Poco sale e poche proteine.





L'individuo che si ritrova con deficienze epatiche come il cancro, la cirrosi epatica o un'epatite cronica dovrebbe mantenere una alimentazione iposodica e ipoproteica.

Poco sale e moderate proteine, le proteine dovrebbero essere il più possibile di origine vegetale per per limitare un aumento eccessivo dei livelli di ammonio, i pasti dovrebbero essere di piccole entità e ripetuti nella giornata, da 5 a 10 spuntini giornalieri (a seconda della gravità della patologia) per non sovraccaricare il fegatoa.

Cibi che, a parità di peso, contengono una maggiore quantità di sale:

Aringa salata, Prosciutto crudo, Baccalà ammollato Caciotta, Pecorino, Pancetta, Bresaola, Speck, Caciocavallo, Robiola, Crackers, Provolone, Margarina, Wurstel, Asiago, Grissini, Prosciutto cotto, Grana, Pane Parmigiano, Gorgonzola, Mortadella, Fontina, Calamari, Biscotti, Tonno sott’olio Crescenza, Groviera, Cozze.

Lista degli alimenti ricchi di proteine (in ordine di maggiore contenuto di proteine):

Funghi secchi, Caciocavallo, Grana, Parmigiano, Bresaola, Asiago, Groviera, Prosciutto crudo, Speck, Fave secche, Alici sott’olio, Fontina, Petto di pollo, Tonno sott’olio, Fegato di maiale, Lenticchie secche, Piselli secchi, Manzo magro, Agnello, Vitello, Coniglio, Orata, Pollo, Maiale, Merluzzo.

 

 

Possiamo fare una distinzione tra le proteine di origine animale e quelle dI origine vegetale.

Tra gli alimenti contenenti proteine di origine animale troviamo le uova, il pesce, la carne e i latticini.

Tra quelli di origine vegatale invece, troviamo la soia, i frutti secchi, gli champignon, i legumi e i cereali.

 

 

La soia è un legume molto nutriente e ricco di proteine oltre a contenere un'elevata percentuale di proteine di alta qualità, quasi 37 grammi per ogni 100 grammi. Contiene inoltre la maggior parte degli amminoacidi essenziali, tranne la metionina che si può ottenere combinando la soia con alimenti come i cereali. Se facciamo un confronto, la soia contiene il doppio di proteine rispetto alla carne, 4 volte più dell'uovo e 12 volte più del latte.

 

 

l latte in polvere scremato contiene un alto livello di proteine visto che si tratta di latte da cui è stato eliminato tutto il contenuto grasso, conservando però quello proteico. La percentuale abituale di proteine nel latte in polvere scremato è di 35 grammi per ogni 100 grammi e solo 1 grammo di grassi per 100 grammi. Non bisogna dimenticare che il latte scremato è anche ricco di vitamina B.

l formaggio manchego stagionato è ricco di proteine con 32 grammi di proteine per 100 grammi, anche se contiene 35 grammi di grassi. Se è poco stagionato, il formaggio manchego ha un basso contenuto proteico. Si conta un 29% di proteine per quello semistagionato e un 26% per quello fresco. Altri tipi di formaggi come il gruviera o l'emmental contengono un 29% di proteine. Il roquefort ha un 23% di proteine mentre il cabrales un 21%.

 

 

Il baccalà è un buon esempio d'alimento ricco di proteine e povero di grassi oltre a essere un'ottima fonte di vitamine e minerali che fanno di questo pesce uno degli alimenti proteici più raccomandabili.

 

 

Con 30,5 grammi di proteine per 100 grammi, il prosciutto crudo è un'ottima fonte di proteine per il nostro organismo e un ottimo alleato per qualsiasi dieta sportiva. Bisogna inoltre considerare l'alto valore biologico delle proteine del prosciutto che sono facilmente assimilabili dall'organismo. La sua importanza è dovuta anche all'alta qualità delle proteine contenute in quest'alimento.

 

 

L'arachide è un frutto secco ricco di proprietà oltre ad essere considerevolmente ricco di proteine. Ogni 100 grammi d'arachidi contiene 27 grammi di proteine. Nonostante i suoi elementi nutritivi e le sue proprietà deve essere ingerito con moderazione in quanto di difficile digestione.

 

 

Gli insaccati, come il salame, contengono 25,8 grammi di proteine per 100 grammi. Per quanto riguarda il tonno, il petto di tacchino o le lenticchie parliamo di circa 24 grammi di proteine per 100 grammi.

 

Altri alimenti ricchi di proteine

Lenticchie (23,5% di proteine)
Tonno (23% di proteine per 100 grammi)
Piselli (23% di proteine per 100 grammi)
Formaggio Roquefort (con un 23% di proteine)
Petto pollo (un 22,8% di proteine)
Mortadella di tacchino (contiene un 22,4% di proteine)
Prosciutto cotto (22% di proteine)
Sardine in conserva (22% di proteine)
Carne di maiale non grassa (21,2% di proteien)
Carne di bue non grassa (21% di proteine)
Tonno cantabrico (21% di proteine)
Formaggio Cabrales (21% di proteine)
Filetto di vitello (circa 20,7% di proteine)
Carne magra di manzo (con un 20,7% di proteine)
Pollo alla piastra (20,6% di proteine)
Fegato (20,5% di proteine)
Scampi, gamberi, gamberetti... (20,1% di proteine)
Ceci (un 20% di proteine)
Mandorle (20% di proteine)
Carne magra di maiale (20% di proteine)
Sanguinaccio (19,5% di proteine)
Capretto (19% di proteine)
Ceci, fagioli bianchi (circa un 19% di proteine)
Rana pescatrice, salmone (19% di proteine)
Agnello (18% di proteine)
Pistacchi (17,6% di proteine)
Baccalà (17% di proteine)
Carne semigrassa di maiale (16,7% di proteine)
Sogliola, nasello... (contegono un 16,5% di proteine)
Lumache (16,3% di proteine) Merluzzo (15,9% di proteine)
Tonno in scapece (15% di proteine)
Albume (11,1% di proteine)
Latte scremato (3,5% di proteine)


Le proteine per i vegetariani o vegani

Se sei vegetariano o vegano, è probabile che abbia avuto a che fare con il problema delle proteine, generalmente per una domanda posta da un amico o familiare.

 

 

Non si sa per quale motivo, ma la carne è diventata sinonimo di proteina nella maggior parte del mondo sviluppato e se non mangi carne probabilmente ti diranno che non avrai abbastanza proteine nella tua dieta.

 

Da dove possono ottenere le proteine i vegetariani e i vegani?

Contrariamente a quanto si pensa, le proteine non rappresentano nessun problema nella dieta di vegetariani e vegani. Tutti i vegetali contengono amminoacidi che vengono utilizzati dal nostro corpo per creare le proteine. Se si assumono calorie sufficienti e una grande varietà d'alimenti vegetali, l'apporto di proteine sarà quindi adeguato.

Cosa sono le proteine?

Le proteine sono composti organici composti da 20 amminoacidi differenti. Le funzioni delle proteine sono la creazione e il mantenimento delle cellule, e sostegno nella metabolizzazione degli alimenti. La parola proteina deriva dal greco "proteios" che significa primario.

Gli amminoacidi essenziali per la creazione delle proteine

Gli esseri umani e gli animali sono capaci di creare alcuni tipi di amminoacidi che formano le proteine nel nostro corpo, però gli altri li dobbiamo ricavare. Questi si chiamano amminoacidi essenziali e si ottengono da alimenti che contengono proteine. Esistono 9 amminoacidi essenziali necessari per la salute degli esseri umani. Gli amminoacidi che il nostro organismo può fabbricare attraverso la trasformazione di altri nutrienti si chiamano amminoacidi non essenziali.

Il mito della combinazione delle proteine

Quasi tutti gli alimenti contengono proteine e in generale tutte le proteine contengono alcuni dei 20 amminoacidi presenti in quantità diverse. Gli alimenti con delle buone quantità di amminoacidi essenziali si dicono alimenti con proteina completa. Ecco alcuni esempi di vegetali con proteina completa: la quinoa, l'amaranto, il grano sarraceno, i semi di canapa, semi di soia e la spirulina. Si potrebbe pensare che per permettere agli amminoacidi di lavorare insieme nel corpo debbano essere consumati durante uno stesso pranzo. Ma non è così! Non abbiamo bisogno di combinare le proteine in questo modo per ottenere un ottimo stato di salute, ma basta mangiare una grande varietà di alimenti che ne contengano varie.

 

Le proteine vegetali.

legumi, i frutti secchi e i semi di soia sono alimenti ricchi di proteine di origine vegetale. Di quante proteine abbiamo bisogno? Qual è la quantità giornaliera raccomandata di proteine? Generalmente, se mangi abbastanza calorie e ottieni energia sufficiente durante il giorno, allora starai ricevendo la quantità di proteine sufficienti.

Tutti gli alimenti vegetali contengono proteine. È raro trovare una carenza proteica in una dieta vegetariana varia. Certo se si mangia solo burro, zucchero e alcol, ciò potrebbe non andare a tuo favore.

 

 


Tenete conto dell’assunzione giornaliera di proteine


Un eccessivo apporto di proteine può portare alcune proteine ancora non digerite nel nostro colon.

Qui queste proteine non digerite vengono decomposte da batteri, producendo sostanze tossiche che possono venir assorbite dalla circolazione sanguigna e causare un lavoro extra per il nostro fegato impegnato a ripulire il nostro sangue.

Oltretutto, se le funzioni del fegato sono alterate il corpo non è in grado di elaborare bene le proteine,
e questa cosa potrebbe causare un accumulo di ammoniaca nel nostro corpo.

L’ammoniaca è altamente tossica e può compromettere le funzioni cerebrali.

Potete rivolgervi al vostro medico di fiducia od al vostro dietista per un consiglio personalizzato ed adattato alla vostra individualità, ma come regola empirica gli esperti consigliano di non assumere più di un grammo di proteine per chilo di peso al giorno.

Se svolgete lavori di natura fisica il vostro apporto giornaliero sarà però maggiore. Fra gli alimenti ricchi di proteine abbiamo la carne, il pollame, il pesce, latticini, legumi, noci ed alcuni cereali.

 


Limitate il sale Quando si soffre di una qualche malattia al fegato.


La capacità dei nostri vasi sanguigni di trattenere i fluidi è diminuita a causa della ridotta sintesi di proteine del fegato, in particolar modo per il ridotto apporto di albumina.

Questo fa si che si abbiano perdite dei liquidi dai nostri vasi sanguigni, che a loro volta provocano l’accumulo di liquido nei tessuti.

Limitando l’apporto di sale e liquidi nella vostra dieta potrete combattere questa ritenzione idrica ed il gonfiore.

Esempi di alimenti ad alto contenuto di sodio includono zuppe in scatola, pancetta, salsicce e salami, formaggi e condimenti.

È possibile determinare se un alimento è ad alto contenuto di sodio andando a studiarne l’etichetta.

Possiamo assumere l’alimento senza preoccuparci troppo se le informazioni nutrizionali ci indicano che non contiene più di 300 milligrammi di sodio.

Come regola generale, si dovrebbe cercare di limitare l’apporto di sodio a meno di 2000 milligrammi al giorno.

fonte informativa - http://proteinetotali.it/

 

 

 

 

 

Presentazione Completa e UNICA di ACQUA KANGEN

Cambia la tua acqua ---- CAMBIA LA TUA VITA ;-)

per info contattami:       arturovillamarco@gmail.com

 

Se vuoi capire come funziona guardati questi video - Nessuno ha mai spiegato meglio ;-)

 

PREVENTIVI ACQUA KANGEN
(Clicca qui)

 

per info contattami: arturovillamarco@gmail.com

 

 

-

N-Acetil Cisteina - precursore Glutatione

Il glutatione è un tripeptide naturale, vale a dire una sostanza costituita da tre amminoacidi, nell'ordine acido glutammico, cisteina e glicina.

-

L - Glutatione - Studi del ricercatore G. Puccio

Esso e' un composto organico la cui carenza nei globuli rossi congenita od acquista nel corso dell'esistenza, per via di vaccinazioni, assunzione di farmaci, droghe, alimentazione inadatta, ecc., determina il precoce invecchiamento (cellulare, sistemico ed organico) per via di un anomalo metabolismo OSSIDATIVO,..............

-

Le Virtù del Glutatione

Il Glutatione viene costruito all’interno delle cellule partendo dai tre aminoacidi che lo compongono che sono la glicina, l’acido glutammico e la cisteina. Il fattore limitante la sintesi del glutatione è la disponibilità di cisteina che è piuttosto rara negli alimenti...............

-

IL SAMe ed il Fegato - S-adenosil metionina

La S-adenosil metionina (SAM) è un coenzima coinvolto nel trasferimento di gruppi metile (un processo definito metilazione).
La molecola è anche conosciuta con il nome ademetionina o SAMe ...

-

Produzione Endogena di vitamina D

Al contrario di tutte le altre che assimiliamo dal cibo, questa vitamina viene prodotta in gran parte dal nostro organismo. Il metabolismo della vitamina D è un processo estremamente complesso: tutto ha origine in quella che potremmo definire l'industria chimica del nostro organismo, il fegato, organo che svolge un ruolo fondamentale in molti processi,.....

-

Fisiopat. vit. D - Differenziazione cellulare - Apoptosi

La scoperta che le cellule della maggioranza dei tessuti posseggono un recettore per la vitamina D e che gran parte di esse possiede il complesso macchinario enzimatico per convertire la 25-idrossivitamina D circolante, nelle forma attiva, cioè nell'1-25 diidrossivitamina D, ha fornito nuove acquisizioni per conoscere meglio l'attività di questa vitamina....................

-

Fisiopatologia della vitamina D - Altre malattie

Malattie autoimmuni, osteoartriti e diabete La vita a elevate altitudini aumenta il rischio di diabete tipo 1, sclerosi multipla e malattia di Crohn. Vivendo al di sotto dei 35 gradi di latitudine, per i primi 10 anni di vita, si riduce il rischio di sclerosi multipla di circa il 50%................

-

Osteoporosi e Vitamina D3

La scoperta che le cellule della maggioranza dei tessuti posseggono un recettore per la vitamina D e che gran parte di esse possiede il complesso macchinario enzimatico per convertire la 25-idrossivitamina D circolante, nelle forma attiva, cioè nell'1-25 diidrossivitamina D, ha fornito nuove acquisizioni per conoscere meglio l'attività di questa vitamina................

-

Vitamina E - ( Tocoferolo )

La Vitamina E o Tocoferolo è un potente antiossidante liposolubile che aiuta le cellule del nostro organismo a proteggersi dai radicali liberi, responsabili principali dell’invecchiamento cellulare. La vitamina E (tocoferolo) all’interno del nostro corpo agisce contro le patologie cardiovascolari, ............

La vitamina C

Iniziamo col dire che la vitamina C esistente in natura in frutta e verdure è molecolarmente identica all'acido L-ascorbico prodotto in laboratorio, non esiste nessuna differenza. Aggiungiamo che per un difetto genetico il nostro corpo non produce la vitamina C pertanto siamo costretti a somministrarcela per via orale,

 

Tumori: iniezioni di vitamina C ad alte dosi per uccidere cellule cancro

L'iniezione di un concentrato di vitamina C ad alte dosi può aiutare a eliminare le cellule tumorali. A stabilirlo, per ora sui topi, è una ricerca dell'Università del Kansas pubblicata su 'Science Translational Medicine'. Secondo gli scienziati, la somministrazione per via endovenosa di vitamina C potrebbe...........

 

 

Vitamina C? - sopravvalutata

Molti giornali nei giorni scorsi hanno eletto la vitamina C a farmaco antitumorale, usando espressioni come “la vitamina C tiene a bada il cancro” quando addirittura non è stata usata la parola “cura”. Tutto parte da una pubblicazione su Science Translational Medicine, ma tra quello che lo studio dice e quello che gli autori hanno gettato in pasto ai media c’è un bel po’ di differenza.

 

La vitamina C in gravidanza protegge il cervello del bebè

Via libera al ribes, ai peperoni, ai kiwi, ai broccoli, ai cavoli, alle arance e ai mandarini: in gravidanza, oltre ad aiutare il senso di sazietà favorendo una dieta sana e variegata, aiutano anche ad apportare la giusta quantità di vitamina C nell'organismo, indispensabile per un sano sviluppo cerebrale del nascituro.

 

La Melatonina

La melatonina, chimicamente N-acetil-5-metossitriptamina, è una sostanza prodotta da una ghiandola posta alla base del cervello, la ghiandola pineale (o epifisi). Agisce sull'ipotalamo e ha la funzione di regolare il ciclo sonno-veglia. Oltre che negli esseri umani essa è prodotta anche da animali, piante e microorganismi.

 



 


 

Motore di ricerca interno Carcinomaepatico.it

Condividi Sui SOCIAL -

Facebook Twitter Delicious Digg Stumbleupon Favorites More



CARC. EPATICO  
PROTOCOLLO 123     
PROTOCOLLO SFLTV5     
IRCAV 1     
IRCAV 2     
IRCAV 3     
IRCAV 4     
VIDEO IRCAV     
QUADRO CLINICO     
PILASTRI  
SUCCHI VERDI     
ACQUA KANGEN     
SYNCHROLEVELS     
ALOE ARBORESCENS     
GANODERMA LUCIDUM     
ASCORBATO POTASSIO     
ALIMENTAZIONE  
ALIMENTAZIONE 1     
ALIMENTAZIONE 2     
ALIMENTAZIONE 3     
ALIMENTAZIONE 4     
ALIMENTAZIONE 5     
ALIMENTAZIONE 6     
TABELLE ALIMENTARI     
RICETTE SALUTARIANE     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
STRUMENTI IRCAV  
CERTIFICO IO     
LA LIBRERIA     
PERCORSO     
LA SCELTA     
SORAFENIB     
IL CANCRO     
TUTTI I VIDEO  
VIDEO SUCCHI VERDI     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
VIDEO ACQUA KANGEN     
VIDEO IRCAV     
CANALE YOUTUBE     
INFODAY  



 

| Nota | Dove contattarmi | Disclaimer |

Utenti Connessi: 630

Privacy Policy