Effetti benefici apportati dai funghi


 

Effetti benefici apportati dai funghi

Le maggiori proprietà attribuite ai funghi riguardano la funzionalità del sistema immunitario, che è potenziato e riequilibrato soprattutto dall'azione dei polisaccaridi presente nel fitocomplesso fungino.

Questa caratteristica, oltre a prevenire l'insorgenza di molte patologie, principalmente di natura allergica e autoimmune, è inoltre alla base dell'azione anticancerogena dei funghi.

I funghi, infatti, sono benefici soprattutto come immunomodulanti cioè come regolatori del nostro sistema difensivo.

 

 

Riequilibrano gli anticorpi

Se il sistema immunitario non è efficiente, il nostro organismo è più fragile nei confronti di virus e batteri che causano infezioni; se gli anticorpi funzionano male, inoltre, siamo più esposti nei confronti delle cellule tumorali, infatti un sistema immunitario in salute è predisposto a riconoscere come estranee le cellule modificate che circolano nell'organismo, neutralizzandole e protaggendo dal rischio che si trasformino in tumori.

La funzione immunoregolatrice è molto importante perché, se il sistema immunitario è ipoattivo, si rischia di contrarre malattie, al contrario se è iperattivo, tende a sviluppare reazioni eccessive producendo reazioni allergiche e disordini autoimmuni.

 

 

Difendono dai tumori

Gli scienziati Giapponesi hanno dimostrato che nelle regioni dove si consumano abitualmente alcuni tipi di funghi, come lo Shiitake e altri, la gente si ammala molto meno di tumore.

In effetti lo Shiitake contiene Lentiniano, che è presente anche in moltissimi farmaci antitumorali di sintesi; ma non solo, la micoterapia fornisce un ottimo supporto durante la terapia oncologica.

I funghi infatti attivano la risposta immunitaria dell'organismo e lo aiutano a contrastare lo sviluppo di tessuti tumorali.

Durante la chemio e la radioterapia, i funghi intervengono a proteggere i tessuti sani dai danni causati dal trattamento antitumorale, e stimolano la produzione di cellule immunitarie, anch'esse danneggiate dalle terapie.

 

 

Riducono il colesterolo e la glicemia

Grazie all'elevato contenuto di fibre e di chitina, i funghi hanno proprietà liporegolatrici e regolano anche i livelli di glucosio nel sangue; servono dunque per prevenire e trattare l'ipercolesterolemia rivelandosi molto utili nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, nel trattamento del diabete e della sindrome metabolica.

Le attività metaboliche che si svolgono all'interno del fungo producono molte sostanze, quelle primarie che servono direttamente alla sopravvivenza del fungo e sono enzimi, aminoacidi, polisaccaridi, grassi, minerali comuni a tutti i funghi.

Quelle secondarie sono sostanze organiche non indispensabili all'organismo fungino ma che, se mancano a lungo andare ne causano il deperimento. Sono piccole molecole che rivestono una notevole importanza farmacologica e variano notevolmente da specie a specie, e hanno il compito di aiutare il fungo a difendersi dagli attacchi di parassiti, malattie e animali, oppure per aumentarne l'attività riproduttiva.

Potere disintossicante Come ritiene da secoli la medicina Cinese, i funghi hanno un grande potere detossificante soprattutto sul fegato e i reni, ma, grazie all'elevato contenuto di fibre, anche sullo stomaco e l'intestino, Il loro consumo dunque, alleggerisce l'organismo dalle scorie migliorandone il tono generale con un effetto rivitalizzante su tutti gli organi.

 

 

I funghi svolgono una potente azione chelante

Cioè accumulano metalli pesanti, ma anche sostanze tossiche che trovano nel terreno in cui crescono, per questo motivo è importante consumare solo prodotti la cui provenienza sia certa.

Se il fungo non è inquinato, proprio grazie alla sua capacità di chelazione esercita un'azione detossificante sull'intero organismo.

 

 

Potenti adattogeni

Tra le attività dei funghi vi è anche quella adattogena, che si deve all'intero fitocomplesso fungino. Gli adattogeni agiscono in maniera aspecifica sull'intero organismo, equilibrandolo laddove è necessario e contribuiscono, in particolare, a migliorare la sua risposta a vari tipi di stress fisico e psichico, sostenendone l'efficienza ma senza affaticarlo ulteriormente, come fanno alcuni stimolanti, (caffeina ecc.)

Gli adattogeni naturali presenti nei funghi aumentano la resistenza del corpo, sostenendone la reazione di fronte a stress, dovuti per esempio all'inquinamento, al clima rigido o a eventi stressanti.

 

 

Gustosi alleati

Le tante proprietà dei funghi medicinali che abbiamo elencato costituiscono un ottimo motivo per cercare di conoscerli meglio e di sfruttare fino in fondo le loro virtù. Anche i funghi più coltivati e più comuni, gli Champignon, sono dotati di proprietà medicinali; infatti l'Agaricus bisporus (nome scientifico degli champignon) vanta spiccate proprietà antitumorali: da diversi studi risulta confermata la sua capacità di ostacolare il proliferare di alcuni tipi di cellule neoplastiche. Inoltre rinforza le cellule immunitarie, è efficace per proteggere la vista, riduce i livelli di colesterolo e di acido urico, aiuta l'attività intestinale e neutralizza l'alito cattivo.

 

 

Estratto dal libro ...

 

Stefania Cazzavillan
Funghi Medicinali - Dalla Tradizione alla Scienza

Editore: Nuova Ipsa Editore
Data pubblicazione: Settembre 2011
Formato: Libro - Pag 336 - 16,5X23,5


leggi recensione

 

 

 

 

 

Presentazione Completa e UNICA di ACQUA KANGEN

Cambia la tua acqua ---- CAMBIA LA TUA VITA ;-)

per info contattami:       arturovillamarco@gmail.com

 

Se vuoi capire come funziona guardati questi video - Nessuno ha mai spiegato meglio ;-)

 

PREVENTIVI ACQUA KANGEN
(Clicca qui)

 

per info contattami: arturovillamarco@gmail.com

 

 

-

N-Acetil Cisteina - precursore Glutatione

Il glutatione è un tripeptide naturale, vale a dire una sostanza costituita da tre amminoacidi, nell'ordine acido glutammico, cisteina e glicina.

-

L - Glutatione - Studi del ricercatore G. Puccio

Esso e' un composto organico la cui carenza nei globuli rossi congenita od acquista nel corso dell'esistenza, per via di vaccinazioni, assunzione di farmaci, droghe, alimentazione inadatta, ecc., determina il precoce invecchiamento (cellulare, sistemico ed organico) per via di un anomalo metabolismo OSSIDATIVO,..............

-

Le Virtù del Glutatione

Il Glutatione viene costruito all’interno delle cellule partendo dai tre aminoacidi che lo compongono che sono la glicina, l’acido glutammico e la cisteina. Il fattore limitante la sintesi del glutatione è la disponibilità di cisteina che è piuttosto rara negli alimenti...............

-

IL SAMe ed il Fegato - S-adenosil metionina

La S-adenosil metionina (SAM) è un coenzima coinvolto nel trasferimento di gruppi metile (un processo definito metilazione).
La molecola è anche conosciuta con il nome ademetionina o SAMe ...

-

Produzione Endogena di vitamina D

Al contrario di tutte le altre che assimiliamo dal cibo, questa vitamina viene prodotta in gran parte dal nostro organismo. Il metabolismo della vitamina D è un processo estremamente complesso: tutto ha origine in quella che potremmo definire l'industria chimica del nostro organismo, il fegato, organo che svolge un ruolo fondamentale in molti processi,.....

-

Fisiopat. vit. D - Differenziazione cellulare - Apoptosi

La scoperta che le cellule della maggioranza dei tessuti posseggono un recettore per la vitamina D e che gran parte di esse possiede il complesso macchinario enzimatico per convertire la 25-idrossivitamina D circolante, nelle forma attiva, cioè nell'1-25 diidrossivitamina D, ha fornito nuove acquisizioni per conoscere meglio l'attività di questa vitamina....................

-

Fisiopatologia della vitamina D - Altre malattie

Malattie autoimmuni, osteoartriti e diabete La vita a elevate altitudini aumenta il rischio di diabete tipo 1, sclerosi multipla e malattia di Crohn. Vivendo al di sotto dei 35 gradi di latitudine, per i primi 10 anni di vita, si riduce il rischio di sclerosi multipla di circa il 50%................

-

Osteoporosi e Vitamina D3

La scoperta che le cellule della maggioranza dei tessuti posseggono un recettore per la vitamina D e che gran parte di esse possiede il complesso macchinario enzimatico per convertire la 25-idrossivitamina D circolante, nelle forma attiva, cioè nell'1-25 diidrossivitamina D, ha fornito nuove acquisizioni per conoscere meglio l'attività di questa vitamina................

-

Vitamina E - ( Tocoferolo )

La Vitamina E o Tocoferolo è un potente antiossidante liposolubile che aiuta le cellule del nostro organismo a proteggersi dai radicali liberi, responsabili principali dell’invecchiamento cellulare. La vitamina E (tocoferolo) all’interno del nostro corpo agisce contro le patologie cardiovascolari, ............

La vitamina C

Iniziamo col dire che la vitamina C esistente in natura in frutta e verdure è molecolarmente identica all'acido L-ascorbico prodotto in laboratorio, non esiste nessuna differenza. Aggiungiamo che per un difetto genetico il nostro corpo non produce la vitamina C pertanto siamo costretti a somministrarcela per via orale,

 

Tumori: iniezioni di vitamina C ad alte dosi per uccidere cellule cancro

L'iniezione di un concentrato di vitamina C ad alte dosi può aiutare a eliminare le cellule tumorali. A stabilirlo, per ora sui topi, è una ricerca dell'Università del Kansas pubblicata su 'Science Translational Medicine'. Secondo gli scienziati, la somministrazione per via endovenosa di vitamina C potrebbe...........

 

 

Vitamina C? - sopravvalutata

Molti giornali nei giorni scorsi hanno eletto la vitamina C a farmaco antitumorale, usando espressioni come “la vitamina C tiene a bada il cancro” quando addirittura non è stata usata la parola “cura”. Tutto parte da una pubblicazione su Science Translational Medicine, ma tra quello che lo studio dice e quello che gli autori hanno gettato in pasto ai media c’è un bel po’ di differenza.

 

La vitamina C in gravidanza protegge il cervello del bebè

Via libera al ribes, ai peperoni, ai kiwi, ai broccoli, ai cavoli, alle arance e ai mandarini: in gravidanza, oltre ad aiutare il senso di sazietà favorendo una dieta sana e variegata, aiutano anche ad apportare la giusta quantità di vitamina C nell'organismo, indispensabile per un sano sviluppo cerebrale del nascituro.

 

La Melatonina

La melatonina, chimicamente N-acetil-5-metossitriptamina, è una sostanza prodotta da una ghiandola posta alla base del cervello, la ghiandola pineale (o epifisi). Agisce sull'ipotalamo e ha la funzione di regolare il ciclo sonno-veglia. Oltre che negli esseri umani essa è prodotta anche da animali, piante e microorganismi.

 



 


 

Motore di ricerca interno Carcinomaepatico.it

Condividi Sui SOCIAL -

Facebook Twitter Delicious Digg Stumbleupon Favorites More

 



CARC. EPATICO  
PROTOCOLLO 123     
PROTOCOLLO SFLTV5     
IRCAV 1     
IRCAV 2     
IRCAV 3     
IRCAV 4     
VIDEO IRCAV     
QUADRO CLINICO     
PILASTRI  
SUCCHI VERDI     
ACQUA KANGEN     
SYNCHROLEVELS     
ALOE ARBORESCENS     
GANODERMA LUCIDUM     
ASCORBATO POTASSIO     
ALIMENTAZIONE  
ALIMENTAZIONE 1     
ALIMENTAZIONE 2     
ALIMENTAZIONE 3     
ALIMENTAZIONE 4     
ALIMENTAZIONE 5     
ALIMENTAZIONE 6     
TABELLE ALIMENTARI     
RICETTE SALUTARIANE     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
STRUMENTI IRCAV  
CERTIFICO IO     
LA LIBRERIA     
PERCORSO     
LA SCELTA     
SORAFENIB     
IL CANCRO     
TUTTI I VIDEO  
VIDEO SUCCHI VERDI     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
VIDEO ACQUA KANGEN     
VIDEO IRCAV     
CANALE YOUTUBE     
INFODAY  




 

 


| Nota | Dove contattarmi | Disclaimer |

Utenti Connessi: 1124

Privacy Policy