicinata va iniziata subito - ai primi sintomi di influenza si parte, andrebbe meglio 1 grammo ogni ora, sarebbe ancora più funzionale ma diventa discretamente impegnativo,la prossima volta proverò questo tipo di somministrazione

 

Uso vitamina C anche nei succhi verdi, la vitamina C nei succhi si ossida al posto delle vitamine mantenendoli per circa 8-12 ore invece dei 30 minuti canonici.

Io uso 5 grammi di vitamina c per 3 litri di succo ma onestamente tengo un dosaggio discretamente alto, 2/3 grammi sono più che sufficienti

 

Negli anni '70 una ricerca condotta dal due volte premio nobel Linus Pauling ha stabilito che consumare grandi quantità di vitamina C porta a ridurre e poi eliminare i problemi cardiaci, di pressione sanguigna, di intossicazione da metalli pesanti; riduce ai minimi termini le possibilità di prendere malattie infettive o degenerative; in certi casi cura il cancro e comunque ne può rallentare lo sviluppo fino ad arrestarlo.

Mangi tanta frutta e tanta verdura? Fai benissimo, ma non basta.

Il super-inquinamento in cui siamo immersi e la comunque scarsa qualità dei cibi moderni, uniti al fatto che il fegato umano non produce piú da sé la vitamina C che gli serve, fanno sí che ci serva un integrazione che va, in media, dai tre ai tredici grammi di vitamina C al giorno.

Tutti gli animali infatti producono nel fegato diversi grammi di vitamina C ogni giorno, tranne l'uomo e la scimmia che hanno smesso quando hanno cominciato a nutrirsi di grandi quantità di frutta, in epoca preistorica.

Poi però è arrivata l'agricoltura: abbiamo smesso di mangiare tantissima frutta e, da allora, ci ritroviamo senza saperlo vittime di una carenza cronica di vitamina C.

laleva.org

 

 

 

 

 

 

La vitamina C

• Aiuta il sistema immunitario.
• Un potente antiossidante.
• Minimizza le contusioni.
• Importante per la salute delle gengive.
• Contribuisce all’assorbimento della vitamina E.
• Aiuta con l’assorbimento dell’istamina.
• Aiuta la funzione cardiovascolare
• Essenziale per la produzione del collagene
•.Aiuta il rafforzamento dei vasi sanguigni
• Supporta le funzioni celebrali
• Aumenta l’assorbimento del ferro.
• Essenziale per il corretto funzionamento della ghiandola surrenale
• Aiuta con la guarigione delle ferite e ustioni.

 

 

In quali occasioni si dovrebbe assumere vitamina C?

Colesterolo: grazie alla sua azione antiossidante, una delle funzioni piu’ importanti della vitamina C è quella di proteggere il colesterolo LDL da danni provocati dall’ossidazione. (Sembra che l’insorgenza di cardiopatie sia provocata dall’LDL solo quando è danneggiato, e la vitamina C può essere uno dei piu’ importanti antiossidanti che proteggono l’LDL). La vitamina C può anche proteggere dalle cardiopatie riducendo la rigidità delle arterie e la tendenza delle piastrine a riunirsi.

Antiossidante: Le proprietà antiossidanti della vitamina C hanno anche la capacità di proteggere i fumatori, e le persone esposte al fumo passivo, dagli effetti dannosi dei radicali liberi. Uno studio controllato ha dimostrato che la somministrrazione di 3 grammi di vitamina C a soggetti non fumatori, due ore prima di fumare, riduce i danni provocati dai radicali liberi e dall’ossidazione dell’LDL associati col fumo. Sono anche diminuiti i danni provocati dal fumo passivo che influisce negativamente sulle difese degli antiossidanti. Questi effetti positivi non sono stati provati nei non fumatori in condizioni normali (ovvero non esposti ai radicali liberi).

Allergie e proprietà antivirali: La vitamina C è un elemento necessario per la generazione del collagene, la “colla” che rafforza molte parti del corpo come i muscoli e i vasi sanguigni. La vitamina C ha un ruolo importante nella guarigione delle ferite, come antistaminico naturale. Questa vitamina aiuta anche per la riformazione della bile nel fegato e contribuisce a combattere i virus, e per disintossicazione dell’alcol e da altre sostanze.

Salute del cuore: Dei ricercatori hanno recentemente scoperto che la vitamina C è in grado di migliorare l’attività dell’ossido nitrico. I tessidrico nitrico è necessario per la dilatazione dei vasi sanguigni ed è potenzialmente importante per abbassare la pressione sanguigna e prevenire gli spasmi delle arterie cardiache che potrebbero originare infarti. La vitamina C inverte le disfunzioni delle cellule che rivestono i vasi sanguigni. La funzione normale di queste cellule può essere collegata alla prevenzione delle cardiopatie.

Salute degli occhi: Degli studi che mostrano un diminuimento della vitamina C negli occhi con il passare degli anni, e l’assunzione della vitamina C può rallentare il rischio della cataratta. Alcuni studi, ma non tutti, hanno mostrato che le pesone sane preferiscono prendere la vitamina C e la vitamina E piuttosto che per quelle già soggette a cataratta.

Diabete: La vitamina C puo’ ridurre l’attivita’ dell’enzima, aldosi, in alcune persone. L’aldosi reduttasi è l’enzima responsabile per l’accumulazione del sorbitolo negli occhi, nei nervi e nei reni delle persone affette da diabete. Si ritiene che l’accumulazione, in queste persone, sia la responsabile nel deterioramento di queste parti del corpo. Pertanto, l’interferenza con l’attività dell’aldosi reduttasi dovrebbe teoriocamente contribuire a proteggere le persone affette dal diabete.

Disintossicazione: La vitamina C può proteggere il corpo dall’accumulo, o ritenzione, del piombio, un minerale tossico. In uno studio preliminare si è notato che i soggetti con alti livelli di vitamina C nel sangue erano meno soggetti al rischio ad avere del piombo nel sangue. In una prova controllata, a tre gruppi di soggetti fumatori maschi con livelli moderati di piombo nel sangue sono stati somministrati 1000mg/giorno di vitamina C, 200mg/giorno di vitamina C oppure un placebo. Solo quattordici nei soggetti che avevano assunto 1000mg/giorno di vitamina C hanno mostrato una diminuzione dei livelli del piombo nel sangue, e la diminuzione in questo gruppo è stata davvero evidente.

 

 

Avvertenze

• Alti dosaggi di vitamina C possono interferire con l’assorbimento da parte del corpo del rame e del selenio.

• Le persone con calcoli renali, malattie renali o con emocromatosi non dovrebbero superare i 500mg/giorno e, prima di assumere prodotti contenenti vitamina C, dovrebbero consultare un dottore.

• In stato di gravidanza o di allattamento, prima di assumere vitamina C con rosa canina consultare un dottore.

 

bioveia

 

 

Sono un grande estimatore dell'acido ascorbico al punto che ne sto diffondendo l'uso a familiari e conoscenti, una forza della natura nascosta alla conoscenza dei consumatori.

Tuttavia devo segnalarvi che nelle mie ricerchè ho scoperto che i noduli della cirrosi epatica si formano e svipuppano più facilmente in presenza di abbondante collagene e la vitamina C è un propulsore di collagene. ( Collagene, e Vitamina C )

Chi ha la cirrosi dovrebbe fare attenzione alla vitamina c perchè se da una parte riceve indiscutibili riscontri positivi, dall'altra aiuta la cirrosi alla formazione dei noduli

.Le cellule di ITO, o cellule stellate sono responsabili della fibrosi a livello epatico, sono simili alle cellule mesangiali del rene o fibroblasti del polmone. Nel 1980 si scoprì che le cellule di ITO formano il collagene; sono dei periciti, cioè hanno potenziale contrattile.

Il punto successivo è l’alterazione della matrice extracellulare che contiene fibre collagene.

( Eziogenesi )

 

Vitamina C 500
Integratore alimetare a base di Vitamina C
Voto medio su 3 recensioni: Buono
€ 12

 

Vitamin C - Acido Ascorbico
Integratore alimentare a base di Vitamina C
Voto medio su 6 recensioni: Da non perdere
€ 26.004

 

Vitamina C-1 - Ascorbato di Sodio
Integratore alimentare a base di Vitamina C
Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere
€ 26

 

 

 

 

Presentazione Completa e UNICA di ACQUA KANGEN

Cambia la tua acqua ---- CAMBIA LA TUA VITA ;-)

per info contattami:       arturovillamarco@gmail.com

 

Se vuoi capire come funziona guardati questi video - Nessuno ha mai spiegato meglio ;-)

 

PREVENTIVI ACQUA KANGEN
(Clicca qui)

 

per info contattami: arturovillamarco@gmail.com

 

 

 

 

Ti va di aiutarmi a pagarmi le mie cure?
Lo stato ITALIANO non me le passa.

O faccio sorafenib che non mi da speranza di vita.

Oppure mi devo arrangiare.
Io ho deciso di arrangiarmi, i risultati li leggi in questo sito.

ho capito il mio cancro, questa partita la vinco io.
però mi devo pagare da solo i costi del mio protocollo
1.200 euro al mese....

Sto guarendo ma HO FINITO I SOLDI....

Se mi fai una piccola donazione, partecipi alla mia VITTORIA

se non la fai, va bene ugualmente,
leggiti le informazioni che trovi su questo sito

e fai in modo di non doverti mai trovare nella mia situazione...

Se come me decidi di salvarti la vita da solo...

Lo STATO ti volta le spalle, la SANITA' ti volta le spalle.

 

 

 

-

N-Acetil Cisteina - precursore Glutatione

Il glutatione è un tripeptide naturale, vale a dire una sostanza costituita da tre amminoacidi, nell'ordine acido glutammico, cisteina e glicina.

-

L - Glutatione - Studi del ricercatore G. Puccio

Esso e' un composto organico la cui carenza nei globuli rossi congenita od acquista nel corso dell'esistenza, per via di vaccinazioni, assunzione di farmaci, droghe, alimentazione inadatta, ecc., determina il precoce invecchiamento (cellulare, sistemico ed organico) per via di un anomalo metabolismo OSSIDATIVO,..............

-

Le Virtù del Glutatione

Il Glutatione viene costruito all’interno delle cellule partendo dai tre aminoacidi che lo compongono che sono la glicina, l’acido glutammico e la cisteina. Il fattore limitante la sintesi del glutatione è la disponibilità di cisteina che è piuttosto rara negli alimenti...............

-

IL SAMe ed il Fegato - S-adenosil metionina

La S-adenosil metionina (SAM) è un coenzima coinvolto nel trasferimento di gruppi metile (un processo definito metilazione).
La molecola è anche conosciuta con il nome ademetionina o SAMe ...

-

Produzione Endogena di vitamina D

Al contrario di tutte le altre che assimiliamo dal cibo, questa vitamina viene prodotta in gran parte dal nostro organismo. Il metabolismo della vitamina D è un processo estremamente complesso: tutto ha origine in quella che potremmo definire l'industria chimica del nostro organismo, il fegato, organo che svolge un ruolo fondamentale in molti processi,.....

-

Fisiopat. vit. D - Differenziazione cellulare - Apoptosi

La scoperta che le cellule della maggioranza dei tessuti posseggono un recettore per la vitamina D e che gran parte di esse possiede il complesso macchinario enzimatico per convertire la 25-idrossivitamina D circolante, nelle forma attiva, cioè nell'1-25 diidrossivitamina D, ha fornito nuove acquisizioni per conoscere meglio l'attività di questa vitamina....................

-

Fisiopatologia della vitamina D - Altre malattie

Malattie autoimmuni, osteoartriti e diabete La vita a elevate altitudini aumenta il rischio di diabete tipo 1, sclerosi multipla e malattia di Crohn. Vivendo al di sotto dei 35 gradi di latitudine, per i primi 10 anni di vita, si riduce il rischio di sclerosi multipla di circa il 50%................

-

Osteoporosi e Vitamina D3

La scoperta che le cellule della maggioranza dei tessuti posseggono un recettore per la vitamina D e che gran parte di esse possiede il complesso macchinario enzimatico per convertire la 25-idrossivitamina D circolante, nelle forma attiva, cioè nell'1-25 diidrossivitamina D, ha fornito nuove acquisizioni per conoscere meglio l'attività di questa vitamina................

-

Vitamina E - ( Tocoferolo )

La Vitamina E o Tocoferolo è un potente antiossidante liposolubile che aiuta le cellule del nostro organismo a proteggersi dai radicali liberi, responsabili principali dell’invecchiamento cellulare. La vitamina E (tocoferolo) all’interno del nostro corpo agisce contro le patologie cardiovascolari, ............

La vitamina C

Iniziamo col dire che la vitamina C esistente in natura in frutta e verdure è molecolarmente identica all'acido L-ascorbico prodotto in laboratorio, non esiste nessuna differenza. Aggiungiamo che per un difetto genetico il nostro corpo non produce la vitamina C pertanto siamo costretti a somministrarcela per via orale,

 

Tumori: iniezioni di vitamina C ad alte dosi per uccidere cellule cancro

L'iniezione di un concentrato di vitamina C ad alte dosi può aiutare a eliminare le cellule tumorali. A stabilirlo, per ora sui topi, è una ricerca dell'Università del Kansas pubblicata su 'Science Translational Medicine'. Secondo gli scienziati, la somministrazione per via endovenosa di vitamina C potrebbe...........

 

 

Vitamina C? - sopravvalutata

Molti giornali nei giorni scorsi hanno eletto la vitamina C a farmaco antitumorale, usando espressioni come “la vitamina C tiene a bada il cancro” quando addirittura non è stata usata la parola “cura”. Tutto parte da una pubblicazione su Science Translational Medicine, ma tra quello che lo studio dice e quello che gli autori hanno gettato in pasto ai media c’è un bel po’ di differenza.

 

La vitamina C in gravidanza protegge il cervello del bebè

Via libera al ribes, ai peperoni, ai kiwi, ai broccoli, ai cavoli, alle arance e ai mandarini: in gravidanza, oltre ad aiutare il senso di sazietà favorendo una dieta sana e variegata, aiutano anche ad apportare la giusta quantità di vitamina C nell'organismo, indispensabile per un sano sviluppo cerebrale del nascituro.

 

La Melatonina

La melatonina, chimicamente N-acetil-5-metossitriptamina, è una sostanza prodotta da una ghiandola posta alla base del cervello, la ghiandola pineale (o epifisi). Agisce sull'ipotalamo e ha la funzione di regolare il ciclo sonno-veglia. Oltre che negli esseri umani essa è prodotta anche da animali, piante e microorganismi.

 



 


 

Motore di ricerca interno Carcinomaepatico.it

Condividi Sui SOCIAL -

Facebook Twitter Delicious Digg Stumbleupon Favorites More

 

 




CARC. EPATICO  
PROTOCOLLO 123     
PROTOCOLLO SFLTV5     
IRCAV 1     
IRCAV 2     
IRCAV 3     
IRCAV 4     
VIDEO IRCAV     
QUADRO CLINICO     
PILASTRI  
SUCCHI VERDI     
ACQUA KANGEN     
SYNCHROLEVELS     
ALOE ARBORESCENS     
GANODERMA LUCIDUM     
ASCORBATO POTASSIO     
ALIMENTAZIONE  
ALIMENTAZIONE 1     
ALIMENTAZIONE 2     
ALIMENTAZIONE 3     
ALIMENTAZIONE 4     
ALIMENTAZIONE 5     
ALIMENTAZIONE 6     
TABELLE ALIMENTARI     
RICETTE SALUTARIANE     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
STRUMENTI IRCAV  
CERTIFICO IO     
LA LIBRERIA     
PERCORSO     
LA SCELTA     
SORAFENIB     
IL CANCRO     
TUTTI I VIDEO  
VIDEO SUCCHI VERDI     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
VIDEO ACQUA KANGEN     
VIDEO IRCAV     
CANALE YOUTUBE     
INFODAY  



| Nota | Dove contattarmi | Disclaimer |

Utenti Connessi: 644

Privacy Policy