Sostituire la Farina di Frumento: Ecco 12 Farine Alternative

In questo articolo sono elencate 12 farine alternative a quella tradizionale (ovvero quella di frumento) e le loro numerose proprietà. Non tutte sono però adatte ai celiaci ma si possono preparare tantissime ricette gustose.

L’ingrediente più comune nella cucina nostrana è la farina di frumento: la si ritrova in numerose pietanze caratteristiche del nostro paese, come pasta, pane, pizza e dolci da forno.

La farina bianca di frumento è quella che solitamente acquistiamo e che si trova nelle nostre dispense, ma è bene sapere che –a causa del processo di lavorazione- la farina che compriamo viene privata di molte proprietà nutritive: durante il processo di raffinazione, infatti, il chicco di grano viene privato della crusca e della buccia e quello che rimane viene poi schiacciato e sbiancato chimicamente.

 

 

Sono proprio le componenti che vengono eliminate -la crusca e la buccia- ad essere ricchi di sostanze nutritive, mentre quello che resta del chicco di grano è privo di nutrienti.

Con l’aggiunta delle sostanze chimiche usate nel processo di sbiancamento, poi, rimangono nella farina anche i residui chimici che possono portare all’intolleranza al glutine.

 

 

La farina bianca di frumento è –dunque- una farina priva di enzimi, minerali e vitamine che si trovano invece nella crusca e nella buccia del chicco di grano.

 

 

L’assenza di questi nutrienti è fondamentale, perché l’organismo –per riuscire a digerire un alimento privo di sostanze nutritive- deve prenderle dai suoi stessi tessuti e dalle sue stesse ossa.

Tale processo può portare a diverse malattie (come la sindrome dell’affaticamento cronico) e rende problematica la perdita di peso. È dunque importante, se si vuole consumare la farina di frumento, cercare una farina non sbiancata chimicamente e macinata a pietra: in questo caso, infatti, il chicco non viene separato dalla crusca e dalla buccia e –dunque- dalle sostanze nutritive. Oltre alla farina di frumento, però, vi sono molti altri tipi di farina –sicuramente meno conosciuti ed usati- che sono ricchi di proprietà nutritive, apportano innumerevoli benefici e sono privi di glutine . È possibile trovare alcune di queste farine alternative nei supermercati, oppure nei negozi addetti alla vendita di prodotti biologici o anche online.

 

 

1. Farina di ceci

 

 

La farina di ceci proviene –appunto- dai ceci essiccati ed è ricchissima di proprietà nutritive: è ricca di fibre, carboidrati, proteine vegetali, vitamine (A, B, C, E) e sali minerali come calcio, magnesio e potassio. La farina di ceci è è una delle più conosciute farine alternative ed infatti è facilmente reperibile in commercio.

Questa farina può essere usata per sostituire le uova nelle frittate, oltre che come ingrediente per panature, pastelle e pasta fatta in casa. La farina di ceci è un alimento privo di glutine ed è dunque adatto a chi soffre di celiachia; le fibre in essa contenute, inoltre, contribuiscono a regolarizzare il transito intestinale e il basso livello di indice glicemico lo rende un alimento innocuo anche in caso di diabete. La farina di ceci contiene anche saponine che impediscono l’assorbimento del colesterolo cattivo nell’intestino.

 

 

2. Farina di lupini

 

 

Una delle farine alternative maggiormente ricca di proteine è la farina di lupini. Questa è anche una buona fonte di fibre, vitamine e sali minerali tra cui ferro, calcio e potassio . Oltre ad avere un basso indice glicemico, la farina di lupini ha anche proprietà vermifughe e antiossidanti, e contribuisce a ridurre l’ipertensione. Le saponine –inoltre- contribuiscono a ridurre i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. La farina di lupini è inoltre un alimento adatto per i celiaci, perché non contiene glutine. E’ facile da reperire soprattutto online.

 

 

3. Farina di lenticchie

 

 

La farina di lenticchie ha proprietà antiossidanti ed è ricca di fibre, fosforo, ferro , zinco e vitamine; presenta un basso indice glicemico e contribuisce a regolare il livello di glucosio presente nel sangue. La farina di lenticchie da anche senso di sazietà e può essere usata per preparare gli alimenti di una dieta.

Grazie all’azione delle fibre (che facilitano l’evacuazione e placano il senso di fame), la farina di lenticchie è adatta per chi vuole perdere peso e sta seguendo una dieta. - le lenticchie contengono tutti gli 8 aminoacidi essenziali

 

4. Farina di manioca (tapioca)

La manioca è un tubero originario dell’America centrale. La farina di manioca, che prende il nome di tapioca, è ricca di fibre, proteine e sali minerali come selenio, sodio, potassio e fosforo, ed è un alimento facilmente digeribile, oltre che privo di glutine. La farina di tapioca è, dunque, un’ottima alternativa alla farina di frumento, ed ha un elevato contenuto energetico ideale per chi fa attività sportiva.

 

5. Farina d’avena

La quinta delle farine alternative è quella d’avena. Questa è ricca di proteine e fibre solubili e il beta glucano in essa contenuto aiuta a ridurre l’assorbimento del colesterolo cattivo nell’organismo; la farina d’avena è un alimento molto saziante: infatti, l’alto contenuto di fibre placa il senso di fame, oltre a regolarizzare le funzioni intestinali. L’avena in sè per sè è ricca di tantissime proprietà (puoi leggere questo articolo) e per questo è un alimento adatto a tutti, anche a chi vuole perdere peso.

 

6. Farina di farro

 

Tra le farine alternative, la farina di farro figura per il suo alto contenuto energetico e nutrizionale, ma ha un contenuto calorico più basso se confrontata alle farine di altri cereali. La metionina in essa contenuta è una sostanza capace di aiutare l’assorbimento dei fosfolipidi. La farina di farro, comunque, non è adatta ai celiaci, ma è indicata per chi non digerisce alimenti a base di farina di grano. Si può fare in casa opure acquistare direttamente già pronta.

 

7. Farina di soia

Tra le farine alternative, non poteva mancare quella di soia. La farina di soia ha un alto contenuto proteico ed è adatta alle diete senza glutine; contiene vitamine (A, B, C, E) e sali minerali come fosforo, potassio e calcio, ed è povera di grassi saturi. La farina di soia, inoltre, contribuisce a regolare il livello di glucosio nel sangue, favorendo l’assorbimento del colesterolo buono e impedendolo al colesterolo cattivo. Le proprietà antiossidanti contrastano, poi, l’invecchiamento cellulare.

 

8. Farina di miglio

La farina di miglio deriva appunto dal miglio, un cereale di origini orientali. Pur avendo una composizione chimica molto simile a quella del grano, la farina di miglio è priva di glutine ed è un alimento adatto ai celiaci. È inoltre ricca di fibre, vitamine e sali minerali come calcio, ferro, magnesio, zinco e potassio: l’azione di questi sali minerali apporta benefici ai denti (in particolare allo smalto), ai capelli e alle unghie.

 

9. Farina di grano saraceno

Il grano saraceno non è un cereale: rientra infatti nella famiglia degli pseudo-cereali (come anche la quinoa). Nonostante sia un alimento privo di glutine (e quindi adatto ai celiaci), la farina di grano saraceno può provocare reazioni allergiche, dunque è meglio consultare un medico prima di assumerla. La farina di grano saraceno è comunque ricca di nutrienti benefici, come vitamine, sali minerali e rutina, che conferisce a questo tipo di farina proprietà antiossidanti.

 

10. Farina di quinoa

 

La farina di quinoa contiene molte proprietà nutritive benefiche per l’organismo: una di queste è la lisina, che rafforza il sistema immunitario e agisce positivamente sull’ormone del buon umore (la serotonina). La farina di quinoa è priva di glutine, ha un indice glicemico molto basso e contribuisce ad abbassare il livello di colesterolo nel sangue. Grazie ai flavonoidi in essa contenuti, la farina di quinoa ha anche proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

 

11. Farina di Teff

Il teff è una graminacea di origine africana di cui esistono due varianti, e due rispettivi tipi di farina: bianca e rossa. La farina di teff è forse una delle farine alternative meno conosciute. Il teff è ricco di vitamine (soprattutto ferro, potassio e calcio) e privo di glutine, è un alimento facilmente digeribile e ad alto contenuto proteico. La farina di Teff è inoltre ricca di fibre, che danno senso di sazietà e facilitano l’evacuazione: per questi motivi, la farina di Teff è indicata per chi vuole perdere peso, oltre che per i celiaci.

 

12. Farina di carrube

La farina di carrube è una delle farine alternative al cacao: ne ricorda infatti il sapore, ma è leggermente più dolce. La farina di carrube, però, non contiene caffeina né colesterolo. È inoltre povera di grassi, placa il senso di fame e ha proprietà antiossidanti; riduce, inoltre, l’assorbimento del colesterolo cattivo nel sangue ed è ricca di sali minerali, in particolar modo calcio e ferro.

 

 

Fonte: Vivere-armoniosamente.it

 

 


 

 

 

 

 

 

Presentazione Completa e UNICA di ACQUA KANGEN

Cambia la tua acqua ---- CAMBIA LA TUA VITA ;-)

per info contattami:       arturovillamarco@gmail.com

 

Se vuoi capire come funziona guardati questi video - Nessuno ha mai spiegato meglio ;-)

 

PREVENTIVI ACQUA KANGEN
(Clicca qui)

 

per info contattami: arturovillamarco@gmail.com

 

 

-

N-Acetil Cisteina - precursore Glutatione

Il glutatione è un tripeptide naturale, vale a dire una sostanza costituita da tre amminoacidi, nell'ordine acido glutammico, cisteina e glicina.

-

L - Glutatione - Studi del ricercatore G. Puccio

Esso e' un composto organico la cui carenza nei globuli rossi congenita od acquista nel corso dell'esistenza, per via di vaccinazioni, assunzione di farmaci, droghe, alimentazione inadatta, ecc., determina il precoce invecchiamento (cellulare, sistemico ed organico) per via di un anomalo metabolismo OSSIDATIVO,..............

-

Le Virtù del Glutatione

Il Glutatione viene costruito all’interno delle cellule partendo dai tre aminoacidi che lo compongono che sono la glicina, l’acido glutammico e la cisteina. Il fattore limitante la sintesi del glutatione è la disponibilità di cisteina che è piuttosto rara negli alimenti...............

-

IL SAMe ed il Fegato - S-adenosil metionina

La S-adenosil metionina (SAM) è un coenzima coinvolto nel trasferimento di gruppi metile (un processo definito metilazione).
La molecola è anche conosciuta con il nome ademetionina o SAMe ...

-

Produzione Endogena di vitamina D

Al contrario di tutte le altre che assimiliamo dal cibo, questa vitamina viene prodotta in gran parte dal nostro organismo. Il metabolismo della vitamina D è un processo estremamente complesso: tutto ha origine in quella che potremmo definire l'industria chimica del nostro organismo, il fegato, organo che svolge un ruolo fondamentale in molti processi,.....

-

Fisiopat. vit. D - Differenziazione cellulare - Apoptosi

La scoperta che le cellule della maggioranza dei tessuti posseggono un recettore per la vitamina D e che gran parte di esse possiede il complesso macchinario enzimatico per convertire la 25-idrossivitamina D circolante, nelle forma attiva, cioè nell'1-25 diidrossivitamina D, ha fornito nuove acquisizioni per conoscere meglio l'attività di questa vitamina....................

-

Fisiopatologia della vitamina D - Altre malattie

Malattie autoimmuni, osteoartriti e diabete La vita a elevate altitudini aumenta il rischio di diabete tipo 1, sclerosi multipla e malattia di Crohn. Vivendo al di sotto dei 35 gradi di latitudine, per i primi 10 anni di vita, si riduce il rischio di sclerosi multipla di circa il 50%................

-

Osteoporosi e Vitamina D3

La scoperta che le cellule della maggioranza dei tessuti posseggono un recettore per la vitamina D e che gran parte di esse possiede il complesso macchinario enzimatico per convertire la 25-idrossivitamina D circolante, nelle forma attiva, cioè nell'1-25 diidrossivitamina D, ha fornito nuove acquisizioni per conoscere meglio l'attività di questa vitamina................

-

Vitamina E - ( Tocoferolo )

La Vitamina E o Tocoferolo è un potente antiossidante liposolubile che aiuta le cellule del nostro organismo a proteggersi dai radicali liberi, responsabili principali dell’invecchiamento cellulare. La vitamina E (tocoferolo) all’interno del nostro corpo agisce contro le patologie cardiovascolari, ............

La vitamina C

Iniziamo col dire che la vitamina C esistente in natura in frutta e verdure è molecolarmente identica all'acido L-ascorbico prodotto in laboratorio, non esiste nessuna differenza. Aggiungiamo che per un difetto genetico il nostro corpo non produce la vitamina C pertanto siamo costretti a somministrarcela per via orale,

 

Tumori: iniezioni di vitamina C ad alte dosi per uccidere cellule cancro

L'iniezione di un concentrato di vitamina C ad alte dosi può aiutare a eliminare le cellule tumorali. A stabilirlo, per ora sui topi, è una ricerca dell'Università del Kansas pubblicata su 'Science Translational Medicine'. Secondo gli scienziati, la somministrazione per via endovenosa di vitamina C potrebbe...........

 

 

Vitamina C? - sopravvalutata

Molti giornali nei giorni scorsi hanno eletto la vitamina C a farmaco antitumorale, usando espressioni come “la vitamina C tiene a bada il cancro” quando addirittura non è stata usata la parola “cura”. Tutto parte da una pubblicazione su Science Translational Medicine, ma tra quello che lo studio dice e quello che gli autori hanno gettato in pasto ai media c’è un bel po’ di differenza.

 

La vitamina C in gravidanza protegge il cervello del bebè

Via libera al ribes, ai peperoni, ai kiwi, ai broccoli, ai cavoli, alle arance e ai mandarini: in gravidanza, oltre ad aiutare il senso di sazietà favorendo una dieta sana e variegata, aiutano anche ad apportare la giusta quantità di vitamina C nell'organismo, indispensabile per un sano sviluppo cerebrale del nascituro.

 

La Melatonina

La melatonina, chimicamente N-acetil-5-metossitriptamina, è una sostanza prodotta da una ghiandola posta alla base del cervello, la ghiandola pineale (o epifisi). Agisce sull'ipotalamo e ha la funzione di regolare il ciclo sonno-veglia. Oltre che negli esseri umani essa è prodotta anche da animali, piante e microorganismi.

 



 


 

Motore di ricerca interno Carcinomaepatico.it

Condividi Sui SOCIAL -

Facebook Twitter Delicious Digg Stumbleupon Favorites More

 



CARC. EPATICO  
PROTOCOLLO 123     
PROTOCOLLO SFLTV5     
IRCAV 1     
IRCAV 2     
IRCAV 3     
IRCAV 4     
VIDEO IRCAV     
QUADRO CLINICO     
PILASTRI  
SUCCHI VERDI     
ACQUA KANGEN     
SYNCHROLEVELS     
ALOE ARBORESCENS     
GANODERMA LUCIDUM     
ASCORBATO POTASSIO     
ALIMENTAZIONE  
ALIMENTAZIONE 1     
ALIMENTAZIONE 2     
ALIMENTAZIONE 3     
ALIMENTAZIONE 4     
ALIMENTAZIONE 5     
ALIMENTAZIONE 6     
TABELLE ALIMENTARI     
RICETTE SALUTARIANE     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
STRUMENTI IRCAV  
CERTIFICO IO     
LA LIBRERIA     
PERCORSO     
LA SCELTA     
SORAFENIB     
IL CANCRO     
TUTTI I VIDEO  
VIDEO SUCCHI VERDI     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
VIDEO ACQUA KANGEN     
VIDEO IRCAV     
CANALE YOUTUBE     
INFODAY  




 

 

| Nota | Dove contattarmi | Disclaimer |

Utenti Connessi: 820

Privacy Policy