Sono un trasgressivo pentito - ma anche un creativo


 

A volte alcuni di voi mi sollevano questo tipo di obiezione:

Avendo ascoltato TANTISSIME interviste della Sig.ra Gerson, emerso in moltissime occasioni, che nella sua terapia non assolutamente contemplata NESSUNA proteina animale... NESSUNA CARNE, NESSUN PESCE, NESSUN LATTICINO ..... Anche nel libro 'The China Study' si dice lo stesso e si SCONSIGLIA vivamente il pesce che si recentemente scoperto essere molto tossico. Come mai tu mangi il pesce e il prosciutto?



E' vero, io sono un trasgressivo, o meglio, risulto un trasgressivo per tutti quelli che decidono di abbracciare una disciplina, un verbo, e lo portano avanti in maniera assolutista...

Posso assicurarvi che l'uso di prosciutto e bresaola si sta diradando sempre più, come quello della ricotta, quando ho steso le prime pagine di questo sito eravamo ai primi di giugno e io ero in traslazione da un'alimentazione totalmente carnivora, per 51 anni ho mangiato carne, fritture, formaggi stagionati, sughi super-oleosi, bevuto vino, birra, grappino, caffè corretto , di contro sempre per 51 anni non avevo mai consumato frutta e verdura, erano proprio alimenti out, non li consideravo minimamente, ora voi cercate di immedesimarvi,

Nello scorso febbraio decisi di stravolgere la mia vita, le mie abitudini, il mio modo di alimentarmi, in concomitanza vivevo colla paura di morire e con la frenesia di costruirmi un protocollo alternativo, insomma, dovevo salvarmi, togliermi da quell'assurda situazione di condanna, per tre mesi sono andato a letto convinto di dover morire....
per-tre-mesi, dal 20 gennaio al 20 aprile - managia, managia, che incubo, che paranoia....

 

Non è stato facile, non è stato affatto facile, ero sommerso da emozioni e fatiche che mi si presentavano innanzi e tutto questo era condito dalla paura di morire, - vi garantisco che la paura di morire è pazzesca, emozionalmente fantastica ma stressa tantissimo a livello emotivo - non è stao affatto facile stravolgere tutti i meccanismi della mia esistenza trasgressiva mentre tutti e tutto mi dicevano che dovevo morire, - INDISCUTIBILMENTE.

 

Devo ammettere che in quello stato emotivo e disarmato la mia priorità si era focalizzata sul mio protocollo, penso anche di aver fatto la cosa giusta, primo obiettivo fermare la crescita dei miei linfonodi, altrimenti nel giro di pochi mesi mi sarei ritrovato delle palle di 7/8 centimetri di diametro che avrebbero spinto sull'esofago (impedendomi di deglutire) sui polmoni (impedendomi di respirare, stimolandomi tosse), sullo stomaco, la milza, gli intestini (creandomi sicuramente dolori lancinanti) -

 

Ricordatevi che il tumore raddoppia le sue dimensioni in maniera esponenziale, e il mio ragazzo aveva una proiliferazione mostruosa del 40% - tradotto voleva dire che a fine gennaio avevo linfonodi di 3 centrimetri, dopo 100 giorni sarebbero diventati di 6 centimetri e dopo altri 100 giorni di 12 centimetri, ora fateci due conti, da fine gennaio ai primi di ottobre sono 28+31+30+31+30+31+31+30 = 240 giorni, oggi dovrei avere i linfonodi mediastinici, retroperitoneali e retrocrurali di almeno 12 centimetri = sarei gia al cimitero oppure sarei steso nel letto con dolori lancinanti imbottito di morfina ad invocare la morte...

 

Un abbraccio forte a chi sta vivendo questo inferno, mi si spezza il cuore a pensarlo - ma è così.

 

Capite amici in che situazione mi trovavo? non pensiate che questi conti li faccia solo ora che sto bene e ho dentro la convinzione di farcela, li facevo anche a febbraio, anche a marzo e anche ad aprile - che stress emotivo mi sono sciroppato, porca miseria, - non è poi che sia tutto dimenticato ed archiviato, in questa partita tutto può succedere, e io ne sono consapevole, so perfettamente cosa mi aspetta se qualcosa non va come deve andare..

 

Ecco, ora che vi ho immersi nella mia situazione, magari capirete meglio perchè a giugno e a volte ancora oggi mi permetto delle trasgressioni alimentari, - sono trasgressini che vanno scemando ma che io mi sono sempre concesso convinto che tutto ha un tempo in una rivoluzione e che il mio stato mentale viene prima delle regole rigide o del prosciutto che mi fa male, - oramai lo sapete, io punto tantissimo sul mio sistema immunitario e sulla salute della mia mente che ogni giorno è sempre più positiva, se devo sacrificare lla tranquillità della mia mente per impormi una rinuncia che non ho ancora assimilito come percorso preferisco trasgredire, tanto mi conosco, se mi do tempo arrivo sempre dove voglio arrivare, così sarà, voglio diventare vegetariano e diventerò vegetariano, come lo farò? secondo i miei tempi e le mie convinzioni interiori, lascio crescere dentro di me la scelta, e devo dirvi che dopo le ferie di agosto tutto cresce molto bene e la mia convinzione si sta rafforzando sempre di più---

 

Ho il mio passo amici, non so quanto ci metto ma so dove arriverò, perchè io lo voglio e se lo voglio sarà...

Diventerò vegetariano, non per scelte etiche ma per scelte salubri, sento dentro di me che l'alimentazione vegetariana ed il crudismo sono le strade maestre per mettere il mio sistema immunitario nelle condizioni migliori, lo voglio, lo avrò....

ieri sera ho invitato un mio amico e ho cucinato:

peperoni e radicchio trevigiano alla griglia,
broccoli e fagiolini al vapore
erbette bollite
melanzane, zucchine e cipolle al forno....

era uno spettacolo, - mangiare una delizia infinita, mi sto prendendo il mondo vegan - lo farò mio -

 

vi voglio un gran bene - a tutti.

 

 

Fonte:

marco sesanta


| Nota | Dove contattarmi | Disclaimer |

Utenti Connessi: 491

Privacy Policy