Il digiuno rafforza il sistema immunitario


Digiunare per contrastare l’invecchiamento, allungando le aspettative di vita.

Questa è la ricetta pubblicata su Cell Stem Cell dal team californiano della University of Southern California di Los Angeles.
Secondo i ricercatori, la pausa alimentare sarebbe una panacea per la rigenerazione cellulare del sistema immunitario.

Per arrivare a queste conclusioni i ricercatori hanno condotto uno studio durato sei mesi. Sottoponendo i partecipanti ad un periodo di digiuno di quattro giorni, gli studiosi hanno potuto osservare che il sistema immunitario fa una specie di pulizia generale eliminando le cellule inutili. Contemporaneamente, in modo naturale, rimette in funzione le cellule staminali deputate alla rigenerazione cellulare.

Il digiuno prolungato avrebbe, secondo gli scienziati, anche il vantaggio di aiutare i pazienti oncologici che affrontano la chemioterapia. La pausa, infatti, attiverebbe processi di protezione dagli effetti collaterali. Su questo aspetto Longo ha spiegato che “Potenzialmente riteniamo che questa pratica sul cibo favorisca l'eliminazione di cellule anomale, precursori di cellule cancerogene".

 

Tuttavia bisogna fare attenzione, raccomandano i ricercatori. Il digiuno “deve essere correttamente gestito dagli specialisti”, aggiunge Gallo

 

 

Il tuo laboratorio ha scoperto di recente una tecnica rivoluzionaria per la lotta contro i tumori - Scientific American: il Fasting, ovvero affamare le cellule sane e quelle tumorali prima del trattamento con la chemio.

Di cosa si tratta esattamente?

Gli studi cellulari di riprogrammazione hanno a che fare con temi del tipo: come fai a rendere una cellula altamente resistente al danno interno - e quindi all’invecchiamento - e allo stesso tempo altamente resistente al danno esterno?

Questo è il tipo di ricerca che portiamo avanti da anni nel mio laboratorio a Los Angeles. Per la ricerca sul ‘fasting’ il nostro problema era quasi di natura pratica: come portare nella maniera piu’ veloce e semplice le nostre scoperte sulla riprogrammazione cellulare fino al paziente.

La risposta è: con il digiuno.

Sapevamo benissimo dalle nostre precedenti ricerche sui lieviti (Baker’s Yeast) che in questi microrganismi bastano 48 ore di digiuno, nutriti di solo acqua, per farli diventare altamente resistenti.

Sapevamo dai nostri studi sulle cellule dei mammiferi che potevamo ottenere cose simili anche in questi tessuti. Ero quindi abbastanza sicuro che avrebbe funzionato o almeno migliorato le cose anche nei topi e per gli uomini.

Siamo partiti con degli esperimenti sui topi e abbiamo confermato la nostra teoria con risultati stupefacenti, superiori alle aspettative: tutti i topi vivi avevano subito il trattamento del digiuno. Non avrei mai pensato che questa tecnica potesse funzionare subito e così bene. (VIDEO: Valter Longo : Groundbreaking Discovery Cancer Research)

 

A che punto siete con la sperimentazione?

longo_vLa tecnica è già stata adottata da istituti clinici pioneri e la cosa si sta espandendo. Non conosco i numeri esatti ma in base a quello che abbiamo visto e sentito speculiamo che potrebbero già essere migliaia le persone che nel mondo stanno usando il Fasting abbinato alla chemioterapia.

I risultati di questi pazienti sono molto positivi.Vediamo fin dove riusciamo ad arrivare. All’inizio si parlava di riduzione degli effetti della chemio; nei lieviti siamo arrivati a 10.000 volte.

Se riuscissimo ad arrivare a 50 volte negli uomini sarebbe già una grande differenza nella lotta contro il cancro.

Stiamo anche cercando di ricreare il digiuno con dei farmaci che utilizzino sostanze nutraceutiche e substitution food. Siamo molto vicini a realizzare il farmaco. Abbiamo ottenuto un grant per questo e per la parte clinica. Il primo studio clinico sul fasting sui pazienti sarasvolto entro i prossimi sei mesi. La ricerca pura spesso non riesce a trovare applicazioni in clinica. Da qui nasce tutto il mio entusiasmo per questa ricerca sul digiuno. E’ sempre stato un mio obiettivo quello di arrivare in clinica, una volta trovata una ricerca adatta.

 

 

 

Sebbene le Diete Depurative e in particolare i Digiuni siano stati criticati a lungo e dipinti come Insicuri ed Insalubri dai Nutrizionisti Convenzionali, le Ultimissime Ricerche stanno Dimostrando che mettendo l’Organismo in Condizione IpoCalorica Temporanea, o meglio ancora di “Digiuno Solido” e di sola Acqua Leggera bevibile a sorsi, o di Soli Succhi “Leggeri” di Agrumi (allungati con acqua pura), il Corpo induce le Cellule Staminali a produrre Nuove Cellule Immunitarie (Globuli bianchi) capaci di Combattere efficacemente ogni eventuale Infiammazione Corporale.

I Ricercatori Californiani confermano dunque che il Digiuno innesca un Meccanismo Rigenerativo che spinge le Staminali a creare Nuovissime Cellule del Sangue, in particolare Nuovissimi Globuli Bianchi, essenziali per Ripristinare l’Intero Sistema Immunitario. E ci sono Ottime Possibilità che questo meccanismo Rigenerativo Funzioni su Molteplici Organi del Nostro Corpo e per questo i Ricercatori effettueranno Nuovi Studi.

 

DOTTORI E IGIENISTI ALLINEATI ?

Ora anche il Prof. Valter Longo, partito alla tenera età di 16 anni dalla sua Genova alla volta degli Stati Uniti per Studiare Musica Rock e diventato invece una Importante Personalità della Medicina come Studioso e Ricercatore come conferma il suo Sostanzioso Curriculum Vitae, si “Schiera” con la sua Ricerca alle Linee Guida della Health Science (La Scienza della Salute&Benessere) circa gli Enormi Benefici del Digiuno, ricalcando Strade già Percorse da Igienisti Famosi per la maggioranza seguaci del Dr. Herbert Shelton, l’Esponente Principe del Digiuno, che somministrava solo Acqua Distillata da bere e niente altro, e che ha fatto Digiunare Migliaia di Persone, facendo riguadagnare rapidamente loro la Salute, Completamente e Definitivamente.

Si allinea anche al Dr Stanley Burroughs (Usa: 1903-1991), un Naturopata con esperienza ultra quarantennale, che nel 1940 (e ristampato nel 1976) scrisse e divulgò “The Master Cleanser” (Il Grande Pulitore – o Dieta della Limonata), un “Semi-Digiuno” basato su una bevanda composta da Succo di Limone, Sciroppo d’Acero, un Pizzico di Peperoncino in Polvere (o Pepe di Cayenna) e Acqua Pura, in Sostituzione di Tutti i Pasti Normali.

Anche il Prof. Umberto Veronesi, che dopo aver smessi i “Panni” del Ministro della Salute, ha iniziato finalmente a Professare la Vera Scienza della Salute&Benessere, dapprima Promuovendo il Vegetarianesimo/Veganesimo ed ora addirittura la Dieta del Digiuno, dove conferma lo stretto legame fra Cibo e Salute.

 

Fonte: PaoloCavacece.it

 

 

Il digiuno per tre giorni può rigenerare intero sistema immunitario,

Tutto il sistema immunitario di una persona può essere ringiovanito digiunando per un minimo di tre giorni si innesca il corpo per iniziare a produrre nuove cellule bianche del sangue, uno studio suggerisce

 

 

Il digiuno per non più di tre giorni può rigenerare l'intero sistema immunitario, anche negli anziani, gli scienziati hanno trovato in una svolta descritto come "notevole".

Anche se le diete digiuno sono stati criticati dai nutrizionisti per essere malsana, la nuova ricerca suggerisce affamato il corpo dà il via le cellule staminali a produrre nuovi globuli bianchi, che combattono le infezioni.

Gli scienziati della University of Southern California dicono che la scoperta potrebbe essere particolarmente utile per le persone che soffrono di sistemi immunitari danneggiati, come i pazienti affetti da cancro in chemioterapia.

Potrebbe anche aiutare gli anziani il cui sistema immunitario diventa meno efficace come l'età, rendendo più difficile per loro di combattere le malattie, anche comuni. I ricercatori dicono digiuno "lancia un interruttore rigenerativa" che spinge le cellule staminali per creare nuovi globuli bianchi di marca, in sostanza, rigenerare l'intero sistema immunitario.

 

Digiuno prolungato costringe il corpo a utilizzare esercizi di glucosio e grassi, ma anche rompe una porzione significativa di globuli bianchi. Durante ciascun ciclo di digiuno, questo deplezione dei globuli bianchi induce cambiamenti che attivano la rigenerazione staminali base cellulare di nuove cellule del sistema immunitario.

Negli studi umani sono stati invitati a regolarmente veloce da due a quattro giorni nel corso di un periodo di sei mesi.

Gli scienziati hanno scoperto che il digiuno prolungato anche ridotto l'enzima PKA, che è legata all'invecchiamento e un ormone che aumenta il rischio di cancro e la crescita tumorale.

"Non potevamo prevedere che il digiuno prolungato avrebbe un effetto così notevole nel promuovere la rigenerazione con cellule staminali del sistema ematopoietico," ha aggiunto il prof Longo. "Quando si muore di fame, il sistema tenta di risparmiare energia, e una delle cose che può fare per risparmiare energia è quello di riciclare un sacco di cellule immunitarie che non sono necessari, in particolare quelle che possono essere danneggiate", ha detto il dottor Longo.

 

 

 

 

 

 

 

 

Presentazione Completa e UNICA di ACQUA KANGEN

Cambia la tua acqua ---- CAMBIA LA TUA VITA ;-)

per info contattami:       arturovillamarco@gmail.com

 

Se vuoi capire come funziona guardati questi video - Nessuno ha mai spiegato meglio ;-)

 

PREVENTIVI ACQUA KANGEN
(Clicca qui)

 

per info contattami: arturovillamarco@gmail.com

 

 

 


-

N-Acetil Cisteina - precursore Glutatione

Il glutatione è un tripeptide naturale, vale a dire una sostanza costituita da tre amminoacidi, nell'ordine acido glutammico, cisteina e glicina.

-

L - Glutatione - Studi del ricercatore G. Puccio

Esso e' un composto organico la cui carenza nei globuli rossi congenita od acquista nel corso dell'esistenza, per via di vaccinazioni, assunzione di farmaci, droghe, alimentazione inadatta, ecc., determina il precoce invecchiamento (cellulare, sistemico ed organico) per via di un anomalo metabolismo OSSIDATIVO,..............

-

Le Virtù del Glutatione

Il Glutatione viene costruito all’interno delle cellule partendo dai tre aminoacidi che lo compongono che sono la glicina, l’acido glutammico e la cisteina. Il fattore limitante la sintesi del glutatione è la disponibilità di cisteina che è piuttosto rara negli alimenti...............

-

IL SAMe ed il Fegato - S-adenosil metionina

La S-adenosil metionina (SAM) è un coenzima coinvolto nel trasferimento di gruppi metile (un processo definito metilazione).
La molecola è anche conosciuta con il nome ademetionina o SAMe ...

-

Produzione Endogena di vitamina D

Al contrario di tutte le altre che assimiliamo dal cibo, questa vitamina viene prodotta in gran parte dal nostro organismo. Il metabolismo della vitamina D è un processo estremamente complesso: tutto ha origine in quella che potremmo definire l'industria chimica del nostro organismo, il fegato, organo che svolge un ruolo fondamentale in molti processi,.....

-

Fisiopat. vit. D - Differenziazione cellulare - Apoptosi

La scoperta che le cellule della maggioranza dei tessuti posseggono un recettore per la vitamina D e che gran parte di esse possiede il complesso macchinario enzimatico per convertire la 25-idrossivitamina D circolante, nelle forma attiva, cioè nell'1-25 diidrossivitamina D, ha fornito nuove acquisizioni per conoscere meglio l'attività di questa vitamina....................

-

Fisiopatologia della vitamina D - Altre malattie

Malattie autoimmuni, osteoartriti e diabete La vita a elevate altitudini aumenta il rischio di diabete tipo 1, sclerosi multipla e malattia di Crohn. Vivendo al di sotto dei 35 gradi di latitudine, per i primi 10 anni di vita, si riduce il rischio di sclerosi multipla di circa il 50%................

-

Osteoporosi e Vitamina D3

La scoperta che le cellule della maggioranza dei tessuti posseggono un recettore per la vitamina D e che gran parte di esse possiede il complesso macchinario enzimatico per convertire la 25-idrossivitamina D circolante, nelle forma attiva, cioè nell'1-25 diidrossivitamina D, ha fornito nuove acquisizioni per conoscere meglio l'attività di questa vitamina................

-

Vitamina E - ( Tocoferolo )

La Vitamina E o Tocoferolo è un potente antiossidante liposolubile che aiuta le cellule del nostro organismo a proteggersi dai radicali liberi, responsabili principali dell’invecchiamento cellulare. La vitamina E (tocoferolo) all’interno del nostro corpo agisce contro le patologie cardiovascolari, ............

La vitamina C

Iniziamo col dire che la vitamina C esistente in natura in frutta e verdure è molecolarmente identica all'acido L-ascorbico prodotto in laboratorio, non esiste nessuna differenza. Aggiungiamo che per un difetto genetico il nostro corpo non produce la vitamina C pertanto siamo costretti a somministrarcela per via orale,

 

Tumori: iniezioni di vitamina C ad alte dosi per uccidere cellule cancro

L'iniezione di un concentrato di vitamina C ad alte dosi può aiutare a eliminare le cellule tumorali. A stabilirlo, per ora sui topi, è una ricerca dell'Università del Kansas pubblicata su 'Science Translational Medicine'. Secondo gli scienziati, la somministrazione per via endovenosa di vitamina C potrebbe...........

 

 

Vitamina C? - sopravvalutata

Molti giornali nei giorni scorsi hanno eletto la vitamina C a farmaco antitumorale, usando espressioni come “la vitamina C tiene a bada il cancro” quando addirittura non è stata usata la parola “cura”. Tutto parte da una pubblicazione su Science Translational Medicine, ma tra quello che lo studio dice e quello che gli autori hanno gettato in pasto ai media c’è un bel po’ di differenza.

 

La vitamina C in gravidanza protegge il cervello del bebè

Via libera al ribes, ai peperoni, ai kiwi, ai broccoli, ai cavoli, alle arance e ai mandarini: in gravidanza, oltre ad aiutare il senso di sazietà favorendo una dieta sana e variegata, aiutano anche ad apportare la giusta quantità di vitamina C nell'organismo, indispensabile per un sano sviluppo cerebrale del nascituro.

 

La Melatonina

La melatonina, chimicamente N-acetil-5-metossitriptamina, è una sostanza prodotta da una ghiandola posta alla base del cervello, la ghiandola pineale (o epifisi). Agisce sull'ipotalamo e ha la funzione di regolare il ciclo sonno-veglia. Oltre che negli esseri umani essa è prodotta anche da animali, piante e microorganismi.

 



 


 

Motore di ricerca interno Carcinomaepatico.it

Condividi Sui SOCIAL -

Facebook Twitter Delicious Digg Stumbleupon Favorites More

 



CARC. EPATICO  
PROTOCOLLO 123     
PROTOCOLLO SFLTV5     
IRCAV 1     
IRCAV 2     
IRCAV 3     
IRCAV 4     
VIDEO IRCAV     
QUADRO CLINICO     
PILASTRI  
SUCCHI VERDI     
ACQUA KANGEN     
SYNCHROLEVELS     
ALOE ARBORESCENS     
GANODERMA LUCIDUM     
ASCORBATO POTASSIO     
ALIMENTAZIONE  
ALIMENTAZIONE 1     
ALIMENTAZIONE 2     
ALIMENTAZIONE 3     
ALIMENTAZIONE 4     
ALIMENTAZIONE 5     
ALIMENTAZIONE 6     
TABELLE ALIMENTARI     
RICETTE SALUTARIANE     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
STRUMENTI IRCAV  
CERTIFICO IO     
LA LIBRERIA     
PERCORSO     
LA SCELTA     
SORAFENIB     
IL CANCRO     
TUTTI I VIDEO  
VIDEO SUCCHI VERDI     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
VIDEO ACQUA KANGEN     
VIDEO IRCAV     
CANALE YOUTUBE     
INFODAY  




 

 

| Nota | Dove contattarmi | Disclaimer |

Utenti Connessi: 418

Privacy Policy