Agaricus Blazei Murrill - Proprietà e Storia


 

Agaricus Blazei Murrill

La prima nota storica relativa all'utilizzo in medicina, dei funghi del genere Agaricus risale ai trattati medici Bizantini dell'area mediterranea del 4° secolo (Orivasios) e del 15° secolo (Apuleio) nel trattamento delle "ulcere maligne" della laringe.

 

A differenza della maggior parte dei funghi, l'Agaricus Blazei Murrill non ha un origine esotica, ma fu trovato, nel 1965, nella regione montagnosa di Piedade, nella foresta Atlantica, nei pressi di Tauape nella provincia di S. Paolo, da un coltivatore brasiliano di discendenza giapponese chiamato Takahisa Furumoto.

 

 

Durante un giro tra le montagne, Takahisa Furumoto, trovò questo fungo della famiglia degli Agarici che non gli era noto; inviò le spore in Giappone all'istituto di ricerca di Micologia di Iwade a Inosuke Iwade, dove cercarono di coltivarlo, operazione che durò più o meno un decennio.

Nel medesimo periodo durante una ricerca epidemiologica, condotta dal Dott. Cinden, un ricercatore dell' Università della Pennsylvania, venne riscontrata la bassa incidenza di malattie degenerative dell'adulto e un aumento della durata della vita negli abitanti della regione del Piedade, rispetto agli abitanti delle regioni circostanti.

Il Dott. Cinden, attribuì tali effetti al consumo alimentare abituale di questo fungo da parte della popolazione di questa regione; quindi pubblicò i dati da lui raccolti nella rivista Science e li presentò a varie conferenze, diffondendo così la conoscenza di questo nuovo fungo brasiliano "medicinale".

Quando Inosuke Iwade riuscì a coltivarlo in Giappone appurò che questo Agarico si differenziava da altri della stessa famiglia.

Le lamelle impiegavano più tempo ad assumere la colorazione nera, l'aroma era forte e il gusto prelibato, si trovava davanti ad un nuovo fungo!

Lo inviò al botanico Heinemann, che nel 1967 lo chiamò Agaricus blazei Murrill (ABM), in quanto questo fungo era già stato documentato e descritto da un micologo americano che si chiamava W. A. Murrill che nel 1945, lo aveva trovato nel giardino di un suo amico in Florida.

 

 

Per un lungo periodo, questo fungo poco conosciuto in America e ignoto in Europa, rimase nell'oblio fino ai ritrovamenti della metà degli anni '70, quando Murrill era già morto, poi gli fu attribuito il nome Himematsutake in Giappone e Cogumelo del Sol in Brasile.

Le difficoltà di coltivazione rendono questo fungo molto costoso.

L'Agarico Blazei Murrill è stato impiegato nella tradizione popolare, per contrastare lo stress emozionale, come stimolante del sistema immunitario, per normalizzare i parametri metabolici, glicemia, colesterolo, trigliceridi, per prevenire l'osteoporosi, per trattare i problemi gastroenterici e circolatori e per contrastare le malattie allergiche, autoimmuni e oncologiche.

 

 

Come già detto l'ABM non cresce facilmente, preferisce ambienti caldi e umidi, il clima tipico del brasile, si sviluppa nei mesi caldi e muore se la temperatura si abbassa troppo.

Nella regione del Piedade le temperature si aggirano tra i 35° e i 22°, la terra è costantemente umidificata dalle pioggie tropicali che si manifestano regolarmente verso sera; un altro fattore che sembra legato alla crescita del ABM in queste zone è la presenza di numerosi cavalli che contribuiscono alla particolare concimazione del suolo.

L'ABM cresce anche nella zona sud-est degli Stati Uniti ma in maniera più limitata.

Tutti i funghi hanno la tendenza ad accumulare metalli pesanti, è quindi molto importante che la coltivazione sia biologica e controllata.

 

Nell'ultimo decennio l'ABM è stato studiato come "novel food" in Giappone, Korea, Cina e Taiwan.

In base ai diversi stadi di maturazione, il corpo fruttifero può contenere concentrazioni variabili di alfa e beta-glucani, quindi la raccolta deve essere effettuata nel momento opportuno per garantire un estratto ottimale, con la maturazione aumenta la produzione di un particolare polisaccaride con descritte attività antitumorali, la maggior parte degli studi su questo fungo è orientata alla valutazione dei suoi effetti nelle malattie degenerative, in particolare oncologiche, gli sono anche state attribuite proprietà di normalizzazione delle funzioni epatiche in corso di epatite cronica.

 

L'ABM ha una storia recente, ma forse è il fungo con il maggior numero di lavori scientifici al suo attivo, in quanto la sua azione è principalmente correlata a un forte potenziamento del sistema immunitario e alla sua capacità di modulare la risposta dell'organismo a seconda del contesto patologico a cui è sottoposto, essendo in grado di direzionare la risposta. In questo senso la sua azione può spaziare dalle infezioni, al cancro, alle malattie autoimmuni e alle allergie.

 

Io assumo Agaricus due volte al giorno (2 grammi/dose-die)

utilizzo la miscela 80% in toto e 20% estratto della freeland..

Ritengo i prodotti della Freeland di alta qualità..

 

 

 

Estratto dal libro sotto ...

 

Stefania Cazzavillan
Funghi Medicinali - Dalla Tradizione alla Scienza

Editore: Nuova Ipsa Editore
Data pubblicazione: Settembre 2011
Formato: Libro - Pag 336 - 16,5X23,5


leggi recensione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Presentazione Completa e UNICA di ACQUA KANGEN

Cambia la tua acqua ---- CAMBIA LA TUA VITA ;-)

per info contattami:       arturovillamarco@gmail.com

 

Se vuoi capire come funziona guardati questi video - Nessuno ha mai spiegato meglio ;-)

 

PREVENTIVI ACQUA KANGEN
(Clicca qui)

 

per info contattami: arturovillamarco@gmail.com

 

 

-

N-Acetil Cisteina - precursore Glutatione

Il glutatione è un tripeptide naturale, vale a dire una sostanza costituita da tre amminoacidi, nell'ordine acido glutammico, cisteina e glicina.

-

L - Glutatione - Studi del ricercatore G. Puccio

Esso e' un composto organico la cui carenza nei globuli rossi congenita od acquista nel corso dell'esistenza, per via di vaccinazioni, assunzione di farmaci, droghe, alimentazione inadatta, ecc., determina il precoce invecchiamento (cellulare, sistemico ed organico) per via di un anomalo metabolismo OSSIDATIVO,..............

-

Le Virtù del Glutatione

Il Glutatione viene costruito all’interno delle cellule partendo dai tre aminoacidi che lo compongono che sono la glicina, l’acido glutammico e la cisteina. Il fattore limitante la sintesi del glutatione è la disponibilità di cisteina che è piuttosto rara negli alimenti...............

-

IL SAMe ed il Fegato - S-adenosil metionina

La S-adenosil metionina (SAM) è un coenzima coinvolto nel trasferimento di gruppi metile (un processo definito metilazione).
La molecola è anche conosciuta con il nome ademetionina o SAMe ...

-

Produzione Endogena di vitamina D

Al contrario di tutte le altre che assimiliamo dal cibo, questa vitamina viene prodotta in gran parte dal nostro organismo. Il metabolismo della vitamina D è un processo estremamente complesso: tutto ha origine in quella che potremmo definire l'industria chimica del nostro organismo, il fegato, organo che svolge un ruolo fondamentale in molti processi,.....

-

Fisiopat. vit. D - Differenziazione cellulare - Apoptosi

La scoperta che le cellule della maggioranza dei tessuti posseggono un recettore per la vitamina D e che gran parte di esse possiede il complesso macchinario enzimatico per convertire la 25-idrossivitamina D circolante, nelle forma attiva, cioè nell'1-25 diidrossivitamina D, ha fornito nuove acquisizioni per conoscere meglio l'attività di questa vitamina....................

-

Fisiopatologia della vitamina D - Altre malattie

Malattie autoimmuni, osteoartriti e diabete La vita a elevate altitudini aumenta il rischio di diabete tipo 1, sclerosi multipla e malattia di Crohn. Vivendo al di sotto dei 35 gradi di latitudine, per i primi 10 anni di vita, si riduce il rischio di sclerosi multipla di circa il 50%................

-

Osteoporosi e Vitamina D3

La scoperta che le cellule della maggioranza dei tessuti posseggono un recettore per la vitamina D e che gran parte di esse possiede il complesso macchinario enzimatico per convertire la 25-idrossivitamina D circolante, nelle forma attiva, cioè nell'1-25 diidrossivitamina D, ha fornito nuove acquisizioni per conoscere meglio l'attività di questa vitamina................

-

Vitamina E - ( Tocoferolo )

La Vitamina E o Tocoferolo è un potente antiossidante liposolubile che aiuta le cellule del nostro organismo a proteggersi dai radicali liberi, responsabili principali dell’invecchiamento cellulare. La vitamina E (tocoferolo) all’interno del nostro corpo agisce contro le patologie cardiovascolari, ............

La vitamina C

Iniziamo col dire che la vitamina C esistente in natura in frutta e verdure è molecolarmente identica all'acido L-ascorbico prodotto in laboratorio, non esiste nessuna differenza. Aggiungiamo che per un difetto genetico il nostro corpo non produce la vitamina C pertanto siamo costretti a somministrarcela per via orale,

 

Tumori: iniezioni di vitamina C ad alte dosi per uccidere cellule cancro

L'iniezione di un concentrato di vitamina C ad alte dosi può aiutare a eliminare le cellule tumorali. A stabilirlo, per ora sui topi, è una ricerca dell'Università del Kansas pubblicata su 'Science Translational Medicine'. Secondo gli scienziati, la somministrazione per via endovenosa di vitamina C potrebbe...........

 

 

Vitamina C? - sopravvalutata

Molti giornali nei giorni scorsi hanno eletto la vitamina C a farmaco antitumorale, usando espressioni come “la vitamina C tiene a bada il cancro” quando addirittura non è stata usata la parola “cura”. Tutto parte da una pubblicazione su Science Translational Medicine, ma tra quello che lo studio dice e quello che gli autori hanno gettato in pasto ai media c’è un bel po’ di differenza.

 

La vitamina C in gravidanza protegge il cervello del bebè

Via libera al ribes, ai peperoni, ai kiwi, ai broccoli, ai cavoli, alle arance e ai mandarini: in gravidanza, oltre ad aiutare il senso di sazietà favorendo una dieta sana e variegata, aiutano anche ad apportare la giusta quantità di vitamina C nell'organismo, indispensabile per un sano sviluppo cerebrale del nascituro.

 

La Melatonina

La melatonina, chimicamente N-acetil-5-metossitriptamina, è una sostanza prodotta da una ghiandola posta alla base del cervello, la ghiandola pineale (o epifisi). Agisce sull'ipotalamo e ha la funzione di regolare il ciclo sonno-veglia. Oltre che negli esseri umani essa è prodotta anche da animali, piante e microorganismi.

 



 


 

Motore di ricerca interno Carcinomaepatico.it

Condividi Sui SOCIAL -

Facebook Twitter Delicious Digg Stumbleupon Favorites More

 



CARC. EPATICO  
PROTOCOLLO 123     
PROTOCOLLO SFLTV5     
IRCAV 1     
IRCAV 2     
IRCAV 3     
IRCAV 4     
VIDEO IRCAV     
QUADRO CLINICO     
PILASTRI  
SUCCHI VERDI     
ACQUA KANGEN     
SYNCHROLEVELS     
ALOE ARBORESCENS     
GANODERMA LUCIDUM     
ASCORBATO POTASSIO     
ALIMENTAZIONE  
ALIMENTAZIONE 1     
ALIMENTAZIONE 2     
ALIMENTAZIONE 3     
ALIMENTAZIONE 4     
ALIMENTAZIONE 5     
ALIMENTAZIONE 6     
TABELLE ALIMENTARI     
RICETTE SALUTARIANE     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
STRUMENTI IRCAV  
CERTIFICO IO     
LA LIBRERIA     
PERCORSO     
LA SCELTA     
SORAFENIB     
IL CANCRO     
TUTTI I VIDEO  
VIDEO SUCCHI VERDI     
VIDEO ALIMENTAZIONE     
VIDEO ACQUA KANGEN     
VIDEO IRCAV     
CANALE YOUTUBE     
INFODAY  




 

 


| Nota | Dove contattarmi | Disclaimer |

Utenti Connessi: 1078

Privacy Policy