Teoria e Studi dei Radicali Liberi - Duplice Paradigma


 

In quest'ultimo decennio i ricercatori di tutto il mondo hanno definito un nuovo e duplice paradigma della salute umana; la prima parte di questo, riguarda i Radicali Liberi, veri e propri “squali” molecolari distruttivi che lacerano le cellule del corpo provocando così invecchiamento e malattie.

 

 

La seconda parte riguarda il “controllo” veramente efficace dei radicali liberi attraverso il sistema di cura naturale della salute orientato alla prevenzione e strettamente legato allo stato di coscienza.

La gran parte dei ricercatori che studiano i radicali liberi ritiene che queste molecole mortali contribuiscano a provocare dall'80 al 90% delle malattie degenerative che affliggono l'umanità.

Un tempo si pensava che la causa principale delle malattie cardiache fosse il colesterolo, ma dalle nuove ricerche è emerso che i veri colpevoli sono i radicali liberi.

Da molto tempo sappiamo che l'artrite deriva da una infiammazione cronica, ma sono i radicali liberi che provocano tale infiammazione.

 

 

É chiaro che il cancro è provocato da una mutazione genetica, ma sono i radicali liberi a provocare la maggior parte di tali mutazioni.

In molti casi in cui pensavamo che le cause fossero molteplici, in realtà spesso la causa è una sola e, se è una sola, anche la cura potrebbe essere una sola.

 

Controllando i radicali liberi dovremmo riuscire anche a mantenerci in buona salute.

Fortunatamente, gli studi a lungo termine condotti per conto di compagnie di assicurazione incoraggiano questo ottimismo. Se i radicali liberi contribuiscono a provocare dall'80 al 90% delle malattie degenerative, un controllo efficace degli stessi dovrebbe ridurre l'insorgere delle malattie nella stessa misura.

In effetti, due studi di questo tipo hanno dimostrato che in un gruppo di persone che controllava i radicali liberi con il tradizionale sistema indiano “ayurvedico” di cura della salute il tasso di ospedalizzazione per malattia e interventi chirurgici era inferiore di oltre l'80%.

Per i medici che non hanno ancora accettato il paradigma dei radicali liberi, questi sensibili miglioramenti della salute potrebbero sembrare incomprensibili.

Nessun altro approccio alla cura della salute ha mai prodotto nemmeno lontanamente benefici in quest'ordine di grandezza.

 

 

Un gran numero di studi pubblicati, ha ormai ridefinito le prospettive per la salute umana.

Questi studi dimostrano che una delle cause più importanti dell'insorgere delle malattie può essere controllata con la conseguente scomparsa di molte malattie. Per le persone che cercano di rimanere vitali e in buona salute e per una società che sta andando in rovina a causa della crisi dei sistemi sanitari si sono improvvisamente aperte nuove possibilità. La medicina moderna sta ancora cercando di curare le malattie, ma ora abbiamo le prove che una percentuale elevata di malattie potrebbe addirittura essere evitata.

 

Paradigma uno: i radicali liberi

La prima fase di questa doppia scoperta dipende da componenti del nostro corpo così piccoli e dalla vita così breve da sfuggire quasi al rilevamento. Le molecole sono le unità intatte più piccole della struttura della fisiologia umana.

Come vedremo in dettaglio, queste minuscole molecole con ossigeno, note come radicali liberi o radicali dell'ossigeno, possono avere un'azione distruttiva che provoca devastazione in tutto il corpo.

 

Una buona parte del processo di invecchiamento, come pure le malattie più temute di oggi, dall'artrite al diabete, dalle malattie cardiovascolari al cancro, sono conseguenza dei danni provocati da questi devastanti radicali liberi.

 

 

I radicali liberi possono non solo provocare distruzione dall'interno di una determinata cellula, ma possono anche produrre danni gravi in interi sistemi fisiologici.

Inoltre, essi possono produrre legami incrociati tra le proteine, formando delle masse ingarbugliate e riducendo così la flessibilità e l'efficienza del corpo nel suo complesso.

Possono contribuire a restringere e, a lungo andare a occludere le arterie dirette al cuore, al cervello, e a tutti gli organi e arti provocando un danno lento e cumulativo o crisi disastrose.

Possono rallentare la secrezione delle ghiandole privando il corpo degli ormoni necessari e accelerando così il processo di invecchiamento.

 

 

I radicali, comunque, non possono nemmeno essere del tutto evitati.

In effetti sono una caratteristica costante della vita stessa che si basa sull'ossigeno. Essendo parte dei processi vitali che creano energia in tutte le cellule, i radicali liberi vengono prodotti come scorie tossiche.

Quando il sistema immunitario invia delle forze speciali a combattere le infezioni, i radicali liberi vengono usati come armi (e riversati indiscriminatamente nell'ambiente).

I pesticidi, i prodotti chimici industriali, i cibi lavorati, il fumo di sigaretta o l'alcol hanno come conseguenza più comune nel corpo la formazione di radicali liberi. Inoltre quando la mente e il corpo sono sotto stress, i radicali liberi vengono prodotti in grande quantità.

 

 

Paradigma due: la salute legata alla coscienza

La buona notizia è che se non è possibile sfuggire ai radicali liberi, possiamo almeno controllarli, ma c'è di più.

In base a studi a lungo termine di dati statistici condotti per compagnie di assicurazioni, controllando i radicali liberi sembra si produca un notevole miglioramento nella qualità della nostra salute.

Questa seconda fase del nostro paradigma della salute si riferisce a un livello di vita ancora più fondamentale delle molecole. In realtà, scende anche a un livello più profondo di quello atomico e subatomico e arriva alla base ultima della natura: il campo immateriale e senza legami che sta alla base del mondo fisico, compreso il nostro corpo.

A questo livello più profondo i fisici del ventesimo secolo hanno scoperto che la materia solida scompare come un miraggio nel deserto. I mattoni base che formano l'universo, protoni, elettroni e altre particelle subatomiche, si dissolvono in onde immateriali vibranti in un campo immateriale, onnipresente che ne costituisce la base.

Queste forme d'onda magnificamente complesse, anche se non hanno alcuna sostanza materiale, mostrano in realtà un ordine preciso e un'intelligenza.

Ubbidiscono a leggi di natura immutabili che possono essere descritte con precisione con formule matematiche alla portata della consapevolezza umana,

In altri termini, alla base immateriale della natura ciò che rimane è una danza dell'intelligenza.

Il corpo ha la sua base in un campo di coscienza; questa danza dell'intelligenza ha delle conseguenze pratiche. Innaffiando le radici di un albero, tutto l'albero se ne avvantaggia; quindi operando alle radici della fisiologia, uno strato caratterizzato da un'intelligenza che è molto più profondo delle molecole, uno strato che è , in effetti, la base degli atomi e delle molecole, pare sia possibile controllare gli “squali” molecolari.

Queste conoscenze provengono da un antico sistema di cura naturale della salute orientato alla prevenzione, che affonda le proprie radici nella tradizione vedica indiana e che risale alla notte dei tempi noto come Ayurveda.

 

Tratto dal libro:

Hari Sharma
Radicali liberi
Come combatterli per prevenire l’invecchiamento e le malattie

Editore: Tecniche Nuove Edizioni
Data pubblicazione: Gennaio 2001
Formato: Libro - Pag 276 - 17x24


leggi recensione

 

 

 

 

Presentazione Completa e UNICA di ACQUA KANGEN

Cambia la tua acqua ---- CAMBIA LA TUA VITA ;-)

per info contattami:       arturovillamarco@gmail.com

 

Se vuoi capire come funziona guardati questi video - Nessuno ha mai spiegato meglio ;-)

 

PREVENTIVI ACQUA KANGEN
(Clicca qui)

 

per info contattami: arturovillamarco@gmail.com

 

 

-

N-Acetil Cisteina - precursore Glutatione

Il glutatione è un tripeptide naturale, vale a dire una sostanza costituita da tre amminoacidi, nell'ordine acido glutammico, cisteina e glicina.

-

L - Glutatione - Studi del ricercatore G. Puccio

Esso e' un composto organico la cui carenza nei globuli rossi congenita od acquista nel corso dell'esistenza, per via di vaccinazioni, assunzione di farmaci, droghe, alimentazione inadatta, ecc., determina il precoce invecchiamento (cellulare, sistemico ed organico) per via di un anomalo metabolismo OSSIDATIVO,..............

-

Le Virtù del Glutatione

Il Glutatione viene costruito all’interno delle cellule partendo dai tre aminoacidi che lo compongono che sono la glicina, l’acido glutammico e la cisteina. Il fattore limitante la sintesi del glutatione è la disponibilità di cisteina che è piuttosto rara negli alimenti...............

-

IL SAMe ed il Fegato - S-adenosil metionina

La S-adenosil metionina (SAM) è un coenzima coinvolto nel trasferimento di gruppi metile (un processo definito metilazione).
La molecola è anche conosciuta con il nome ademetionina o SAMe ...

-

Produzione Endogena di vitamina D

Al contrario di tutte le altre che assimiliamo dal cibo, questa vitamina viene prodotta in gran parte dal nostro organismo. Il metabolismo della vitamina D è un processo estremamente complesso: tutto ha origine in quella che potremmo definire l'industria chimica del nostro organismo, il fegato, organo che svolge un ruolo fondamentale in molti processi,.....

-

Fisiopat. vit. D - Differenziazione cellulare - Apoptosi

La scoperta che le cellule della maggioranza dei tessuti posseggono un recettore per la vitamina D e che gran parte di esse possiede il complesso macchinario enzimatico per convertire la 25-idrossivitamina D circolante, nelle forma attiva, cioè nell'1-25 diidrossivitamina D, ha fornito nuove acquisizioni per conoscere meglio l'attività di questa vitamina....................

-

Fisiopatologia della vitamina D - Altre malattie

Malattie autoimmuni, osteoartriti e diabete La vita a elevate altitudini aumenta il rischio di diabete tipo 1, sclerosi multipla e malattia di Crohn. Vivendo al di sotto dei 35 gradi di latitudine, per i primi 10 anni di vita, si riduce il rischio di sclerosi multipla di circa il 50%................

-

Osteoporosi e Vitamina D3

La scoperta che le cellule della maggioranza dei tessuti posseggono un recettore per la vitamina D e che gran parte di esse possiede il complesso macchinario enzimatico per convertire la 25-idrossivitamina D circolante, nelle forma attiva, cioè nell'1-25 diidrossivitamina D, ha fornito nuove acquisizioni per conoscere meglio l'attività di questa vitamina................

-

Vitamina E - ( Tocoferolo )

La Vitamina E o Tocoferolo è un potente antiossidante liposolubile che aiuta le cellule del nostro organismo a proteggersi dai radicali liberi, responsabili principali dell’invecchiamento cellulare. La vitamina E (tocoferolo) all’interno del nostro corpo agisce contro le patologie cardiovascolari, ............

La vitamina C

Iniziamo col dire che la vitamina C esistente in natura in frutta e verdure è molecolarmente identica all'acido L-ascorbico prodotto in laboratorio, non esiste nessuna differenza. Aggiungiamo che per un difetto genetico il nostro corpo non produce la vitamina C pertanto siamo costretti a somministrarcela per via orale,

 

Tumori: iniezioni di vitamina C ad alte dosi per uccidere cellule cancro

L'iniezione di un concentrato di vitamina C ad alte dosi può aiutare a eliminare le cellule tumorali. A stabilirlo, per ora sui topi, è una ricerca dell'Università del Kansas pubblicata su 'Science Translational Medicine'. Secondo gli scienziati, la somministrazione per via endovenosa di vitamina C potrebbe...........

 

 

Vitamina C? - sopravvalutata

Molti giornali nei giorni scorsi hanno eletto la vitamina C a farmaco antitumorale, usando espressioni come “la vitamina C tiene a bada il cancro” quando addirittura non è stata usata la parola “cura”. Tutto parte da una pubblicazione su Science Translational Medicine, ma tra quello che lo studio dice e quello che gli autori hanno gettato in pasto ai media c’è un bel po’ di differenza.

 

La vitamina C in gravidanza protegge il cervello del bebè

Via libera al ribes, ai peperoni, ai kiwi, ai broccoli, ai cavoli, alle arance e ai mandarini: in gravidanza, oltre ad aiutare il senso di sazietà favorendo una dieta sana e variegata, aiutano anche ad apportare la giusta quantità di vitamina C nell'organismo, indispensabile per un sano sviluppo cerebrale del nascituro.

 

La Melatonina

La melatonina, chimicamente N-acetil-5-metossitriptamina, è una sostanza prodotta da una ghiandola posta alla base del cervello, la ghiandola pineale (o epifisi). Agisce sull'ipotalamo e ha la funzione di regolare il ciclo sonno-veglia. Oltre che negli esseri umani essa è prodotta anche da animali, piante e microorganismi.

 



 


 

Motore di ricerca interno Carcinomaepatico.it

Condividi Sui SOCIAL -

Facebook Twitter Delicious Digg Stumbleupon Favorites More

 



CARC. EPATICO  
PROTOCOLLO 123     
PROTOCOLLO SFLTV5     
IRCAV 1     
IRCAV 2     
IRCAV 3     
IRCAV 4     
VIDEO IRCAV     
QUADRO CLINICO     
PILASTRI  
SUCCHI VERDI     
ACQUA KANGEN     
SYNCHROLEVELS     
ALOE ARBORESCENS     
GANODERMA LUCIDUM     
ASCORBATO POTASSIO     
ALIMENTAZIONE  
ALIMENTAZIONE 1     
ALIMENTAZIONE 2     
ALIMENTAZIONE 3     
ALIMENTAZIONE 4     
ALIMENTAZIONE 5     
ALIMENTAZIONE 6     
TABELLE ALIMENTARI     
RICETTE SALUTARIANE     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
STRUMENTI IRCAV  
CERTIFICO IO     
LA LIBRERIA     
PERCORSO     
LA SCELTA     
SORAFENIB     
IL CANCRO     
TUTTI I VIDEO  
VIDEO SUCCHI VERDI     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
VIDEO ACQUA KANGEN     
VIDEO IRCAV     
CANALE YOUTUBE     
INFODAY  




 

 


| Nota | Dove contattarmi | Disclaimer |

Utenti Connessi: 259

Privacy Policy